Cùntami, di Giovanna Taviani

Un viaggio in una Sicialia orale e mitologica, in cui le storie diventano chiavi di lettura del presente. “Cuntami” è in programmazioni a Sguardi Altrove Film Festival 2022 a Milano

-----------------------------------------------------------
NOVITA’ – CORSO ONLINE TEORIA DELLA SCENEGGIATURA


-----------------------------------------------------------

Sorge dal mare Cùntami, il nuovo film di Giovanna Taviani. Sorge come il canto di una sirena che porta con sé storie di una terra lontana ed esotica. Un’isola poco raccontata ma che getta le sue radici nella tradizione orale, nel ciclo carolingio e nel mito greco. Cuntami è una lettera d’amore ad una Sicilia antica e poco conosciuta.

----------------------------
CORSO ESTIVO DI RIPRESA VIDEO

----------------------------

Un road movie atipico che, seguendo un bizzarro furgone carico di marionette, parte da Palermo, dal Teatro dei Pupi di Mimmo Cuticchio, per poi spostarsi in un’esplorazione della Sicilia non casuale, ma finalizzata a riscoprire luoghi che celano le storie, perdute, antiche o contemporanee: la fatiscente casa del due volte premio Nobel per la pace Danilo Dolce, la Partinico attanagliata dalla mafia, l’Etna, la baia di Enea, i mulini a vento di Trapani, che intrecciano la loro storia con quella di Cervantes e di Don Chisciotte.

Taviani adotta delle soluzioni stilistiche e di regia per raccontare la sua terra come molti altri film non sono riusciti a fare. Titoli in sovrimpressione, evidenti movimenti di macchina, riprese teatrali: la materia, trattata come in un film di finzione, permette di passare dal piano del racconto a quello reale, allo stesso modo in cui i cuntisti e i pupari contemporanei utilizzano il passato e la finzione per raccontare storie del presente.

Gli eroi delle canzoni cavalleresche si trovano così ad interagire con cavalieri contemporanei, permettendo a Don Chisciotte di incontrare Peppino Impastato, per affrontare il tema della mafia. Se è vero, infatti, che l’obiettivo di Taviani è quello di raccontare una Sicilia meno nota al grande pubblico, non mancano momenti in cui si affronta il “cancro” della mafia. Particolarmente intenso e coraggioso è il monologo tenuto da Vincenzo Pirrotta nella suggestiva cornice del palchetto della musica di Partinico, comune ad alta intensità mafiosa.

Il film è arricchito dalla performance dei suoi interpreti, attori teatrali, cuntori moderni che, sull’esempio di Mimmo Cuticchio, sono partiti dalla tradizione siciliana per la loro sperimentazione, alla ricerca di un teatro nuovo e di un nuovo modo per affrontare temi delicati ed importanti, permettendoci di capire il mondo di oggi grazie alle parole di Teocrito, Omero, Tasso o Cervantes.

Dopo esser stato presentato alle Giornate degli Autori a Venezia 78 ed essersi aggiudicato il premio speciale nella categoria documentari agli ultimi Nastri d’argento, Cùntami è ora in programmazione nella categoria #frameItalia a Sguardi Altrove Film Festival di Milano.

 

Regia: Giovann Taviani
Distribuzione: Cloud 9 Film
Durata: 70′
Origine: Italia, 2021

La valutazione del film di Sentieri Selvaggi
3.5
Sending
Il voto dei lettori
0 (0 voti)
--------------------------------------------------------------
Sentieriselvaggi21st #11: JONAS CARPIGNANO La nuova frontiera del cinema italiano

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative



    Rispondi

    Contenuto non disponibile
    Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"