Quando il flop diventa cult – In streaming con Prada e MUBI

Succede a volte che un grande flop si trasformi in un grande cult. I tempi cambiano, ed ecco che quello che ieri è stato un rovinoso fallimento si trasforma in un caso cinematografico indimenticabile o almeno quel che si dice un fallimento perfetto.

A dimostrazione che la prima accoglienza di un film non sempre è l’oggettivo specchio del suo valore, la Fondazione Prada in collaborazione con la piattaforma di streaming MUBI ha voluto  dar voce a queste opere incomprese, lanciando la rassegna “Perfect Failures”. Un’odissea cinematografica tra i film più bistrattati di allora, ovvero tra tutti quei «fallimenti cinematografici, pellicole deludenti per la critica, scioccanti deviazioni di autori affermati, magari ostacolati da una produzione difficile, o quei film troppo innovativi (o genialmente sorpassati) per il loro tempo», oggi riscoperti.

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

Ad aprire globalmente la rassegna, domenica 5 aprile, sarà l’eclettico film pseudo-fantascientifico Southland Tales – Così finisce il mondo presentato da Richard Kelly alla 59° edizione del Festival di Cannes, seguito da una selezione di titoli che saranno diffusi in ogni paese in cui “Perfect Failures” sarà disponibile. La programmazione include La contessa di Hong Kong, ultimo film di Charlie Chaplin con Sophia Loren e Marlon Brando, Fedora di Billy Wilder, Night Moves di Kelly Reichardt, Un divano a New York di Chantal Akerman e, infine, Showgirls di Paul Verhoeven, un fallimento critico e commerciale alla sua uscita, considerato oggi un’imprescindibile e spietata satira di Hollywood, oltre che come must per gli appassionati di cinema erotico.

Il progetto prevede inoltre che il sito della Fondazione Prada venga arricchito di una sezione con materiali inediti e curiose notizie sui film e sui registi. Un sodalizio, quello tra MUBI e la fondazione museale, che esplicita la volontà di entrambi di portare la propria ricerca «verso nuove forme di fruizione e condivisione con il pubblico, al di là dell’esperienza solitaria di visione di un film all’interno di un cinema».

--------------------------------------------------------------------
I NUOVI CORSI ONLINE LIVE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------