MILANO 22 – “Bad Weather”, di Giovanni Giommi (Concorso Extra)


Banishanta è un'isola-bordello, una lingua di terra a sud del Bangladesh ed è il luogo in cui Giovanni Giommi ci fa scoprire le speranze, i desideri, le paure e gli amori delle donne lavoratrici del sesso che vivono in questo luogo. Con una narrazione trasparente e una forza evocativa inusuale, l’autore ci accompagna in questa ricerca verso il cuore di tenebra della nostra contemporaneità, dentro la labilità del presente e la fragile consistenza di queste vite.

Bad weatherLa macchina da presa di Giovanni Giommi, già collaboratore di Massimo Coppola, scruta i volti e i confini visibili di Banishanta, isola-bordello a sud del Bangladesh. Qui vivono le lavoratrici del sesso, qui si danno appuntamento gli uomini che vengono dal Vietnam e dai vicini Paesi quando le loro navi passano da quelle parti, qui, su questa lingua di terra così fragile, fatta d’argilla e acqua, vivono le speranze, i desideri, le paure e gli amori di queste donne, alcune in età, altre molto giovani che coltivano i loro desideri e il loro lavoro, ben sapendo che il piacere dell’amore è differente da quello che da il cliente. Il cliente ti squarcia, dice una giovane donna, lui è il cliente e può fare ciò che vuole, il tuo uomo ti da il piacere. Conciliare il sesso a pagamento con l’amore, con i figli, con il futuro e la famiglia d’origine da mantenere, è questo il compito che si sono assegnate queste donne che Giommi scruta con discrezione, ma a viso aperto, raccontando il dolore dell’uomo compagno della prostituta e quello della donna alle prese con le cattiverie degli uomini, attraverso le perfette forme di una narrazione trasparente, di una documentazione impeccabile.

 

 

Il documentario di Giommi si distingue per forza evocativa davvero inusuale, per il valore aggiunto che mostrano i suoi primi piani, nel sapere assorbire dal grigiore del paesaggio la minaccia del presente, l’incertezza del futuro, ma anche la labilità di un quotidiano sempre da inventare e la fragile consistenza di queste vite che sembrano navigare su una zattera alla deriva. Banishanta diventa, attraverso gli occhi di Giommi, la ricerca del cuore di tenebra della nostra contemporaneità, l’incredibile universo parallelo che scorre accanto, l’infernale deposito di ogni disillusione, luogo indefinito e finisterrae dell‘anima. Complice, in questa ricerca dell’oscuro volto che Banishanta rappresenta è la composizione narrativa di Giommi che, lavorando su lunghe e controllate carrellate, coglie la velatura nebbiosa della terra che osserva, rievocando nello spettatore la lenta scoperta della terra di Kurtz in Apocalypse now. D’altra parte, non era quel Kurtz che ripeteva: l’orrore, l’orrore…., anche qui le donne lo dicono, ma lo lasciano raccontare da altre parole, con i loro sorrisi che tornano a dirci che il mondo nasconde molte verità e non sempre quelle evidenti sono quelle vere, quelle sulle quali fare affidamento.

Scrivi un commento
Captcha

Segnala un commento
Captcha

Sono presenti 0 commenti
 
 

Cerca nel sito

Cerca nel sito



News

CANNES 68 - Le aggiunte in Concorso e in Un Certain Regard
arrivano Kawase, Apichatpong, Mendoza, Guédiguian...
Cinema e Resistenza nel nuovo Film Tv
Samba, Expo e intervista a Massimo Zamboni
Miike Takashi e Zero Waste: Incontro con Paul Connett e Raffaele Brunetti
Due eventi imperdibili da Sentieri selvaggi Giovedì 23 e martedì 28 aprile
Cannes 68 - Il programma della Quinzaine des Réalisateurs
Garrel, Gomes, Desplechin, Miike
Xavier Dolan e Jake Gyllenhaal in giuria a Cannes
Ci sono anche Guillermo Del Toro e Sophie Marceau
Il mese del Documentario inizia con Minervini
il 22 aprile a Roma si apre con Stop the Pounding Heart
Tutti i premi del 16° Festival del Cinema Europeo di Lecce
Vince il turco Song of my mother di Erol Mintaş
Philippe Garrel aprirà la Quinzaine des réalisateurs
In concorso anche Arnaud Desplechin e Miguel Gomes
Torna al cinema Stop the Pounding Heart di Roberto Minervini
Uscirà nelle sale UCI Cinemas il 21 aprile.
Margarethe von Trotta: cittadinanza onoraria e retrospettiva a Palermo
La regista ottiene questi riconoscimenti nel capoluogo siciliano
Tutti fuori di Massimo Latini al TGLFF
Verrà proiettato il 3 maggio
Tris Italia: Garrone, Moretti e Sorrentino in concorso a Cannes
In gara anche Haynes, Van Sant e Audiard
Avengers. Age of Ultron in copertina su Film Tv
L'atteso film Marvel, Nanni Moretti e Jude Law
Anime nere di Francesco Munzi conquista la stampa statunitense
Ottime recensioni sul New York Times, Filmmaker e Village Voice
Isabella Rossellini Presidente di Un certain regard a Cannes
I vincitori saranno annunciati il 23 maggio
Scientology secondo Alex Gibney
Il documentario in sala il 25 giugno
Humandroid in copertina su Film Tv
Interviste a Neill Blomkamp e Adèle Haenel
Joe Hisaishi ospite d'onore al Far East Film Festival di Udine
Riceverà il Gelso d'Oro alla carrierail 23 aprile  
L'altra Heimat-Cronaca di un sogno Film della Critica
Assegnato dal SNCCI
Al Pacino, omaggio per i suoi 75 anni
Su Studio Universal da stasera
Star Wars: Il Risveglio della Forza nei cinema italiani a dicembre
Il 16, in anticipo rispetto al resto del mondo
Infortunio al ginocchio per Daniel Craig
Sul set di Spectre, durante una scena di lotta in Messico
Lynch abbandona la nuova stagione di Twin Peaks
Da tempo si erano verificate divergenze tra il regista e il network Showtime
Qualcosa di noi dal 9 aprile al cinema
di Wilma Labate
The Fighters in sala il 16 aprile
Vincitore di 3 César