LAV inaugura domani Arezzo Festival

lav letture ad alta voceSabato 13 giugno l'associazione Nausika presenta LaAV, il progetto sulle letture ad alta voce, realizzato grazie al sostegno di Confcommercio, che prevede la partecipazione di oltre 150 volontari che “invaderanno” le principali piazze del centro storico di Arezzo. Alle 12 tutti i partecipanti si ritroveranno in piazza san Jacopo per dare il via alla lettura di gruppo di “L'uomo che piantava gli alberi” di Jean Giono per poi proseguire durante tutto il pomeriggio, in piazza Risorgimento, piazza Sant'Agostino, piazzetta San Michele e il parco Pertini, tra letture di romanzi, racconti e poesie. Un evento unico perchè contemporaneamente in altre sette città italiane, Firenze, Roma, Matera, l'Aquila, Pavia, Napoli e Narni, gli aderenti ai circoli LaAV daranno il via alle stesse letture, in quella che gli organizzatori si augurano diventi la giornata nazionale delle letture ad alta voce. “Il sostegno di Confcommercio al progetto della Lettura ad Alta Voce proposto dal’associazione Nausika – ha dichiarato Franco Marinoni, direttore Confcommercio di Arezzo – dà vita ad un’inedita alleanza tra mondo economico e no profit culturale, nella convinzione che la cultura rappresenti un utile strumento per la crescita sociale ed economica del territorio. Anzi, di più: che la cultura sia un 'prodotto tipico' espressione dei più alti valori del territorio. Da ammirare, valorizzare ed esportare”. Dello stesso avviso anche il direttore di Nausika, Federico Batini, che ha sottolineao la valenza sociale e culturale della lettura, strumento di crescita delle persone e delle comunità e anche strumento di crescita economica. In particolare Batini ha sottolineato come le letture ad alta voce siano un servizio per gli altri, un modo di comunicare e mettersi in relazione con le persone in un'ottica di scambio e crescita reciproca.  
---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------
Le letture di LaAV saranno non solo in italiano, ma anche in lingua bangla, rumena, albanese, spagnola, inglese e araba, grazie alla partecipazione di lettori stranieri, coordinati dall’Assessorato alle Pari Opportunità, Integrazione e Partecipazione del Comune di Arezzo, che proporranno brani nelle rispettive lingue, anche con la partecipazione di musicisti di varie nazionalità, tra cui alcuni elementi dell'Orchestra Multietnica di Arezzo. La maratona delle letture proseguirà poi dalle 17 in poi in tutte le piazze aretine e nelle altre citta italiane, fino al gran finale, alle 20 in piazza San Francesco, dove confluiranno tutti i volontari e gli ospiti dell'iniziativa, in una lettura conclusiva scoppiettante, nuovamente da “L'uomo che piantava gli alberi” di Jean Giono. Ma la giornata LaAV  non si concluderà qui e proseguirà a partire dalle 21.30 presso l'Accademia dell'Arte di villa Godiola. In programma il concerto del gruppo corale Vox Cordis guidato dal maestro Lorenzo Donati e il reading “Storia portatile della poesia universale – Pubblico delirio letto e cantato” con protagonisti lo scrittore sardo Flavio Soriga e il musicista Giovanni Peresson. Infine a concludere il concerto del gruppo rock bolognese “Neil on impression”, alle 22.30 sempre presso Villa Godiola. Inoltre durante tutta la giornata dedicata alle letture ad alta voce in ogni piazza saranno attivati dei punti di raccolta libri per il circolo LaAV di l’Aquila e per la biblioteca di Castel Volturno, in collaborazione con Libera, e prenderà il via il bookcrossing, ovvero la “liberazione” di libri in giro per la città, allo scopo di diffonderli, scambiarli e farli leggere da più persone possibile, in modo completamente gratuito. Una esperienza che arriva dall’estero e sottolinea ancora una volta l’importanza del libro come veicolo di promozione e scambio di idee e cultura.  
Il progetto LaAV è nato da un'idea dell'associazione Nausika, ma grazie alla forza delle idee semplici si è rapidamente propagato in altre città trovando l'adesione e la partecipazione di centinaia di persone. La giornata LaAV inaugura inoltre, con la “carica dei 150 lettori” in giro per tutta la città, Arezzo Festival, evento che proseguirà fino al 18 giugno presso l'Accademia dell'Arte a villa Godiola in località san Fabiano, tra spettacoli teatrali, reading, concerti e laboratori gratuiti. Arezzo Festival proseguirà fino al 18 giugno presso l'Accademia dell'Arte di villa Godiola. In programma il concerto di John De Leo, gli incontri con Vladimir Luxuria, la modella Isabelle Caro e il poeta scozzese Brian Johnstone. E ancora la proiezione del documentario “Improvvisamente l'inverno scorso” con la partecipazione degli autori Gustav Hofer e Luca Ragazzi, i pensieri, le parole e le immagini di “Rock Notes” con Drigo, chitarrista dei Negrita, e Francesco Botti. I reading del poeta Gianmarco Busetto e Nicola Manzan, musicista dei Baustelle, il concerto Terìaca, sui ritmi e riti dei Mediterraneo con Gianni Bruschi e “Dj selecta” con Pupillo dei Negramaro. Nei giorni del festival previsti anche i laboratori gratuiti con artisti e performer di fama internazionale, tra cui Daniel Stein, Scott Putman e Paul Keenan, rivolti a danzatori, attori e performer.  
Per informazioni 0575 380468 e info@narrazioni.it www.narrazioni.it