1/3/2007 – Dall'America Latina a Herzog…

CineClub Detour – Programma Marzo 2007


 


Per informazioni:


DETOUR OFFCINEMA


Via Urbana 47/a  


00184 ROMA


Tel. 06 45490845 (16-24) 


e-mail: cinedetour@tiscali.it


sito: www.cinedetour.it  


Ingresso riservato ai soci


 


 


Giovedì 1 marzo ROCKUMENTARIES


21.00 I KILL YOUR IDOLS (USA 2004, 75 min, English Version) di Scott Crary. 


Scott Crary racconta la storia della scena musicale art-punk newyorkese attraverso le gesta dei gruppi che l'hanno creata, un documento raro che dimostra come la vita di quelle storiche band fosse caotica come la loro musica. Il percorso si snoda in 30 anni: dagli anni '70 dei Suicide, Teenage Jesus and the Jerks, Theoretical Girls, D.N.A. che inaugurano il genere, per poi proseguire con gli anni '80 dei Sonic Youth ed approdare al giorno d'oggi, dove la scena si mantiene vivacissima grazie a band come Yeah Yeah Yeahs, Liars e Gogol Bordello.


 


Venerdì 2 marzo BALTIC HORROR


21.00 TZAMETI 13 (Francia, Georgia 2005, 86') di Gela Babluani


Sébastien, 20 anni, decide di seguire le indicazioni destinate ad un'altra persona senza sapere dove lo condurranno. Ignora anche che Gerard Dorez, commissario di dubbia reputazione, lo segue per ragioni personali. Arrivato alla sua meta, Sebastien si trova invischiato in uno strano circolo di scommesse clandestine, un mondo degenerato, nel quale uomini scommettono sulla vita di altri uomini. 


 


Sabato 3 marzo


21.00 BUBBA HO-TEP ( USA 2002, 92' v.o. sott. italiano) di Don Coscarelli


Elvis Presley non è morto: è vissuto in incognito per anni in una casa di riposo del Texas, ma è pronto a rientrare in azione quando, insieme ad un altrettanto redivivo John F. Kennedy, deve affrontare una malefica entità proveniente dall'Egitto. Bubba-ho tep, ispirato ad un racconto di J. R. Lansdale, è uno di quei rari casi di pellicola "originale", senza pudori o timori riverenziali.


 


Domenica 4 marzo


21.00 THE ITALIAN MACHINE (Canada 1976, 24'V.O.) di David Cronenberg


La macchina italiana del titolo è una potente Ducati, oggetto del desiderio di un collezionista che vuole soltanto possederla. Liberata da un gruppo di motociclisti, la moto finalmente vive.


21.30 THE LIE CHAIR (Canada 1975,26'V.O.) di David Cronenberg


In una notte di tempesta una coppia si ritrova in una casa sconosciuta. Il padrone li obbliga a un crudele gioco di ruoli. Atmosfere gotiche e fantastiche per un Cronenberg poco usuale.


22.00 CRIMES OF THE FUTURE (USA 1970, 63'. V.O. sott. italiano) di David Cronenberg.


Secondo lungometraggio di Cronenberg, descrive una società futura in cui le donne fertili sono scomparse a causa di un devastante prodotto cosmetico, che provoca secrezioni in grado di portare alla massima eccitazione sessuale attirando le vittime e causando la loro morte.


 


6-10 marzo


rassegna di cinema sudamericano al femminile: II° MOSTRA CINEMULHERE


Detour offcinema, Nuovi Orizzonti Latini ( www.nuoviorizzontilatini.it ) e El Vagon Libre presentano CINEMULHER una settimana interamente dedicata al cinema sudamericano realizzato da donne che ha come protagoniste le donne stesse: siano esse poetesse, operaie o rivoluzionarie. In occasione della rassegna verrà allestita, inoltre, una mostra fotografica interamente dedicata alla condizione della donna in America Latina. Festa sudamericana conclusiva con dj set (Dj Kid Watussi)  sabato 10 Marzo. 


 


Foto- Mulher: Mostra fotografica sulle donne latinoamericane che nei modi più diversi lasciarono un segno edificante nella lotta per i diritti umani di questo continente: Vanessa Bauche, Mamá Angélica, Georgette Vallejo, Carolina de Jesus, e altre.


 


Martedì 6 marzo RASSEGNA CINEMULHER


20.45 VISITA INTIMA di Joana Nin, Brasile; 2005; 15'; V.O. Portoghese –  Sott. Inglese. L'aspettativa di alcune donne in attesa di conoscere detenuti con i quali hanno iniziato una storia d'amore solo attraverso lettere ed e-mail.


21.00 PREGUNTAS SIN RESPUESTAS  di Rafael Montero, Messico, 2005; 120'; V.O. Spagnolo -Sott. Inglese. Preguntas  sin respuestas (Domande senza risposta), è il titolo del quarto documentario sul massacro di donne nella città di Juárez. Questo nuovo documentario ha un punto di vista maschile, in quanto è il primo realizzato da un uomo su questa tematica. La partecipazione e la solidarietà per le donne assassinate a Juárez ha già oltrepassato le barriere nazionali. La speranza è che questi documentari possano far leva sulla coscienza sociale per contribuire a risolvere le barbarie di questa città messicana.


 


Mercoledì 7 marzo RASSEGNA CINEMULHER


20.45 DIOS TE SALVE di Cecilia Martínez; Messico, 2005; 10'; V.O Spagnolo – Sott. Italiano Sinossi: Il mondo di Sor María si capovolge quando la Comitiva Zapatista si alloggia nel suo convento: Da una parte c'è Cristo,un imponente mito millenario. Dall'altro, il Subcomandante Marcos, un polemico mito vivente.


21.00 ESTADO DE MIEDO (Perù- USA, 2005, 120' v.o. spagnolo sott. Italiano)


È un quadro completo di quelle che furono le violazioni dei diritti umani in Perù durante gli anni '80 e '90. Le forze armate, la polizia, i paramilitari e lo Stato peruviano, in nome della lotta contro Sentiero Luminoso.


 


Giovedì 8 marzo RASSEGNA CINEMULHER


20.45 CAROLINA  (Brasile 2004, 14' v.o. sott. Italiano) di Jefferson De Jesus (basato sul libro di Carolina de Jesus – O Quarto de despej – La stanza dei rifiuti) Interpretato da Zezé Mota il film racconta la storia della scrittrice Carolina Maria de Jesus. Alla fine degli anni '50, dalla sua baracca Carolina scrisse un diario in cui denunciava la fame, la miseria che colpiva milioni di brasiliani.


La prefazione di La stanza dei rifiuti  è stata curata di Alberto Moravia nel 1965.


21.00 DIGNA, HASTA EL ULTIMO ALIENTO  Di Felipe Cazals; Messico, 2004; 120'; V.O. Spagnolo – Sott. Inglese


E' un documentario drammatico, che descrive la vita e l'opera dell'avvocatessa messicana Digna Ochoa y Plácido, fino alla sua morte. Più di settanta testimoni sullo schermo risaltano in modo inoppugnabile, il percorso eroico di Digna per la difesa dei Diritti Umani. E nella stessa maniera si cerca di ricreare i numerosi incidenti che dovette subire Digna, privata della sua libertà e torturata impunemente… Il film ha vinto: Premio Special della Giuria per il Documentario – Festival di Cinema della Habana; Premio Ariel – Messico, ed altri…


 


Venerdì 9 marzRASSEGNA CINEMULHER


20.45 JULIANA (Perù 1988, 90' v.o. sott. Italiano) Dir: Grupo Chaski: Fernando Espinoza, Alejandro Legaspi


Juliana ha 13 anni, vive con sua madre, col fratellino e col patrigno in una zona periferica e povera di Lima. Juliana vuole fuggire dalla violenza, dall'oppressione che regnano nella sua casa, e così decide di unirsi ad un gruppo di ragazzi adolescenti che suonano per strada per guadagnarsi da vivere. 


Juliana, però, per far parte della combriccola si deve travestire da ragazzo visto che le ragazze non sono ammesse. Il gruppo è capeggiato da Don Pedro, che abusa del talento dei ragazzi per trarne profitto. Juliana cerca di aiutare i suoi nuovi amici a liberarsi dal loro sfruttatore, ed anche di ritrovare se stessa in una società che la emargina. Juliana è una storia realistica, che mostra le difficili condizioni dei bambini di strada nella capitale peruviana. 


Il film ha vinto diversi premi, tra cui: 


X Festival Internacional del Nuevo Cine Latinoamericano de la Habana (1988); Berlinale, (1989): Premio UNICEF; XXIX Festival Internacional de Cine de Cartagena, Colombia (1989); Premio FIPRESA -Festival Internacional de Troia, Portugal (1989);  XI Festival de Cine Ibérico y Latino-americano, Biarritz; Festival Internazionale Cinema Giovani, Turin (1989); Festival de Cine Ibero- americano de Huelva (1989); XI Festival di Cinema per i bambini, Augsburg, Alemania, (1989). TC \l1 "


22.15 DE NIÑA A MUJER di Florence Jaugey; Documentario, Nicaragua, 2006; 52', V.O. Spagnolo – Sott. Inglese . "Da bambina a donna" è la difficile storia di una ragazzina che rappresenta il comune destino di molte sue coetanee rimaste incinte e obbligate a tenere il bambino nonostante le  possibili – a volte quasi sicure – complicazioni mediche. Attraverso questa storia si racconta il problema politico e sociale di un paese dove l'aborto è ancora una pratica illegale. 


23.00 CORAZON ABIERTO dI Katia Lara, documentario, Honduras, 2005, 27', V.O. Spagnolo – Sott. Inglese. Metafora della "follia e l'insolenza" di fare cinema in un Paese come Honduras: Sami Kafar muore nel 1996 lasciando incompiuto il primo lungometraggio Honduregno  "No hay Tierra sin Dueño"…


A seguire: HIP HOP COM DENDE (Brasile 2006, 15' v.o. portoghese) di Fabíola Aquino e Lílian Machado. Riflesso del movimento che conquista migliaia di addetti al mondo, l' Hip-Hop arriva a Bahia e conquista grande parte della sua gioventù di periferia. Si mischiano quindi gli elementi della Cultura Hip -Hop – graffiti , break, rap, DJ, MC e il "pensiero" – con le espressioni artistiche locali. Insieme scoprono forme alternative di comunicare e parlare fra di loro tramite le radio comunitarie, il giornale comunitario, l'internet e specialmente "bocca a bocca". Nell'elenco: MV Bill, DJ Branco – CMA Hip Hop/Rede Aiyê Hip Hop, DJ Bandido – Quilombo Vivo, Gey Espinheira – Sociólogo, Hamilton Borges – Movimento Negro Unificado, Mario Sartorello – Radialista, Ricardo Andrade – Jornal Folha Popular/PCE, Paulo Rogério – Instituto de Mídia Étnica, tra gli altri


 


Sabato 10  marzo RASSEGNA CINEMULHER


20.45 GABRIELA DE ELQUI MISTRAL DEL MUNDO…EL MISTERIO DE UNA CIGARRA ( Cile 2006, 85' v.o. sott.italiano) di  Luis R. Vera.  "Gabriela de Elqui, Mistral del mundo", è il titolo del documentario rivelatore che racconta le testimonianze inedite sulla poetessa cilena. Questo lavoro, che racconta una Gabriela Mistral poetessa, ma anche madre, pensatrice e lottatrice sociale è stato realizzato grazie alla approfondita ricerca che la regista ha effettuato sulla vita del Premio Nobel per la Letteratura 1945. La macchina da presa percorre il Cile e i diversi paesi del mondo che hanno conosciuto la passione e l'amore, la poesia e gli insegnamenti di Gabriela. Inoltre, il documentario racchiude le testimonianze di importanti personalità che l'hanno conosciuta tra le quali la nordamericana Doris Dana che parla per la prima volta.


22.15 CINEMA ALCÁZAR  di Florence Jaugey; Documentario, Nicaragua, 1997; 10'; Premio Orso d'Argento al Festival di Berlino 1999; V.O. Spagnolo – Sott. Inglese E' uno dei documentari più importanti del cinema nicaraguese e centroamericano degli ultimi anni. Questo film racconta quando Doña Rosa venne a  vivere qui, dopo il terremoto… 


22.30 MUJERES EN LA GUERRA/DONNE IN GUERRA di Luis Felipe Degregori; Documentario, Perù, 2005; 30'; V.O. Quechua/Spagnolo – Sott. Italiano. Nel 1980 il Partito Comunista del Perù "Sendero Luminoso" iniziò la sua lotta contro lo Stato Peruviano, scatenando così una guerra interna che provocò più di 69.000 morti, secondo il resoconto definitivo della Commissione della Verità e Riconciliazione. All'interno di questa lotta, e come fattore decisivo nella caduta di "Sendero Luminoso", ci fu l'azione dell'autodifesa armata dei contadini dove quale le donne ebbero un ruolo molto importante. Questo film vuole far conoscere la partecipazione della donna nella lotta antisovversiva, aspetto poco conosciuto ma fondamentale nella pacificazione del paese. 


23.00 HIP HOP COM DENDE (Brasile 2006, 15' v.o. portoghese) di Fabíola Aquino e Lílian Machado. Riflesso del movimento che conquista migliaia di addetti al mondo, l' Hip-Hop arriva a Bahia e conquista grande parte della sua gioventù di periferia. Si mischiano quindi gli elementi della Cultura Hip -Hop – graffiti , break, rap, DJ, MC e il "pensiero" – con le espressioni artistiche locali. Insieme scoprono forme alternative di comunicare e parlare fra di loro tramite le radio comunitarie, il giornale comunitario, l'internet e specialmente "bocca a bocca". Nell'elenco: MV Bill, DJ Branco – CMA Hip Hop/Rede Aiyê Hip Hop, DJ Bandido – Quilombo Vivo, Gey Espinheira – Sociólogo, Hamilton Borges – Movimento Negro Unificado, Mario Sartorello – Radialista, Ricardo Andrade – Jornal Folha Popular/PCE, Paulo Rogério – Instituto de Mídia Étnica, tra gli altri


A seguire: Teatro: Monologo di Yamila Suárez "RAUL-RAUL" 


Parla di cose semplici, di tinte vecchie che colorano tutta una vita e uno "stare"…


"Lei" è … "lei che parla di lui" … per tutta la sua vita, il resto dei suoi giorni, quel che lui le lasciò. "Lui" sarà quei pezzetti, quei resti diseguali di un trascorso, di un tempo passato per le narici, imbrigliato tra le cravatte. 


A seguire : TRES GATOS Performance musicale con le chitarre, le voci e quant'altro di questo trio acustico latinoamericano, sempre più gradito dal pubblico del Vagón Libre.


A seguire : Festa! Dj Kid Watusi (selezioni di cumbia, reggae&rock latino, Latin Beat)


EL VAGON LIBRE presenta musiche , poesie, teatro e danze a cura degli artisti dell'associazione di volontariato El vagón Libre.


 


Domenica 11 marzo 


21.00 CORTI D'AUTORE- DAVID LYNCH Una raccolta di cortometraggi del grande regista americano che attraversa trent'anni di produzione dagli esordi sperimentali di "Six Figures Getting Sick" del 1966 a "Lumière et compagnie" del 1996. Il commento tra un corto e l'altro è affidato al regista stesso.


 


13 Marzo "Visioni" presenta


21.00 ACQUE SILENZIOSE ("KHAMOSH PANI: SILENT WATERS", Pakistan/Francia  2003) di Sabiha Sumar con Kiron Kher, Aamir Ali Malik. 1979, il Pakistan guidato dal generale Zia-ul-Haq, sta per diventare un paese islamico. Questo sconvolgerà la vita di Aisha, una donna quarantenne che dopo la morte del marito si é presa cura del figlio Salim che adora infinitamente, ma che presto le darà un grosso dispiacere arruolandosi nella jihad.


 


Mercoledì 14 marzo La rinascita dell'horror: Neil Marshall


20.30 DOG SOLDIERS ( Regno Unito 2002, 105') di Neil Marshall. Una squadra di soldati inglesi sta compiendo un'esercitazione nella Scozia piú sperduta quando si imbatte in un Capitano delle Forze Speciali gravemente ferito, scampato al massacro della sua squadra. Una zoologa avverte i soldati che nella regione sono in circolazione branchi di lupi mannari. Gli uomini dovranno preparare un piano di difesa perché presto ci sarà la luna piena.


 22.30 THE DESCENT (Regno Unito 2005, 99') di Neil Marshall. Un crollo improvviso blocca sottoterra sei ragazze impegnate in un'avventurosa spedizione speleologica. L'unica speranza è trovare un'altra uscita che le riporti verso la libertà. Cieche nel labirinto delle grotte sotterranee, le ragazze si rendono conto che oscure presenze le seguono nell'ombra


 


15 Marzo


Mike Cooper sonorizza dal vivo 


21.30 AELITA – Queen Of Mars (URSS 1924, 100' Muto) Di Yakov Protazanov. E' considerato il primo film di fantascienza sovietico. Un misterioso segnale radio proveniente dal cosmo viene captato da due scienziati, Los e Spiridonov. Scoprono così che su Marte è in vigore uno regime dittatoriale in cui la classe operaia viene tenuta ibernata quando non serve alla produzione capitalistica. Los costruisce un razzo spaziale e vola su Marte assieme al rivoluzionario Gusev. Giunto sul pianeta incontra Aelita, la figlia del despota Tuskub e cerca di diffondere l'ideologia marxista. Proclama il pianeta "Repubblica Popolare Marziana"… Insomma davvero da non perdere! Il film all'epoca ebbe un tale successo in patria che molti genitori chiamarono Aelita la loro neonata.


Mike Cooper_Nato a Reading (GB) nel 1942, Mike Cooper è un artista professionista da 30 anni. Musicista, compositore, cantante, autore, improvvisatore, chitarrista slide, "collagiste" del suono, artista radiofonico, architetto del suono e performer per film muti, ha inciso numerosi dischi, regista, artista visuale, giornalista e collezionista di camicie Hawaiiane.Sito ufficiale: http://www.cooparia.org.uk


 


i giorni 16, 20, 23, 27, 30 Marzo 


il cineclub Detour ospita le prime serate ad eliminazione diretta della x° edizione del festival  L'INVASIONE DEGLI ULTRACORTI. Sito ufficiale http://www.ultracorti.it/intro


 


Venerdì 16 marzo


Festival degli Ultracorti


 


Sabato 17 marzo ROCKUMENTARIES


21.00 LEONARD COHEN I'M YOUR MAN (USA 2006, 103' V.O. ) di Lian Lunson. Un documentario dedicato a Leonard Cohen , cantautore, poeta e romanziere, che ha influenzato, con le sue canzoni, generazioni di cantautori (da Nick Cave a Fabrizio De André) e ha fatto sognare milioni di fan nel mondo.


 


Domenica 18 marzo CORTI D'AUTORE


21.00   Norman Mclaren. Selezione di corti dell'artista scozzese, naturalizzaro canadese, Norman mclaren. Tra i cartoon, del maestro dell'animazione sperimentale che amava disegnare direttamente sulla pellicola, verranno proiettati Neighboors, che nel '52 gli valse l'Oscar, fino a Pas de deux considerato da molti il suo capolavoro.


 


Martedì 20 marzo


Festival degli Ultracorti


 


Mercoledì 21 marzo HAYAO MYAZAKI NEXT GENERATION


21.00  HYPERLINK Gin-iro no kami no Agito (Japan 2006, 95' v.o. sott italiano) di Keiichi Sugiyama. E' il 2300, la terra è stata devasta dagli stupidi progetti dell'uomo e la stessa razza umana è minacciata dalla foresta "risvegliata". L'equilibrio del mondo viene ribaltato quando un ragazzo, Agito, attirato da una strana luce blu, scopre una macchina in un santuario dimenticato, all'interno di essa trova una ragazza, Tula, la quale viene risvegliata dopo un sonno di 300 anni.


Tula ha una missione: riportare il mondo a com'era un tempo. Il film è realizzato da  Keiichi Sugiyamad, allievo di Myazaki , il quale combina la tenerezza e i temi del maestro dell'animazione giapponese con l'atmosfera postindustriale di Otomo  Katsuhiro (Akira)


 


Giovedì 22 marzo INTELLIGENZA MUTANTE


20.45 TETSUO (Giappone 1988, 65') di Shinya Tsukamoto


Dopo essere stato investito da un'auto, un impiegato occhialuto, feticista dei metalli, si trasforma a poco a poco in un uomo metallico. Dovrà affrontare un suo simile con il quale entrerà in simbiosi metallica.


22.00 PINOCCHIO 964 (Giappone 1992, 95' v.o. sott. italiano) di Shozin Fukui


Un cyborg lobotomizzato conosciuto come il modello 964 dopo essere stato gettato a causa di un suo mal funzionamento, comincia a vagare senza meta per le strade della città fino a che non cade tra le braccia di una ragazza sola e squilibrata che lo battezza Pinocchio portandolo con se e cercando di farlo parlare. Nel frattempo, la fabbrica che aveva prodotto il mod. 964 decide la eliminazione di quest'ultimo.


 


Venerdì 23 marzo


Festival degli Ultracorti


 


Sabato 24 marzo ROCKUMENTARIES: BEASTIE BOYS al detour!


21.00 AWESOME; I FUCKIN' SHOT THAT! (U.S.A. 2006, 90' v.o.) di Nathanial Hörnblowér


Tratto dal concerto del Madison Square Garden tenutosi il  9 ottobre 2004, il film racconta la performance di uno dei più grandi gr


 


Domenica 25 marzo DOMENICA D'AUTORE- WERNER HERZOG


20.45 IL MIO NEMICO PIU' CARO (Germania/Finlandia/Stati Uniti 1999, 95') di Werner Herzog


Negli anni '50 quando Werner Herzog era adolescente, divideva un appartamento con Klaus Kinski, un egocentrico, maniacale artista. In un momento di rabbia cieca, Kinski distrusse in meno di due giorni l'arredamento dell'abitazione, ma da quel caos nacque una collaborazione e un'amicizia.
In questo documentario personale, Herzog rievoca gli alti e bassi, gli scontri accesi, tornando nell'appartamento di Monaco dove si sono conosciuti, e rivisitando i luoghi dove hanno girato i loro film.


22.30 WOYZECK (Germania 1978, 80') ) di Werner Herzog


Woyzeck è un soldato tedesco che presta servizio in una guarnigione situata in un piccolo centro. La sua vita è appesantita, oltre che dal dovere, dalle angherie del suo capitano e dagli esperimenti cui lo sottopone l'ufficiale medico. La tragedia esplode quando a Woyzeck viene fatto credere che la sua donna lo tradisce. La reazione del disperato soldato sarà tremenda.


 


Martedì 27 marzo


Festival degli Ultracorti


 


Mercoledì 28 marzo FREAKANIMA


20.45 DEMONLOVER di  Olivier Assayas (Francia 2002, 129')


Diana lavora in una multinazionale diretta da Henri Pierre Volf. Nella logica della diversificazione delle attività il gruppo negozia l'acquisto di una società giapponese, la TokyoAnime, che produce un nuovo tipo di manga e la sua versione erotica. Due società si affrontano per avere l'esclusiva della diffusione su Internet delle immgaini di Volf: Mangatronics e Demonlover. Mangatronics ha recrutato Diana come spia industriale per avvantaggiarsi sui concorrenti, ma anche i Demonlover hanno le loro armi segrete.


 


Giovedì 29 marzo FUTURESHORTS  www.futureshorts.com


FUTURE SHORTS nasce a Londra nel 2003 da un idea dei fratelli Rigall che, incoraggiati dal successo di pubblico e di critica ottenuto dalle proiezioni di corti in un pub a Shepherd's Bush, creano quella che diventerà, nel giro di pochissimo tempo, la più grande e innovativa etichetta indipendente di cortometraggi esistente al mondo.


 


Oggi FUTURE SHORTS propone e distribuisce corti provenienti da tutto il mondo dandogli visibilità a livello internazionale grazie alla sua presenza, non solo nelle principali citta' europee, ma anche in altri paesi tra cui Russia, Venezuela, Messico, Canada, Stati Uniti, Argentina e Giappone.


Nel mese di febbraio FUTURE SHORTS fa il suo ingresso in Italia, a Roma,per dare vita a un circuito di cortometraggi, con la prima delle rassegne mensili in programma.
Le proiezioni, frutto di un'eclettica selezione di cortometraggi originali e innovativi, si terranno in diverse zone della città, ospitate all'interno di cinema, librerie, caffè e altri spazi di vario genere, offrendo allo spettatore un ambiente eterogeneo e sempre diverso.


20.30 Aperitivo + Dj Set
21.00 Inizio Proiezioni
Tutti i corti saranno proposti in versione originale con sottotitoli in italiano 


Venerdì 30 marzo


Festival degli Ultracorti