Nonno scatenato, di Dan Mazer

Difficilmente si è vista una coppia così poco assortita come Zac Efron e Robert De Niro. Ma il problema principale di Nonno scatenato (a questo punto era meglio far uscire il film col primo titolo che si era pensato, Nonno zozzone) non sono i due protagonisti ma proprio la sceneggiatura di John M. Phillips che fa acqua da tutte le parti, disperde le gag ma non ha neanche il coraggio di muoversi verso le zone di un demenziale puro. Se andiamo ad astrarre il film dal suo contesto geografico, Nonno scatenato potrebbe essere una sorta di cinepanettone made in Usa. Non manca nulla. Una situazione di partenza. C’è Jason, un bravo ragazzo che si sta per sposare con la figlia del suo capo. Dall’altra parte invece si trova il suo opposto, nonno Dick, da poco rimasto vedovo, che chiede al nipote di accompagnarlo a Daytona per le vacanze di primavera. C’è poi l’esplosione dell’intreccio: il nipote si trova a convivere con una situazione a lui estranea. Il nonno sta vivendo una seconda giovinezza. Ed è lì che scattano gag come quelle in cui De Niro finge di essere maestro di golf, Zac Efron che gira mezzo nudo con la svastica in testa. Pensate cosa poteva diventare quella gag nella telefonata video con la famiglia. Invece c’è una trasandatezza totale per i personaggi secondari (ci dovrebbe essere una sorta di ‘reato’ per trattare Danny Glover in quella maniera) e i meccanismi comici appaiono non solo poco oliati ma mal pensati e soprattutto sfasati a livello di tempi.

nonno scatenatoPoteva essere una parodia alla Spring Breakers. Un riaggiornamento alla John Hughes con la Mini rosa in partenza per un altra ‘pazza giornata di vacanza’. Ma Dan Mazer subisce i suoi protagonisti e, a questo punto, non li lascia manco liberi di fare quello che gli pare. Dan Mazer non è Todd Phillips. Solo un fiasco. Stavolta niente partenza col folle.

Titolo originale: Dirty Grandpa

Regia: Dan Mazer

Interpreti: Zac Efron, Robert De Niro, Dermot Mulroney, Aubrey Plaza, Adam Pally


Distribuzione: Eagle Pictures

Durata: 102′

Origine: Usa 2016

Articoli correlati: