Malick, Lubezki, Fisk: aspettando "The Tree of Life"

Aspettando

La River Road Entertainment sarebbe impegnata nella postproduzione di The Tree of Life (qui la prima foto) nuova opera di Terrence Malick con Brad Pitt e Sean Penn, senza dubbio tra i film più attesi del 2009.
La storia: scritta dallo stesso Malick, esplora la "nascita e morte universali" attraverso la vita di un giovane nel Midwest del 1950, accompagnandolo lungo una meravigliosa infanzia, un rapporto d'amore e fiducia con il padre (Pitt – in un ruolo inizialmente pensato per Heath Ledger), verso le disillusioni dell'età adulta. Pian piano il mondo diventa da un universo di stupore e meraviglia, un labirinto, e diventato adulto Jack (Sean Penn), "un'anima perduta nei tempi moderni", a contatto con la sofferenza, la malattia e la morte, scopre di essere parte di un ciclo eterno, di uno schema che si ripete.
Al contempo, sarà una storia metaforica sulla genesi dell'umanità.
Particolarmente degni di nota anche i collaboratori tecnici di Malick per questo nuovo film: Alexandre Desplat (The Curious Case of Benjamin Button) si occupa delle musiche originali, Emmanuel Lubezki (Ali, Children of Men, The New World) della fotografia, mentre la direzione artistica è stata affidata a Jack Fisk (La sottile linea rossa, Una storia vera, Mulholland Drive, The New World, Il Petroliere).
L'artista Mike Fink, in un'intervista a Empire, ha parlato di effetti speciali a base perfino di dinosauri "ma non in stile Jurassic Park". Il supervisore è lo stesso Dan Glass della trilogia di Matrix.
Produttori Dede Gardner (A Mighty Heart), Sarah Green (The New World), Grant Hill (La sottile linea rossa) e William Pohlad (Into the Wild).