Il Traditore e Selfie sono Film della Critica

Due titoli italiani ora nelle sale nelle ultime segnalazioni del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani.

E’ Film della Critica IL TRADITORE di Marco Bellocchio con la seguente motivazione:

Nel mettere in scena il “tradimento” di Tommaso Buscetta, Marco Bellocchio riscrive la grande tradizione del cinema civile italiano. Immergendosi nella psiche di un personaggio apparentemente lontanissimo dal suo lavoro, il regista crea un cortocircuito fra desiderio e realtà, obbedienza e rivolta, con un film lirico ed espressionista, caratterizzato da invenzioni formali visionarie, in grado di trasformare le tappe della via crucis del maxiprocesso in un grottesco teatro dei pupi. Bellocchio si conferma il più avventuroso e giovane dei cineasti italiani, firmando un film libero e generoso. 

 

Altro film tutto nostrano selezionato dal SNCCI è Selfie di Agostino Ferrente, con la seguente motivazione:

Agostino Ferrente torna a Napoli per chiedere a due sedicenni del Rione Traiano di raccontarsi con lo smartphone. Ne esce un film che rivoluziona il modo di fare cinema come la nostra immagine della città, intrecciando dubbi, sogni, corpi, sentimenti dei protagonisti alla storia tragica di un loro coetaneo ucciso per errore da un carabiniere, con tutta la forza della testimonianza e la contagiosa leggerezza della poesia.