Box Office USA 10 giugno 2013


L'estate americana ha messo a segno un week-end positivo nonostante il tonfo di The Internship di Shawn Levy: la reunion di Owen Wilson e Vince Vaughn ha esordito con meno di venti milioni di dollari e si è dovuta accomodare al quarto posto. Le buone notizie sono arrivate da The Purge: la contaminazione tra horror e fantascienza ha aperto con quasi quaranta milioni davanti ad un costo di tre milioni. La prima collaborazione tra la LionsGate e la Summit Entertainment è stata un sucesso inatteso.

L'estate americana ha messo a segno un altro week-end positivo nonostante la bocciatura della reunion di Owen Wilson e Vince Vaughn e il deciso ridimensionamento dell'affidabilità commerciale di Shawn Levy. Il debutto di The Internship ha confermato le difficoltà attuali della commedia e il film si è accomodato al quarto posto con meno di venti milioni di dollari. Questo debole risultato arriva dopo il pallido rendimento interno di un blockbuster come The Hangover Part III di Todd Phillips: le uniche soddisfazioni del 2013 sono arrivate da Melissa McCarthy e da Identity Thief di Seth Gordon. Il team-up dei due attori è lontanissimo dai fasti di Wedding Crashers e le quotazioni del regista si sono ribassate repentinamente. Il costoso flop di The Internship è stato compensato dall'affermazione di The Purge di James DeMonaco. La contaminazione tra horror e fantascienza ha convinto la platea e il film ha celebrato un'apertura da trentasei milioni. Il titolo è costato solo tre milioni e questo exploit è già un trionfo: le proporzioni del suo successo saranno chiare solo quando si potrà valutare l'imminente impatto di Man of Steel sul mercato. I riferimenti attuali non possono escludere un sorprendente finale da cento milioni che andrebbe al di sopra di tutte le previsioni. Gli outsider hanno vinto un'altra scommessa con Now You See Me: il thriller magico di Louis Leterrier ha tenuto molto bene e ha dato seguito alla sua brillante prestazione iniziale: lo scetticismo sulla fusione tra la LionsGate e la Summit Entertainment sta per essere abbattuto da un profitto che libererebbe lo studio dalla maledizione di Twilight. L'arrivo di Superman è alle porte e Hollywood spera che la sua nuova versione cinematografica possa egemonizzare tutta la classifica: questa potrebbe essere stata l'ultima occasione per rimpinguare le casse dei protagonisti del mese scorso. Fast & Furious 6 e Star Trek Into Darkness ne hanno approfittato per scavalcare il muro dei duecento milioni: le avventure di Dominic Toretto hanno ritmi invidiabili che hanno aggiornato al rialzo i record del franchise mentre il film di J. J. Abrams ha ancora qualche margine per agganciare una quota worldwide da mezzo miliardo. Il fallimento di After Earth non ha appello: il pareggio del budget può arrivare soltanto attraverso le entrate straniere ma nemmeno il nome di Will Smith potrebbe garantire un salvataggio all'ultimo momento.

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

 

 

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7