DVD – "In un mondo migliore", di Susanne Bier

A fronte di certi limiti residui (come il sovraccarico emotivo di qualche scena o la prevedibilità di alcuni snodi drammaturgici) a fare la differenza è la capacità della Bier di partecipare, rendendoli autentici, al dolore e ai conflitti dei suoi personaggi e, allo stesso tempo, di trasmettere una tensione etica non comune, che trova nel melodramma la lente attraverso cui osservare il nostro tempo e coglierne il malessere reale. Distribuito da CG Home Video

haevnen

---------------------------------------------------------------
IL NUOVO SENTIERISELVAGGI21ST #9


---------------------------------------------------------------
Titolo originale:
Haevnen

Anno: 2010

Durata: 104'

---------------------------------------------------------------
BORSE DI STUDIO IN SCENEGGIATURA, CRITICA, FILMMAKING – SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI


---------------------------------------------------------------

Genere: drammatico

Cast:  Mikael Persbrandt, Trine Dyrholm, Ulrich Thomsen, Markus Rygaard

Regia: Susanne Bier

Formato Dvd/video: 16/9 2,35:1

Audio: italiano Dolby Digital 5.1, originale Dolby Digital 2.0

Sottotitoli: Italiano, Non udenti

Extra: Trailer, Photogallery

 

 

 

 

 

La recensione di Sentieri selvaggi

 

 

 

IL DVD

In un mondo migliore (Haevnen in danese) è un film che nel suo lungo tragitto tra festival e premiazioni ha sicuramente dato alla sua regista Susanne Bier (Dopo il matrimonio, Noi due sconosciuti ) tantissime soddisfazioni. Infatti, dopo aver trionfato al Festival di Roma con l’accoppiata Marco Aurelio d’oro del pubblico e Gran Premio della Giuria, il film danese è approdato in America dove, oltre al Golden Globe come miglior film straniero, ha trionfato alla cerimonia degli Oscar sbaragliando, nella categoria “Best Foreign Language Film” rivali importanti come Biutiful di Inarritu, il canadese La donna che canta e il disturbante Dogtooth. Alla luce di tanti successi ci dispiace rilevare che un film cosi fortunato esca in home video in un'edizione sostanzialmente deludente. Per quanto riguarda il video, la traccia panoramica è, senza sconvolgere, buona mentre per l’audio la differenza tra le due sole tracce presenti (Italiano e Danese) è troppo marcata, con il sonoro originale sensibilmente inferiore. I sottotitoli, invece, sono in Italiano e Italiano per non udenti. Poveri i contenuti extra. Oltre ad una galleria di foto tratte dal film e un trailer in italiano di due minuti non c’è molto altro. Eppure sarebbe stato bello conoscere qualche curiosità, scoprire il backstage o rivedere la storica premiazione al Kodak Theatre di Hollywood.

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative