ASPROMONTE. Sentieri Selvaggi intervista Mimmo Calopresti

Ci siamo fatti raccontare da Mimmo Calopresti le riflessioni sullo stato del cinema che muovono il suo imminente Aspromonte – La terra degli ultimi, in sala dal 21 novembre. Per il regista, gli ultimi sono coloro che non sono consapevoli della loro condizione esistenziale, perché disconnessi dal presente: è il cinema l’unico mezzo capace di donare loro la consapevolezza e la possibilità di riprendere il controllo sul reale, trasformando la realtà in verità.
Ecco la nostra video-intervista:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *