Box Office USA 10 febbraio 2014

Il mese di febbraio ha sferrato il suo colpo vincente dopo un primo week-end interlocutorio. The LEGO Movie della Warner Bros. ha conquistato il primato con un debutto estivo che ha sfiorato i settanta milioni di dollari. E' il secondo migliore esordio della storia del mese e ha permesso al toy-movie di recuperare le spese in pochissimi giorni. Il celebre marchio danese ha vinto la sua scommessa attraverso un cast di voci all-star che va da Jonah Hill a Channing Tatum e per merito di una brillante campagna pubblicitaria. The LEGO Movie sarà il terzo titolo dell'anno a sfondare il muro dei cento milioni ma ci sono molte possibilità che la sua quota arrivi fino ai duecento milioni finali. Il film ha sostituito Ride Along di Tim Story e Lone Survivor di Peter Berg: la commedia poliziesca con Ice Cube e Kevin Hart e il war-movie con Mark Wahlberg hanno sostenuto la partenza brillante di questo 2014. La loro spinta si è esaurita non appena l'insperata soglia dei cento milioni è stata raggiunta: i rinforzi non si sono fatti attendere e il mercato può provare a sfruttare un altro traino importante. The Momuments Men di George Clooney non è stato competitivo per il primo posto ma un'apertura da venti milioni è un record per la carriera da regista dell'attore. La lunga lista di divi che hanno partecipato al suo progetto dovrebbe aiutare le entrate internazionali mentre quelle interne dovrebbero fermarsi sopra ai sessanta milioni. Frozen ha festeggiato il terzo mese in classifica con il sorpasso definitivo ai danni Despicable Me 2: la corsa per il film d'animazione più ricco del 2013 è finita in extremis e la Illumination ha perso a sorpresa dopo che i giganti estivi della Pixar e della Dreamworks avevano dovuto abdicare. La Disney si è ripresa il ruolo che le compete con un vecchio classico: l'ultimo traguardo della sua straordinaria avventura commerciale potrebbe essere quello del miliardo worlwide. Il week-end non ha premiato Labor Day di Jason Reitman: il regista è uno specialista delle rincorse ma il suo ultimo film con Josh Brolin e Kate Winslet non ha spezzato il circuito dei selected theatres e non ha ripetuto l'exploit di Juno e di Up in the Air.