Narrazioni instant dalla quarantena

Resilienza è parola chiave degli ultimi anni. Usata in tante occasioni per sottolineare la capacità dell’uomo di superare gli innumerevoli traumi del nostro tempo forse mai come in questo caso si può applicare al lato massmediale della società. Chiusi in casa per la quarantena imposta dal propagarsi del Covid-19 artisti, youtuber e persone semplici hanno fatto della penuria di mezzi audiovisivi occasione per narrazioni domestiche della comune restrizione. Numerosi gli esempi disponibili sui canali social di cui qui vogliamo fornire una piccola carrellata non esaustiva e purtroppo ancora in divenire. Se vogliamo avere sempre notizie aggiornate sui piccoli drammi domestici possiamo rivolgerci a Maccio Capatonda che col suo TG CASA 40ENA ogni settimana compie ficcanti inchieste sulla morte del peperoncino o sulla proliferazione dei peli di gatto. Su quanto sia possibile fare ironia sulla nuova quotidianità della gente intervengono anche i ragazzi di Casa Surace che rintracciano con acume gli identikit dei diversi modi delle persone di rispondere al forzato immobilismo. Ma se questi sono modi comunque confezionati e curati dal punto di vista mediale di intervenire sul tema gli autori comici approfittano anche delle dirette facebook per riflettere su questa situazione, come ad esempio ha fatto la pagina di Stand Up Comedy Sicilia. Il racconto della nuova realtà è stato fatto non solo dai produttori delle piattaforme per costituzione tecnica più reattive all’immediato.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Anche la cultura più classica ha spesso saputo ri-organizzare le proprie forme di distribuzione. Si veda Nanni Moretti che sul suo profilo Instagram sta riproponendo suddiviso in sei storie il suo piccolo documentario del 2017 “Autobiografia dell’uomo mascherato” in cui alcune parti s’attagliano perfettamente, come inquietanti vaticinatori, al racconto di una Roma mai così vuota di movimento. Perfino gli scrittori e gli attori di teatro hanno piegato questa lontananza dal pubblico per loro così perniciosa virando, ad esempio, sul contest dove ogni giorno postare delle storie inerenti la quarantena per decretare alla fine un vincitore o letture personalizzate a richiesta di grandi opere del passato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Nanni Moretti (@nannimoretti_) in data:

--------------------------------------------------------------------
OFFERTA PASQUA 2020: sconto del 35% sui libri e riviste editi da Sentieri selvaggi

-----------------------------------------------------

Il cinema, dal canto suo, muta ancora una volta forma per adattarsi al contesto e con Instant Corona MIR Cinematografica, AIR3 Associazione Italiana Registi e Milano Film Festival, in collaborazione con Proxima Milano, Operà Music e NABA, Nuova Accademia di Belle Arti chiedono la partecipazione collettiva di vari filmmakers per raccontare attraverso l’arte e il cinema la surreale realtà che la metropoli meneghina sta vivendo in questi giorni Un progetto simile è stato lanciato anche da Cristina D’Eredità, montatrice video e operatrice culturale che con Tutte a casa. Donne, Lavoro, Relazioni ai tempi del COVID-19 intende avvalersi del contributo di tante altre sue colleghe per creare un documentario atto a “raccontare il rapporto tra donne e lavoro in questo tempo di incertezza. Un diario emotivo ma anche pratico delle donne che: sono costrette ad andare a lavorare fuori casa; possono lavorare da casa; non possono lavorare ne’ fuori, ne’ in casa”. Proprio questa rinnovata dimensione comunitaria sembra essere la grande cifra della mobilitazione degli artisti.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Il mondo della musica pop italiano dopo le singole dirette streaming si sta organizzando infatti per Musica che unisce, un evento unico, in programma martedì 31 marzo dalle ore 20.35 su Rai1 e insieme su tutte le piattaforme multimediali Rai come RaiPlay, e i canali ufficiali di YouTube e Facebook e in streaming, in contemporanea, sul sito dell’iniziativa, creato per raccogliere fondi per la Protezione Civile.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *