Islam e Cinema

Dal 26 al 31 gennaio

--------------------------------------------------------------
INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA POSTPRODUZIONE, CORSO ONLINE DAL 17 GIUGNO

--------------------------------------------------------------

 

--------------------------------------------------------------
OPEN DAY SCUOLA SENTIERI SELVAGGI, IN PRESENZA/ONLINE IL 7 GIUGNO!

--------------------------------------------------------------
Immagini e Religioni
ISLAM E CINEMA
 
cinema Gnomo
26 – 31 gennaio 2010
 
 
Dopo i due precedenti appuntamenti dedicati nel 2007 aBUDDISMO e CINEMAe nel 2008 aEBRAISMO e CINEMA, questo ultimo incontro affronta con le proiezioni, un volume dal titolo Islam e Cinema ed una Tavola Rotonda di rappresentanti musulmani ed esperti di cinema, il difficile rapporto che è intercorso tra il maggiore strumento di comunicazione di massa e la Comunità seguace del Profeta.
 
 
26 Martedì
ore 19.00
Il cerchio di Jafar Panahi (Iran, 2000, 91’)
Otto ritratti di donne, otto storie di quotidiana sopravvivenza raccontate con un linguaggio molto semplice. Le vicende, tra carceri, poliziotti, guardiani della rivoluzione islamica, maschi invadenti, si succedono apparentemente in modo del tutto casuale e slegato, ma “il cerchio” si ricompone, chiudendosi, nel finale.
 
ore 21.00
Osama di Siddiq Barman (Afghanistan, 2003, 93’)
Una dodicenne afgana e sua madre perdono il lavoro quando l’ospedale di Kabul viene chiuso dai talebani, che vietano inoltre che le donne lavorino se prive di un “compagno legale”. Prima la chiamavano Maria e aveva 12 anni. Poi, per sopravvivere al regime assurdo dei Talebani, la fanno vestire da maschio e le danno il nome di Osama. Maria/Osama dovrà crescere in fretta e imparare presto l'orrore che la dittatura islamica porta con sé.
 
27 Mercoledì
ore 19.00
Acque silenziose di Sabiha Sumar (Pakistan, 2003, 105’)
Aisha decide, dopo la morte del marito, di dedicarsi all’educazione del figlio Salim. L’avvento della legge islamica integralista nel paese le sconvolgerà la vita. Salim entrerà nel gruppo degli attivisti, mentre l’arrivo nel villaggio di pellegrini indiani-indu’ risveglierà in Aisha ricordi strazianti della sua vera infanzia.
 
ore 21.00
Il cacciatore di aquilonidi Marc Forster (USA, 2007, 131’)
Dal bestseller di Khaled Hosseini: la storia narra di un afgano emigrato negli Stati Uniti che ritorna in patria dopo trent’anni per cercare di riparare ai propri errori del passato. A Kabul non troverà solo i fantasmi della sua coscienza ma anche un paese cambiato dove gli aquiloni non volano più.
 
28 Giovedì
ore 19.00
Persepolis di Marjane Satrapi (Francia, 2006, 95’)
Teheran, 1978: Marjane, otto anni, sogna di essere un profeta che salverà il mondo. Educata da genitori molto moderni ed impegnati politicamente, segue gli avvenimenti che porteranno alla Rivoluzione provocando la caduta dello Scià. Con l'instaurazione della Repubblica islamica, Marjane diventa rivoluzionaria, ma la repressione islamica diventa ogni giorno più dura…
 
ore 21.15
Viaggio a la MeccadiIsmael Ferroukhi (Francia, 2004, 105’)
In Francia, un anziano marocchino vuole recarsi a La Mecca prima di morire e chiede al giovane figlio, che è nato in Francia e non è musulmano, di accompagnarlo in automobile. Fra loro c'è una grande distanza. La cultura diversa, la fede fervida del padre e debole nel figlio, l'età, sono i muri che si frappongono nella costruzione di un dialogo e di una condivisione. Il viaggio sarà lungo e difficile, con molti ostacoli da superare, ma l'arrivo alla Mecca li costringerà a parlarsi.
 
29 Venerdì
ore 19.00
Il Messaggiodi Moustapha Akkad(Libia, 1997, 180’)
Si racconta – con l’assenso e la supervisione dell’università del Cairo – la storia della religione musulmana, dalle sue contrastate origini, quando Maometto venne duramente attaccato dall'aristocrazia araba, dalla fuga a Medina alla prima moschea, alle battaglie perse e vinte, fino all’ingresso trionfale a La Mecca. Maometto non si vede mai, ma si sente.
 
ore 22.15
Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano di François Dupeyron(Francia, 2003, 94’)
Parigi, anni '60. Momo, un ebreo di undici anni, vive solo con un padre depresso e taciturno. Il ragazzino stringe amicizia con Ibrahim, il proprietario arabo della drogheria del quartiere ebraico. Insieme intraprendono un viaggio verso Oriente, lungo un percorso disseminato di "fiori del Corano", le frasi che l'anziano saggio sufita pronuncia nelle conversazioni con il suo piccolo amico.
 
30 Sabato
ore 16.00
TAVOLA ROTONDA : ISLAM e CINEMA
presentazione del relativo volume Islam e cinema a cura di Giulio Martini (CSC- IKON TEAM) edito dal Centro Ambrosiano.
 
Introduzione dell’Assessore Massimiliano Finazzer Flory
Partecipano: Paolo Branca, docente di islamismo Università Cattolica, Giulio Martini, critico cinematografico-docente Università Bicocca, Yahya Pallavicini, Vice Pres.COREIS (Comunità Religiosa Islamica Italiana), Mauro Montalbetti, CEEP-ACLI, Abdallah Kabakebby, GM (Giovani Musulmani italiani).
ore 19.00
Il Messaggioreplica
 
ore 22.15
Persepolis replica
 
31 Domenica
ore 19.00
Il bagno turcodi Ferzan Ozpetek (Italia, Turchia, 1997, 97’)
Logorato dal lavoro e da un matrimonio stanco, Francesco, giovane architetto romano, va a Istanbul dove ha ereditato una vecchia casa, con annesso bagno turco fatiscente, da un'eccentrica zia materna. Il soggiorno gli cambia la vita, facendolo avvicinare a nuove esperienze tra cui quelle dell'Eros omosessuale.
 
ore 21.00
Viaggio a Kandahar di Mohsen Makhmalbaf (Iran, 2001, 90’)
Una giovane donna afgana, giornalista ed emigrata da tempo in Canada, tenta di rientrare in patria per raggiungere la sorella priva di gambe che ha deciso di suicidarsi allo scadere di tre giorni. L'accompagneranno nel viaggio, a turno, un bambino cacciato dalla scuola per diventare mullah, un nero americano che si improvvisa medico mentre cerca di trovare un Dio che non vuol farsi raggiungere, un imbroglione per vocazione e necessità e tante altre personalità sintomatiche dell’Afghanistan sotto il regime talebano.
 
Info:
Ufficio Cinema: tel. 02.88462452-56
per ricevere la newsletter prego inviare i dati a: c.uffcinema@comune.milano.it
 
Cinema Gnomo: Via Lanzone, 30/A 20123 Milano – Tel. 02. 804125
 
Ingresso valido per tutte le proiezioni della giornata € 4,10 – ridotto € 2,60
Tessera associativa obbligatoria € 2,60
 
Per cause indipendenti dalla nostra volontà il programma potrebbe subire variazioni.
 
--------------------------------------------------------------
#SENTIERISELVAGGI21ST N.17: Cover Story THE BEAR

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative


    "ISLAM e CINEMA"

    26 – 31 gennaio 2010

    --------------------------------------------------------------
    INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA POSTPRODUZIONE, CORSO ONLINE DAL 17 GIUGNO

    --------------------------------------------------------------
     
    “ISLAM e CINEMA”
     “IMMAGINI E RELIGIONI”
    3° appuntamento
     
    cinema Gnomo
    26 – 31 gennaio 2010
     
     
    A cura di: CSC – IKON TEAM
     
    Dopo i due precedenti appuntamenti dedicati nel 2007 aBUDDISMO e CINEMA” e nel 2008 a EBRAISMO eCINEMA”, questo ultimo incontro affronta con le proiezioni, un Volume ed una Tavola Rotonda di rappresentanti musulmani ed esperti di cinema, il difficile rapporto che è intercorso tra il maggiore strumento di comunicazione di massa e la  Comunità seguace del Profeta. 
     
     
    Martedì 26 Gennaio 2010
     
    ore 19.00
    Il cerchio ( Iran -2000 – 91 min.) J. Panahi
    Otto ritratti di donne, otto storie di quotidiana sopravvivenza raccontate con un linguaggio molto semplice. Le vicende, tra carceri, poliziotti, guardiani della rivoluzione islamica, maschi invadenti, si succedono apparentemente in modo del tutto casuale e slegato , ma “il cerchio” si ricompone, chiudendosi, nel finale.
     
    ore 21.00 
    Osama  (Afganistan – 2003- 93 min.) S. BarmanUna dodicenne afgana e sua madre perdono il lavoro quando l’ospedale di Kabul viene chiuso dai talebani, che vietano inoltre che le donne lavorino se prive di un “compagno legale”. Prima la chiamavano Maria e aveva 12 anni. Poi, per sopravvivere al regime assurdo dei Talebani, la fanno vestire da maschio e le danno il nome di Osama. Maria/Osama dovrà crescere in fretta e imparare presto l'orrore che la dittatura islamica porta con sé.
     
    Mercoledì 27 Gennaio
     
    ore 19.00  
    Acque silenziose   ( Pakistan  – 2003 -105 min.) S. Sumar
    Aisha decide, dopo la morte del marito, di dedicarsi all’educazione del figlio Salim. L’avvento della legge islamica integralista nel paese le sconvolgerà la vita. S Salim entrerà nel gruppo degli attivisti, mentre l’arrivo nel villaggio di pellegrini indiani-indu’ risveglierà in Aisha ricordi strazianti della sua vera infanzia.
     
    ore 21.00  
    Il cacciatore di aquiloni ( USA – 2007- 131 min.) M. Forster
    Dal bestseller di Khaled Hosseini: la storia narra di un afghano emigrato negli Stati Uniti che ritorna in patria dopo trent’anni per cercare di riparare ai propri errori del passato. A Kabul non troverà solo i fantasmi della sua coscienza ma anche un paese cambiato dove gli aquiloni non volano più.
     
     
     
     
    Giovedì   28 Gennaio
     
    ore 19.00
    Persepolis  (Francia-2006- 95 min.) M. Satrapi
    Teheran, 1978: Marjane, otto anni, sogna di essere un profeta che salverà il mondo. Educata da genitori molto moderni ed impegnati politicamente, segue gli avvenimenti che porteranno alla Rivoluzione provocando la caduta dello Scià. Con l'instaurazione della Repubblica islamica, Marjane diventa rivoluzionaria. Ma la repressione islamica diventa ogni giorno più dura e i suoi ori
     
    ore 21.15   
    Viaggio a la Mecca   (Francia 2004-105min)    I. Ferroukhi                                                               
    In Francia, un anziano marocchino vuole recarsi a La  Mecca prima di morire e chiede al giovane figlio, che nato in Francia non è musulmano, di accompagnarlo in automobile. Fra loro c'è una grande distanza. La cultura diversa, la fede fervida del padre e debole nel figlio, l'età, sono i muri che si frappongono nella costruzione di un dialogo e di una condivisione. Il viaggio sarà lungo e difficile, con molti ostacoli da superare,ma l'arrivo alla Mecca li costringerà a parlarsi.
     
    Venerdì 29 Gennaio
     
    ore   19.00
    Il Messaggio (Libia – 1997- 180 minuti ) M. Akkad
    Si racconta – con l’assenso e la supervisione dell’università del Cairo – la storia della religione musulmana, almeno dalle sue contrastate origini, quando Maometto, venne duramente attaccato dall'aristocrazia araba alla fuga a Medina, alla prima moschea,alle battaglie perse e vinte, fino all’ingresso trionfale a La Mecca. Maometto non si vede mai, ma si sente.
     
    ore 22.15
    Monsieur Ibraihm ed i fiori del Corano (Francia – 2003-94 min) F. Dupeyron 
    Parigi, anni '60. Momo ebreo e di undici anni,e vive solo con un padre depresso e taciturno. Il ragazzino stringe amicizia con Ibrahim, il proprietario arabo della drogheria del quartiere ebraico. Insieme intraprendono un viaggio verso Oriente, lungo un percorso disseminato dei "fiori del Corano", le frasi che l'anziano saggio sufita pronuncia nelle conversazioni con il suo piccolo amico. 
     
    Sabato    30 Gennaio
     
    ore 16.00
    TAVOLA ROTONDA : “ISLAM e CINEMA
    presentazione del relativo Volume a cura di Giulio Martini (CSC- IKON TEAM) edito dal Centro Ambrosiano.
     
    Introduzione dell’Assessore Massimiliano Finazzer Flory.
    Partecipano: Paolo Branca, Docente di islamismo Università Cattolica, Giulio Martini, Critico cinematografico- Doc. Università Bicocca, Yahya Pallavicini-Vice Pres.COREIS
    ( Comunità Religiosa Islamica Italiana), Mauro Montalbetti CEEP- ACLPI, Abdallah Kabakebby,
    GM – Giovani Musulmani italiani
     
    ore 19.00
    Il Messaggio  replica
     
    ore 22.15
    Persepolis   replica
    Domenica 31 Gennaio
     
    ore 19.00
    Il bagno turco (Italia – Turchia -1997-97 min)  F. Ozpetek
    Logorato dal lavoro e da un matrimonio stanco, Francesco, giovane architetto romano, va a Istanbul dove ha ereditato una vecchia casa, con annesso bagno turco fatiscente da un'eccentrica zia materna. Il soggiorno e il restauro del bagno gli cambia la vita, facendogli scoprire nuovi valori tra cui quelli dell'Eros omosessuale.
     
    ore 21.00
    Viaggio a   Kandhahar   ( Iran – 2001-90 min ) M. Makhmalbaf
    Una giovane donna afgana, giornalista ed emigrata da tempo in Canada, tenta di rientrare in patria per raggiungere la sorella priva di gambe che ha deciso di suicidarsi allo scadere di tre giorni. L'accompagneranno nel viaggio, a turno, un bambino cacciato dalla scuola per diventare mullah, un nero americano che si improvvisa medico mentre cerca di trovare un Dio che non vuol farsi raggiungere e un imbroglione per vocazione e necessità e tante  altre personalità sintomatiche dell’Afghanistan sotto il regime talebano.
     
     
    Info:
    Ufficio Cinema: tel. 02.88462452-56
    Cinema Gnomo: Via Lanzone, 30/A 20123 Milano – Tel. 02. 804125
    Ingresso valido per tutte le proiezioni della giornata € 4,10 – ridotto € 2,60
    Tessera associativa obbligatoria € 2,60
    --------------------------------------------------------------
    #SENTIERISELVAGGI21ST N.17: Cover Story THE BEAR

    --------------------------------------------------------------

      ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

      Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative