SS Magazine Sentieri Selvaggi Magazine n.29 – 6/2017

Ecco il nuovo Sentieri selvaggi Magazine, completamente dedicato a Roberto Rossellini a 40 anni dalla sua scomparsa.

Free download

Puoi scaricare gratuitamente il numero QUI

Per una migliore lettura consigliamo le seguenti applicazioni:
su iPad/iPhone, aprire il PDF da IBook
su Android, aprire il pdf da Aldiko
su Pc/Notebook aprire il pdf da Adobe reader X

 

Sommario del numero

EDITORIALE
Non te lo so dire di aldo spiniello

CUORE SELVAGGIO
#RobertoRossellini

L’inattualità o lo sguardo altrove di daniele dottorini

Il percorso del regista romano è stato sempre caratterizzato da scarti, deviazioni. Il suo sguardo inattuale diventa, oggi come oggi, la possibilità di uno sguardo contemporaneo

La cosa più vicina alla natura di lorenzo esposito

Rossellini riesce a dare visibilità a ciò che naturalmente sfugge all’azione dell’occhio, cioè a qualcosa che è specificamente e unicamente umano, dimenticare, distrarsi, non vedere bene…

Svestizioni – il cinema orizzontale di Roberto Rossellini di guglielmo siniscalchi

Ogni film di Rossellini è un esercizio di (dis)abbigliamento, un continuo invito a svestirsi delle proprie forme e dei propri colori esistenziali. Una proposta irresistibile a cambiar pelle

Roberto Rossellini, il più inquieto di tutti di leonardo lardieri

Rossellini è l’imprevisto della storia, la discontinuità e l’ambiguità essenziale della realtà. L’unico e solo Babbo Natale…

Romarcord – L’apprendimento rosselliniano e la storia del cinema di damiano garofalo

A partire da Roma città aperta un progetto di storia sociale del cinema che coinvolge studenti e studentesse del Dipartimento di Storia dell’arte e Spettacolo della Sapienza

Francia/Italia/USA – Il duello critico di simone emiliani

André Bazin contro Guido Aristarco. La difesa assoluta dei Cahiers e la rabbia della stampa americana. Una panoramica sulla storia “critica” di Rossellini

Difesa di Rossellini di André Bazin

Rossellini è stato veramente ed è tuttora neorealista? A questa sua domanda, André Bazin risponde: tra tutti i registi italiani, quello che mi sembra abbia spinto più lontano l’estetica del neorealismo, è l’autore di Europa ‘51

Roberto Rossellini. Parole e immagini tra la vita e il cinema a cura di federico chiacchiari

Con discrezione, abbiamo provato a raccontare Rossellini esclusivamente dalle foto che lo ritraevano nella vita privata, o nei dintorni dei set. Niente film, solo l’uomo. Il suo privato che divenne pubblico e alcune frasi, dello stesso Rossellini o di chi lo aveva conosciuto e amato e stimato

Un progetto di revisione di Roberto Rossellini

Roberto Rossellini parla della “crisi del cinema”. Un inedito del 1977, pubblicato da Cinema Sessanta, n. 323, gennaio-marzo 2015

Le tracce di Rossellini di Mario Martone

Riportiamo, per gentile concessione dell’autore, un testo pubblicato nel volume chiaroscuri, scritti tra cinema e teatro (Ed. Bompiani, 2004) e su Filmcritica n.471-472

L’algoritmo ha sconfitto il vuoto. Rossellini su youtube di sergio sozzo

Interessante orizzonte concettuale, quello di un Rossellini in streaming, quasi fosse la realizzazione definitiva degli intenti didattici dell’autore

Tracce rosselliniane nel cinema del futuro a cura di pietro masciullo

Le tracce rosselliniane nel nuovo millennio sono più vive che mai: il resoconto di una spettatorialità 2.0 colta in immagini-e-parole di giovani cineasti provenienti da ogni parte del mondo.

INTERVISTE
Fuori orario, il tempo (non) si è fermato – conversazione con enrico ghezzi a cura di simone emiliani

RUBRICHE
Shadows

thief

COVER di brunella de cola

 

 

TAg Cloud Rossellini

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *