MILANO 22 – “Bad Weather”, di Giovanni Giommi (Concorso Extra)


Banishanta è un'isola-bordello, una lingua di terra a sud del Bangladesh ed è il luogo in cui Giovanni Giommi ci fa scoprire le speranze, i desideri, le paure e gli amori delle donne lavoratrici del sesso che vivono in questo luogo. Con una narrazione trasparente e una forza evocativa inusuale, l’autore ci accompagna in questa ricerca verso il cuore di tenebra della nostra contemporaneità, dentro la labilità del presente e la fragile consistenza di queste vite.

Bad weatherLa macchina da presa di Giovanni Giommi, già collaboratore di Massimo Coppola, scruta i volti e i confini visibili di Banishanta, isola-bordello a sud del Bangladesh. Qui vivono le lavoratrici del sesso, qui si danno appuntamento gli uomini che vengono dal Vietnam e dai vicini Paesi quando le loro navi passano da quelle parti, qui, su questa lingua di terra così fragile, fatta d’argilla e acqua, vivono le speranze, i desideri, le paure e gli amori di queste donne, alcune in età, altre molto giovani che coltivano i loro desideri e il loro lavoro, ben sapendo che il piacere dell’amore è differente da quello che da il cliente. Il cliente ti squarcia, dice una giovane donna, lui è il cliente e può fare ciò che vuole, il tuo uomo ti da il piacere. Conciliare il sesso a pagamento con l’amore, con i figli, con il futuro e la famiglia d’origine da mantenere, è questo il compito che si sono assegnate queste donne che Giommi scruta con discrezione, ma a viso aperto, raccontando il dolore dell’uomo compagno della prostituta e quello della donna alle prese con le cattiverie degli uomini, attraverso le perfette forme di una narrazione trasparente, di una documentazione impeccabile.

 

 

Il documentario di Giommi si distingue per forza evocativa davvero inusuale, per il valore aggiunto che mostrano i suoi primi piani, nel sapere assorbire dal grigiore del paesaggio la minaccia del presente, l’incertezza del futuro, ma anche la labilità di un quotidiano sempre da inventare e la fragile consistenza di queste vite che sembrano navigare su una zattera alla deriva. Banishanta diventa, attraverso gli occhi di Giommi, la ricerca del cuore di tenebra della nostra contemporaneità, l’incredibile universo parallelo che scorre accanto, l’infernale deposito di ogni disillusione, luogo indefinito e finisterrae dell‘anima. Complice, in questa ricerca dell’oscuro volto che Banishanta rappresenta è la composizione narrativa di Giommi che, lavorando su lunghe e controllate carrellate, coglie la velatura nebbiosa della terra che osserva, rievocando nello spettatore la lenta scoperta della terra di Kurtz in Apocalypse now. D’altra parte, non era quel Kurtz che ripeteva: l’orrore, l’orrore…., anche qui le donne lo dicono, ma lo lasciano raccontare da altre parole, con i loro sorrisi che tornano a dirci che il mondo nasconde molte verità e non sempre quelle evidenti sono quelle vere, quelle sulle quali fare affidamento.

Scrivi un commento
Captcha

Segnala un commento
Captcha

Sono presenti 0 commenti
 
 

Cerca nel sito

Cerca nel sito



News

FESTIVAL DI ROMA 2014 - Consegnati i Premi Collaterali
Premiati Gone Girl, We are young. We are strong, Soap Opera
Jennifer Beals nel cast di Domani mi alzo tardi
L'attrice nel film su Massimo Troisi
FESTIVAL DI ROMA 2014 - The Road Within vince Alice nella città
Premio Speciale della Giuria a Trash
DR. WHO al Lucca Comics&Games
Due episodi della prossima serie proiettati in anteprima.
Titta Benzi muore all'età di 94 anni
 Amico di Fellini, preso a modello per Titta Biondi di Amarcord
FESTIVAL DI ROMA 2014: il pubblico protagonista
Gli spettatori decideranno i film vincitori della 9° edizione 
Isabelle Huppert presiederà la giuria del Festival di Marrakech
Dal 5 al 13 dicembre al via la 14° edizione
Adriano Valerio vince il contest della sezione Cinema della BiennaleMarteLive
Il corto 37°4S, era già stato premiato a Cannes e ai David di Donatello
A qualcuno piace classico - IV edizione
Si comincia il 28 ottobre alle 21
Francesco Nuti in ospedale
Caduto dalla sedia a rotelle.
Festival di Roma: Il Postino in versione restaurata
Domenica 26 ottobre 
Annabelle film dell’anno per la Warner Bros
Superati i 150 milioni al box office mondiale.
Scemo & + scemo 2 in arrivo!
In sala il 3 dicembre
Geraldine Chaplin al Festival di Roma
Oggi alle 18 l’incontro con il pubblico.
Si è chiuso il Mercato Internazionale del Film
246 produttori provenienti da 52 paesi
Robert Downey jr. e Robert Duvall su Film Tv
Michel Gondry, cinema sardo e intervista a Donatella Botti
30° anniversario dalla nascita di Terminator
Cameron è ottimista riguardo il nuovo capitolo della saga
Il cinema italiano alla conquista dell'America Latina
Trenta  film selezionati per il Festival Internazionale di Guadalajara
Mediaset e 21 Investimenti cedono The Space
Ceduto al gruppo Vue Entertainment per 105 milioni di euro
Incasso "favoloso" per il film su Leopardi di Mario Martone
Il giovane favoloso di Elio Germano sfiora i 100 mila euro di incassi
Fine riprese per Un Natale stupefacente
Le riprese della commedia di Natale di Lillo e Greg, in uscita il 18 dicembre
NInfomaniac di Umberto Baccolo al BP FilmFest di Berlino
per un dibattito sul sesso esplicito nel cinema d'autore
FESTIVAL DI ROMA 2014 - Jean-Pierre Jeunet critico verso la sala Sinopoli
Ieri, prima della proiezione delle 11.30
Maleficent arriva in Blu-Ray
Dopo un incasso di 740 milioni di dollari, approda in home video
Christian Bale sarà Steve Jobs nel nuovo biopic
Nuovo protagonista per il film di Boyle dopo il rifiuto di Di Caprio