L'infiltrato di Julien Leclercq. The Informant, con Lellouche, Rahim e Scamarcio: il trailer

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 
 

La storia di un infiltrato "tra Donnie Brasco e il cinema di Michael Mann": così i produttori definiscono The Informant (L'aviseur, precedentemente intitolato Gibraltar) nuovo thriller franco-canadese diretto da Julien Leclercq (Chrysalis, L'assaut).

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

L'infiltrato di Julien Leclercq. The Informant, con Lellouche, Rahim e Scamarcio: il trailerAbdel Raouf Dafri (cosceneggiatore di Un prophète, sceneggiatore di Nemico pubblico n. 1 L'istinto di morte e L'ora della fuga) ha adattato L'aviseur (2003) di Marc Fiévet: prima spia tra i trafficanti di droga, abbandonato al suo destino dai poteri politici: scritto in carcere, è una rievocazione del suo ruolo di infiltrato fino all'arresto avvenuto nel 1994 a Halifax, la condanna e l'estradizione in Francia, dove è stato in libertà vigilata fino al 2013; e Dans la peau d'un narco: infiltré au coeur de la mafia (2007) sempre di Marc Fiévet, che ripercorre i pericoli delle sue missioni e fa i conti "con coloro per i quali ha lavorato nell'ombra, che lo hanno abbandonato al suo destino".

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

La sinossi di The Informant:
 

Sempre mentire. Mai tradire. Con questo motto vive Marc Duval (Gilles Lellouche –  Piccole bugie tra amici, Gli infedeli, Thérèse Desqueyroux) francese espatriato a Gibilterra, che lavora come agente sotto copertura per la dogana francese. Gradualmente, si guadagna la fiducia del mafioso italiano Claudio Lanfredi (Riccardo Scamarcio – (Polisse, Cosimo e Nicole, Third person, Effie, accanto a Emma Thompson e Derek Jacobi) potente trafficante di cocaina associato ai cartelli colombiani. Ma appena Mark inizia a scalare i ranghi del potere, scopre il lusso e i soldi facili, la sua vita inizia ad andare fuori controllo. Costantemente sul filo del rasoio, solo le sue bugie possono mantenerlo ancora in vita. Quando le dogane britanniche si muovono nel tentativo di arrestare Lanfredi, il compito di Marc diventa sempre più pericoloso e a pagare il prezzo più caro potrebbe essere la sua famiglia.

Tahar Rahim in The Informant, di Julien LeclercqCoproduzione tra Studio 37, Transfilm e Chapter 2, girato tra Francia, Marocco e Spagna, The Informant (da non confondere con l'omonimo film di Soderbergh) vede nel cast anche Raphaëlle Agogué (Vento di primavera) Mélanie Bernier (Au bonheur des ogres) Philippe Nahon (Solo contro tutti, La meute, Colt 45, nuovo poliziesco di Fabrice Du Welz) e l'attore di origini algerine Tahar Rahim, attore lanciato proprio da Un profeta, poi in Love and bruises, Les Hommes Libres, À perdre la raison, a breve sulla Croisette con Grand Central e Le Passé.

Nella nostra gallery, le prime immagini da The Informant.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------