Lynch propone la meditazione nelle scuole

Il regista ha detto: "per i giovani è una necessità"

-----------------------------------------------------------
UNICINEMA LAST MINUTE! – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ. APERTE ANCORA LE ISCRIZIONI PER IL 2023!


-----------------------------------------------------------

David Lynch David Lynch è promotore del progetto "Scuola senza stress – momento di quiete in classe", presentato oggi presso la Provincia di Milano, che lo proporrà alle scuole.

----------------------------
SENTIERISELVAGGI21ST N.12 – COVER STORY: TOM CRUISE, THE LAST MOVIE STAR

----------------------------

"Per favore, ricordate che questo non è un lusso. Per i nostri giovani che stanno crescendo in un mondo pieno di tensioni, spesso spaventoso e oppresso dalla crisi, è una necessità".

--------------------------------------------------------------
DARIO ARGENTO – L’AMORE E IL TERRORE, A CURA DI GIACOMO CALZONI

--------------------------------------------------------------

 

Nei primi giorni di febbraio, il poliedrico David Lynch ha partecipato alla conferenza stampa organizzata a Palazzo Isimbardi, in occasione della quale ha parlato ai giornalisti della meditazione trascendentale, tema poi approfondito nel corso di un lungo incontro pomeridiano allestito al Teatro Del Verme e rivolto a scuole e insegnanti. L'iniziativa è promossa dall'Assessorato all'Istruzione e dalla David Lynch Foundation assieme all'Associazione Meditazione Trascendentale Maharishi.

Lynch ricorre a questa pratica da decenni e ne riconosce gli ampi meriti, primo tra tutti quello di favorire la creatività. In quest'occasione intervistato ha dichiarato: "la meditazione trascendentale è una tecnica che ti permette di viaggiare dentro te stesso attraverso livelli diversi della mente e dell'intelletto e dai confini di questo si trascende per raggiungere l'oceano infinito della coscienza…I vantaggi successivi sono flusso costante di idee e miglioramento nelle relazioni personali. Il mondo sembra sempre più bello e questo aiuta sia nel lavoro che nel divertimento… Si può essere un artista e produrre cose meravigliose anche senza meditare, ma nel mio caso mancava la felicità. Prima di iniziare ero pieno di rabbia e me la prendevo con la mia prima moglie, rendendole la vita difficile" – e aggiunge – "Mi chiedono sempre: "Se sei felice perché fai film così disturbanti?". Io rispondo che amo le idee e le storie, storie che contemplano sia cose concrete che astratte. Ci sono sempre state storie che portano dentro di sé situazioni di vita e di morte, le cose nascoste e le emozioni più diverse. E io amo raccontarle. Tutto qui". Interrogato sui suoi prossimi progetti, risponde: "non farò un film sulla meditazione, ma un documentario su Maharishi Mahesh Yogi".

 

Attualmente il regista è molto impegnato nel campo dell'arte tra Londra e Parigi. Dal 17 gennaio al 30 marzo 2014 si tiene la personale The Factory Photograps, a cura di Petra Giloy-Hirtz, ospitata dalla londinese The Photographers’ Gallery, immagini sinistre ed enigmaticamente seducenti, da esplorare con l’immaginazione, da sentire più che guardare, con l’aiuto di installazioni sonore, create appositamente da Lynch, per evocare i rumori e il sibilo delle macchine, e la proiezione di Eraserhead e The Elephant Man per risvegliare l’atmosfera industriale

Questo viaggio affascinante è raccolto nelle pagine del libro omonimo edito da Prestel, disponibile online (bookshop della galleria). La prima occasione di contemplare Lynch come autore di fotografie, dopo aver fatto la piacevole conoscenza dell’appassionato intenditore del mezzo fotografico con la sua selezione di 99 scatti del Paris Photo 2012.

Si tratta di qualcosa di molto diverso dalla fotografie ’surreali’ messe insieme con Photoshop, in mostra alla Maison Européenne de la Photographie di Parigi con le Small Stories, dal 15 gennaio al 16 marzo 2014

 

--------------------------------------------------------------
LAST MINUTE SCUOLA TRIENNALE 2022-23

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative