Il grande giorno, di Massimo Venier

La nostalgia rischia di stritolare la narrazione, ma al “giro di boa” il film riacquista spessore, emergendo con sincera naturalezza ed emozionando

--------------------------------------------------------------
CORSO ESTIVO DI CRITICA CINEMATOGRAFICA DAL 15 LUGLIO

--------------------------------------------------------------

Lontani da invitati e festeggiamenti Giacomo e Giovanni siedono, in disparte; discutono, rivangano vecchi dissapori, si affrontano. Di lì a qualche minuto, Aldo si avvicina loro; chiede scusa per i danni provocati e l’eccessiva esuberanza. Quindi, con un filo di emozione, si lascia andare: “Certo che ne avete fatte di cose insieme”.

--------------------------------------------------------------
CORSO DI PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE CINEMATOGRAFICA: ONLINE DAL 15 LUGLIO

--------------------------------------------------------------
Il grande giorno è arrivato. A distanza di due anni da Odio l’estate, Aldo, Giovanni e Giacomo tornano sul grande schermo in compagnia del fedelissimo Massimo Venier. Ad incorniciare le nuove (?) disavventure del trio comico è, questa volta, una lussuosa villa sul lago di Como, opportunamente agghindata per l’imminente matrimonio di Elio e Caterina, rispettivamente figli di Giacomo e Giovanni. I due, “amici” di vecchia data, non hanno badato a spese per organizzare tre indimenticabili giorni di festa; ma l’arrivo di Aldo, nuovo compagno dell’ex moglie di Giovanni, e una lunga lista in inconvenienti rischiano di mandare in fumo ogni loro sforzo.
Parlare di Aldo, Giovanni e Giacomo significa parlare di una carriera lunga tre decenni. Di una comicità senza tempo che nel corso degli anni ha saputo offrire un’alternativa di qualità alla tradizione nostrana del cine-panettone e penetrare a fondo nel comune immaginario di più generazioni. Il grande giorno, come anche il suo immediato predecessore, gode dunque inevitabilmente di un ricco campionario citazionista: tornano Wagner, il celeberrimo capitano del Titanic, l’osteoporosi di Anplagghed e le tresche amorose alla Chiedimi se sono felice. Senza tralasciare il moderno riarrangiamento del “paradiso della brugola”, qui sostituito dalla società – e dal jingle – “Segrate Arredi – e sai dove ti siedi”.
La delicatezza dei rimandi – apprezzabili inserti lontani dal becero fan service – stride però con la fatica con cui Venier e soci volgono lo sguardo in avanti. E le pur confortevoli spire nostalgiche con cui il film tenta di avvolgere la narrazione, finiscono per stritolare la stessa, soffocando le potenzialità di alcuni spunti – almeno per buona parte di primo e secondo atto – nella semplicistica riproposizione di dinamiche note e protagonisti arrugginiti, condannati a vestire abiti antiquati, privi del mordente degli esordi.
Aldo, Giovanni e Giacomo, inizialmente stanche e sbiadite reminiscenze del proprio passato, riacquistano tuttavia spessore al “giro di boa”, quando, al collassare della sfarzosa struttura preconfezionata, riescono infine a liberarsi dal giogo della propria iconicità ed emergere con sincera naturalezza, squarciando il velo dell’artificiosità e meta-riflettendo sulla strada percorsa insieme. E benché ciò non sia sufficiente per ascrivere Il grande giorno tra i prodotti più riusciti del trio, il film “impara” a guardarsi dentro e – complici le buone interpretazioni di Giovanni Anzaldo e Francesco Brandi e il solito magistrale Brunori Sas – regala un finale malinconico ed emozionante.
Dopotutto “in ogni fine c’è sempre un nuovo inizio”. Il trio riparta da qui.
Regia: Massimo Venier
Interpreti: Aldo, Giovanni, Giacomo, Antonella Attili, Elena Lietti, Lucia Mascino, Margherita Mannino, Giovanni Anzaldo, Pietro Ragusa, Francesco Brandi, Dina Braschi, Andrea Bruschi, Davide Calgaro, Marouane Zotti, Noemi Apuzzo, Matilde Benedusi, Jerry Mastrodomenico, Eleonora Romandini, Roberto Citran, Francesco Renga
Distribuzione: Medusa
Durata: 100′
Origine: Italia, 2022
La valutazione del film di Sentieri Selvaggi
3
Sending
Il voto dei lettori
2.48 (84 voti)
----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative