PROGRAMMA DI NOVEMBRE DEL CENTRO CULTURALE CANDIANI

Ricco di proposte e di eventi cinematografici il programma di novembre del Centro Culturale Candiani.
Si annuncia particolarmente ricco di proposte e di eventi cinematografici il programma di novembre del Centro Culturale Candiani, promosso come di consueto in collaborazione con il Circuito Cinema Comunale.
La prima delle iniziative a prendere il via sarà martedì 30 ottobre, alle 15, il ciclo di incontri dal titolo I maestri del cinema, che curati da Marco Dalla Gassa vedranno titolati studiosi della materia cinematografica cimentarsi con l’analisi di autori della settima arte particolarmente significativi: Giorgio Cremonini con Buster Keaton nell’incontro inaugurale del 30 ottobre e poi Irene Bignardi con Alfred Hitchcock (3 novembre), Antonio Costa con Ingmar Bergman (6 novembre), Adriano Aprà con Roberto Rossellini (13 novembre), lo stesso Dalla Gassa con Akira Kurosawa (20 novembre), Roberto Pugliese con Orson Welles (27 novembre), Fabrizio Borin con Federico Fellini (4 dicembre) ed infine Giorgio Tinazzi con François Truffaut (11 dicembre). Tutti gli incontri avranno inizio alle 15, con ingresso libero e certificazione di frequenza per gli studenti (CFU per studenti Tars).
Saranno dedicati ai film maledetti della mezzanotte gli incontri del sabato sera con Midnight Movies & Tales, curioso mélange di letture, visioni filmiche e suggestioni enogastronomiche messo a punto da Chiara Augliera. Ogni sabato, dal 3 novembre al 15 dicembre, con inizio alle 20.30, alcuni fra i più celebri midnight movies torneranno sugli schermi del Candiani, accompagnati, in un clima da happening, da Food & Tales, con letture e accompagnamenti musicali della Corte dei Miracoli e divertissements gastronomici a tema, preparati con ironia, fantasia e creatività cromatica da Marco Boscarato della Vida Nova. Si comincia sabato 3 novembre con La notte dei morti viventi  di George Romero, per proseguire poi con Freaks di Tod Browning (10 novembre), El topo di Alejandro Jodorowsky (17 novembre), The Rocky Horror Picture Show di Jim Sharman (24 novembre), Eraserhead di David Lynch (1 dicembre) ed infine Pink Flamingos di John Waters (15 dicembre). Ingresso riservato ai maggiorenni. Si accede alle proiezioni con tessera CinemaPiù o con il biglietto di Food & Tales.
Avrà invece per protagonista il cinema d’ambientazione pugilistica la rassegna Pugili, curata dal giornalista Valter Esposito e promossa in occasione dei sessant’anni del campione mestrino Francesco De Piccoli, che sarà festeggiato con un convegno in programma il 29 novembre al Candiani. La rassegna cinematografica proporrà titoli di assoluto rilievo, prendendo le mosse da classici come Vinci per me! di Alfred Hitchcock (lunedì 5 novembre) e Luci della città di Chaplin (7 novembre) e proseguendo poi con Il bacio dell’assassino di Kubrick (9 novembre), Stasera ho vinto anch’io di Robert Wise (12 novembre), Il colosso d’argilla di Mark Robson (14 novembre), Lassù qualcuno mi ama ancora di Wise (16 novembre), Rocco e i suoi fratelli di Visconti (19 novembre), Città amara di John Huston (21 novembre), Toro scatenato di Martin Scorsese (23 novembre), il documentario su Cassius Clay Quando eravamo re di Leon Gast (26 novembre) ed infine la rarità Pugili di Lino Capolicchio, in presenza del regista (28 novembre). Proiezioni con inizio alle 21 ed ingresso riservato ai soci CinemaPiù.
Farà da importante corollario alla mostra Mestre Novecento la rassegna La città filmata. Mestre e Marghera nel cinema, che prenderà il via martedì 6 novembre alle 17.30 con la presentazione di una serie di Cinegiornali Luce sulla terraferma veneziana recentemente acquisiti dalla Videoteca di Mestre. Curata dalla giovane studiosa Silvia Zanna, laureatasi al Tars di Ca’ Foscari con una tesi su questi temi, la rassegna – in programma con proiezioni pomeridiane sino al 6 dicembre – consentirà di far conoscere al grande pubblico il repertorio delle ambientazioni mestrine conservato al Candiani, comprendente documentari e film a soggetto. Ingresso libero.
Sempre ai temi delle rappresentazioni urbane sarà dedicata la rassegna Le immagini della città nel film, organizzata in collaborazione con l’Università della Terza Età di Mestre, con titoli emblematici di cinque grandi città del cinema: la Firenze di Camera con vista (mercoledì 7 novembre), la Parigi de Il favoloso mondo di Amélie  (mercoledì 14 novembre), la Londra di Shakeaspeare in Love (mercoledì 21 novembre), la New York di Colazione da Tiffany (mercoledì 5 dicembre) e infine la Venezia de Le ali dell’amore, da Henry James (mercoledì 12 dicembre). Proiezioni alle 16.30, con ingresso riservato ai soci CinemaPiù e dell’Università della Terza Età.
Rivolta alle tematiche del libero pensiero la rassegna dell’Airis Libero pensiero in libero uomo con la proiezione di The Agronomist (7 novembre), Viva Zapatero (14 novembre), Good Night and Good Luck (21 novembre) e Farhenheit 451 (28 novembre). Proiezioni alle 21 con ingresso libero.
Sempre in novembre, infine, da segnalare la presentazione dei libri di Carlo Lizzani Il mio lungo viaggio nel secolo breve (l’autore ne parlerà con Massimo Cacciari e Roberto Pugliese giovedì 15 novembre alle 21) e di Derek Jarman Ciò che resta dell’Inghilterra (ne parleranno Alberto Fassina e Vincenzo Patané mercoledì 28 novembre alle 17, sulle immagini dell’inedito The Last of England, distribuito dall’editore ALET insieme al libro). Ingresso libero.