REFERENDUM DEI LETTORI 2010/2011: Vince "Sucker Punch”

 Sucker Punch Zack Snyder

I FILM DELL’ANNO 2010/2011 per i lettori di Sentieri selvaggi (348.636 voti)

 

1-"Sucker Punch" – di Zack Snyder

 

2-“Transformers 3”, di Michael Bay

 

3-“The Tree of Life”, di Terrence Malick

 

4-"Harry Potter e i Doni della Morte (parte 1)", di David Yates

 

5-“Giallo/Argento”, di Dario Argento

 

6-“The Green Hornet 3D”, di Michel Gondry

 

7-"Il cigno nero", di Darren Aronofsky

 

8-“Inception”, di Christopher Nolan

 

9-“Habemus Papam”, di Nanni Moretti

 

10-"La Donna che canta" di Denis Villeneuve

 

Scream 4, di Wes Craven

 

“TRON Legacy”, di Joseph Kosinski

 

Harry Potter e i doni della morte – Parte 2, di David Yates

 

“L’ultimo dominatore dell’aria”, di M. Night Shyamalan

 

“The Social Network”, di David Fincher

 

Figli delle stelle, di Lucio Pellegrini

 

Una notte da leoni 2, di Todd Phillips

 

“6 giorni sulla Terra”, di Varo Venturi

 

Parto col folle, di Todd Phillips

 

Paul, di Greg Mottola

 

I Mercenari – The Expendables, di Sylvester Stallone

 

“I baci mai dati”, di Roberta Torre

 

“Fast & Furious 5”, di Justin Lin

 

Urlo di Robert Epstein e Jeffrey Friedman

 

Il primo incarico, di Giorgia Cecere

 

Offside, di Jafar Panahi

 

The Next Three Days, di Paul Haggis

 

Il dilemma, di Ron Howard

 

“Il ragazzo con la bicicletta”, di Jean-Pierre e Luc Dardenne

 

Ken il Guerriero – La Leggenda del Vero Salvatore, di Toshiki Hirano

 

Amore & altri rimedi, di Edward Zwick

 

La polvere del tempo – The Dust of Time, di Theo Angelopoulos

 

“Hereafter”, di Clint Eastwood

 

Devil, di John Erick Dowdle

 

Libera Uscita, di Peter e Bobby Farrelly

 

“Zack & Miri – Amore a …primo sesso”, di Kevin Smith

 

“13 Assassini”, di Miike Takashi

 

The Conspirator, di Robert Redford

 

The Ward – Il reparto, di John Carpenter

 

Cappuccetto rosso sangue, di Catherine Hardwicke

 

Thor, di Kenneth Branagh

 

“Adèle e l’enigma del Faraone”, di Luc Besson

 

“Bronson”, di Nicolas Winding Refn

 

“The Beaver”, di Jodie Foster

 

Lo stravagante mondo di Greenberg, di Noah Baumbach

 

Malavoglia, di Pasquale Scimeca

 

Il sesso aggiunto, di Francesco Antonio Castaldo

 

Sorelle mai, di Marco Bellocchio

 

Vi presento i nostri, di Paul Weitz

 

“Qualunquemente”, di Giulio Manfredonia

 

 

 

 

I FILM DELL’ANNO 2010/2011 per la redazione di Sentieri selvaggi (36 votanti)

 

1-The Social Network

24 voti

 

 

2-Hereafter

19 voti

 

3-The Tree of Life

15 voti

 

4-Ladri di cadaveri

14 voti

 

5-Sucker Punch

13 voti

 

6-Lo zio Boonmee che si ricorda le vite precedenti

12 voti

 

7-Parto col folle

11 voti

 

8-The Town

10 voti

 

9-Il cigno nero

10 voti

 

10-Inception

10 voti

 

Habemus Papam

voti

 

The beaver

voti

 

L'Illusionista 

voti

 

Tournée

voti

 

Il Grinta

voti

 

My son, My son, What Have Ye Done?

voti

 

The Ward

voti

 

13 assassini

voti

 

Transformers 3

voti

 

The Conspirator

voti

 

Somewhere

voti

 

Poetry

voti

 

Post Mortem

voti

 

Una notte da leoni 2

voti

 

Scott Pilgrim Vs. The World

voti

 

X-Men – L'inizio

voti

 

Vallanzasca, gli angeli del male

voti

 

Sorelle Mai

voti

 

Adele e l'enigma del Faraone

voti

 

Kick-Ass

voti

 

L’ultimo dominatore dell’aria

voti

 

Rango

voti

 

Il discorso del Re

voti

 

la donna che canta

voti

 

Come lo sai

voti

 

Adam resurrected

voti

 

Source Code

voti

 

Porco Rosso

voti

 

127 ore

voti

 

American life

voti

 

Noi credevamo

voti

 

Mercenari – The Expendables

voti

 

i ragazzi stanno bene

voti

 

Another Year

voti

 

Bronson 

voti

 

adam resurrected

voti

 

Tamara Drew

voti

 

Machete

voti

 

The Hunter

voti

 

Animal kingdom

voti

 

Potiche

voti

 

The Green Hornet 3d

voti

 

Uomini di Dio

voti

 

TRON Legacy

voti

 

Yattaman – il Film

voti

 

Vanishing on a 7th Street

voti

 

La versione di Barney

voti

 

Amici, amanti e…

voti

 

Un gelido inverno

voti

 

Pietro

voti

 

 

FILM ITALIANO

 

1-Habemus Papam

11 voti

 

2-Sorelle Mai

voti

 

3-Vallanzasca – Gli angeli del male

voti

 

4-Boris – Il film 

voti

 

5-Il primo incarico

voti

 

6-Noi credevamo

voti

 

 

  • secondo me, per l'ennesima volta, doveva vincere 'O zappatore'. secondi, pari merito nel settore surrealismo antelitteram, Martino e Castelli per le recenti affermazioni (leggere i commenti a queste su youtube mi fa respirare più di tanti bolsi articoletti, di tanti bolsi film, da moretti a bellocchio; ah si, ma questi son 'cinema', e il cinema è territorio DOC che ha a esser rispettato e non sporcato). Quando il buon, educato sentieri selvaggi (dopo aver analizzato passo a passo le stucchevoli manette del mou e le lacrime mexesiane, oltre che i tettoni di larissa-la-duchampiana) smetterà di essere così cinefilo, così attento e attaccato ai vari zack sneyder, insomma a tutti questi film (ma come fate a far tutto? a vederli tutti? non vi stancate? ai festival vedo questi critici sempre uguali di pigrizia al limite dell'eroismo, seduti per ore davanti a..), e chiacchiarerà anche di queste vere cose mai viste, un politico che ignobilmente si diletta a criticare San …

  • Francesco, così, en passant, un altro masnadiero che si dice povero

  • Beh, giallo/argento se la gioca con le opere di ed wood per il premio di film peggiore della storia

  • il figlio di eleonora duse

    carissimo, cattivo e maleducato bix… ma tu, invece, non ti stanchi mai a leggere riviste che non ami?

  • hai ragione figlio di eleonora duse! mi ricorda quei laziali che ascoltano le radio romaniste! poveracci…

  • che commenti puerili. Sarebbe più interessante discutere non tanto dei gusti dei lettori e redattori (ma le playlist individuali?), quanto di come siamo tutti prigionieri di un cinema mainstream, raramente squarciavisioni. Forse il voto al film di Landis mi sembra quello che ancora induce a pensare che Sentieri è una rivista pensante, e non al seguito di mode fugaci. the social network non mi sembra il miglior film ,forse il vostro minimo comun denominatore. the Beaver, la donna che canta (chetitolaccio!), l'ultimo domiantore dell'aria, Adele di Besson…questi sono i film meno compiacenti e compiaciuti che avrei voluto vedere premiati.

  • Per una cosa Dina M ha ragione, ovvero che siamo ostaggio del cinema mainstream, ovvero del fatto che il mercato cinematografico italiano è praticamente monopolizzato dalle superproduzioni americane, solo che questa è una po' la scoperta dell'acqua calda, visto che sono decenni che funziona così, e che l'Italia ha un problema di distribuzione dei film che fa quasi spavento. esempio: perché film come Misterios de lisboa di Ruiz non è uscito in Italia? E Hadewijch di Dumont? E El cant dels ocells di Serra? E The limits of control di Jarmusch? Per la seconda cosa che ha detto, ovvero sull'orripilante paccottiglia di Landis solo degli ingenui nostalgici sarebbero d'accordo. E comunque per quanto mi riguarda io esulto alla grande: per me Sucker Punch è un capolavoro vertiginoso. Meravigliose Emily Browning-Abbie Cornish (fragile rosa dei venti che si trasforma in una splendida Virago armata di Kalashnikov)-Jena Malone-Jamie Cheung e Scott Glenn. Grande Snyder. Io però av …

  • Marco Albanese - Stanze di Cinema

    Le classifiche, soprattutto quelle di massa (350.000 voti) sono divertenti e improbabili. Si fanno proprio per poterle mettere in discussione.
    In testa mi sembra ci siano soprattutto giocattoli ludici per bambini mai cresciuti, sofisticatissimi meccanismi tecnologici che fanno appello alla superficialità dei bamboccioni, che Solondz ha ben rappresentato nel suo ultimo Dark Horse.
    Strano però che tutto lo splendido lavoro critico di Sentieri Selvaggi, arrivi ai lettori solo con Snyder, Bay, Potter & co.

  • Beh 350mila sono tanti voti, anche se poi si poteva votare quante volte volevi, ma è sempre un numero talmente elevato da costituire un dato interessante delle opinioni dei lettori. Posso dire una cosa a Marco Albanese: preferisco di gran lunga essere considerata una bambina mai cresciuta che una di quelle intellettuali snob del c….. che costituiscono il target sofisticato di Solondz. E credo che sia proprio quello che tu stesso consideri lo "splendido lavoro critico di Sentieri Selvaggi" a far sì che i lettori sappiano valorizzare dei portentosi "giocattoli ludici" dell'immagionario!

  • bix o vattelapesca

    'che commenti puerili' dice la signora, innalzando così se stessa. s'ignora perché lo dica, o a chi ben si riferisca. a me forse? oltre lo scherzo dello 'zappatore' non è forse un 'tema' non scartabile quello di far entrare spifferi di altre 'cose' dalla porticina protetta del sentier che si vuol selvaggio? parla sicuro a me il figlio illegittimo di eleonora duse, che piccato o annoiato per le mie puntine disseminate un pò a caso (è del resto uno dei pochi modi per intervenire davvero in questi 'forum', un pò bisogna essere tranchant), mi invita a leggere altro, in modo elegante ma fermo, anche qui (stranissimamente) ridimenticando l'altra parte del mio commento, e cioè le uscite di due politici italiani passate troppo inosservate anche in un sito come questo che si occuperebbe solo di 'cinema'. comunque, sono parole al vento, non è possibile dire niente qui perché intanto ci si travisa da sé e men che meno si 'comunica'