TORINO 28 – This Movie is Broken. Dichiarazione d'amore (per la musica)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

---------------------------------------------------------------
BANDO N. 5 POSTI GRATUITI PER CORSO DI CRITICA DIGITALE

---------------------------------------------------------------

Se rimosso, visibile anche qui,  qui o sul sito ufficiale

 

 

Il filmaker canadese Bruce McDonald porta al 28° Torino Film Festival, nella sezione Festa Mobile, This Movie is Broken, scritto da Don McKellar. Una storia d'amore (anche per Toronto e per la sua musica) cucita sulle note dei Broken Social Scene.

 

Tutti canadesi: McDonald, McKellar e la band indie rock (ultimo album  Forgiveness Rock Record, 2010).

McKellar è comparso come attore in Clean e eXistenZ, ha scritto 32 piccoli film su Glenn Gould e Cecità, ha conquistato Broadway (ha vinto un Tony per lo show musicale The Drowsy Chaperone) ma soprattutto è stato regista, sceneggiatore e interprete di un piccolo cult movie di fine anni '90, Last Night, la fine del mondo raccontata con uno sguardo insieme quotidiano e stralunato, a metà tra il cinema di Hal Hartley e quello del primo Atom Egoyan (compare ne Il perito e Exotica).

Sempre intorno al 1999 si formano i Broken Social Scene, collettivo indie-rock (sempre che questa definizione abbia ancoraThis Movie is Broken, di Bruce McDonald - il poster un senso oggi) che riunisce una serie di artisti intorno ai fondatori Kevin Drew e Brendan Canning.

Quanto a Bruce Mc Donald, è una vecchia conoscenza del Torino Film Festival: al Cinema Giovani del 1985 presenta  Knock! Knock!, il suo primo lungometraggio in 16mm. Negli anni successivi il regista canadese porta a Torino Roadkill e Highway 61, che con il mockumentary del '97 Hard Core Logo completa una trilogia dedicata alla musica. 

Oltre ai suoi recenti lungometraggi di finzione, anch'essi proiettati al TFF – The Tracey Fragments, esperimento di selvaggio split screen (il 95% della pellicola) interpretato da Ellen Page, e l'interessante thriller/horror Pontypool –  l'ultimo Trigger (2010) con Sarah Polley, Molly Parker e Don McKellar, viaggia sulle coordinate del punk rock.

 

"I Broken Social Scene sono diventati la mia band preferita da quando ho scoperto in un negozio di dischi di Toronto You Forgot It in People. La musica ispira una storia d’amore che volevo raccontare da molto tempo; così mi sono confrontato con Don McKellar ed è nato il film. In una calda giornata d’estate nasce un triangolo sentimentale […] è  il film di un concerto e una storia d’amore vissuti da persone come noi, che amano il cinema e la musica".

 

Una curiosità: Bruce McDonald ha chiesto ai fan di spedirgli le loro personali riprese dal vivo dei concerti dei Broken Social Scene per utilizzarle nel suo film. Non è la prima volta che il filmaker, solito lavorare a basso budget, interagisce volentieri con chi non lavora da professionista nel cinema: per The Tracey Fragments aveva distribuito online l'originale e premiato le migliori versioni rimontate del suo film.

 

 

---------------------------------------------------------------
Ecco il nuovo Sentieriselvaggi21st #10: CYBERPUNK 2021, il futuro è arrivato

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative



    TORINO 28 – This Movie is Broken. Dichiarazione d'amore (per la musica)

    Contenuto non disponibile
    Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

    Contenuto non disponibile
    Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

    ---------------------------------------------------------------
    BANDO N. 5 POSTI GRATUITI PER CORSO DI CRITICA DIGITALE

    ---------------------------------------------------------------

    Se rimosso, visibile anche qui,  qui o sul sito ufficiale

     

     

    Il filmaker canadese Bruce McDonald porta al 28° Torino Film Festival, nella sezione Festa Mobile, This Movie is Broken, scritto da Don McKellar. Una storia d'amore (anche per Toronto e per la sua musica) cucita sulle note dei Broken Social Scene.

     

    Tutti canadesi: McDonald, McKellar e la band indie rock (ultimo album  Forgiveness Rock Record, 2010).

    McKellar è comparso come attore in Clean e eXistenZ, ha scritto 32 piccoli film su Glenn Gould e Cecità, ha conquistato Broadway (ha vinto un Tony per lo show musicale The Drowsy Chaperone) ma soprattutto è stato regista, sceneggiatore e interprete di un piccolo cult movie di fine anni '90, Last Night, la fine del mondo raccontata con uno sguardo insieme quotidiano e stralunato, a metà tra il cinema di Hal Hartley e quello del primo Atom Egoyan (compare ne Il perito e Exotica).

    Sempre intorno al 1999 si formano i Broken Social Scene, collettivo indie-rock (sempre che questa definizione abbia ancoraThis Movie is Broken, di Bruce McDonald - il poster un senso oggi) che riunisce una serie di artisti intorno ai fondatori Kevin Drew e Brendan Canning.

    Quanto a Bruce Mc Donald, è una vecchia conoscenza del Torino Film Festival: al Cinema Giovani del 1985 presenta  Knock! Knock!, il suo primo lungometraggio in 16mm. Negli anni successivi il regista canadese porta a Torino Roadkill e Highway 61, che con il mockumentary del '97 Hard Core Logo completa una trilogia dedicata alla musica. 

    Oltre ai suoi recenti lungometraggi di finzione, anch'essi proiettati al TFF – The Tracey Fragments, esperimento di selvaggio split screen (il 95% della pellicola) interpretato da Ellen Page, e l'interessante thriller/horror Pontypool –  l'ultimo Trigger (2010) con Sarah Polley, Molly Parker e Don McKellar, viaggia sulle coordinate del punk rock.

     

    "I Broken Social Scene sono diventati la mia band preferita da quando ho scoperto in un negozio di dischi di Toronto You Forgot It in People. La musica ispira una storia d’amore che volevo raccontare da molto tempo; così mi sono confrontato con Don McKellar ed è nato il film. In una calda giornata d’estate nasce un triangolo sentimentale […] è  il film di un concerto e una storia d’amore vissuti da persone come noi, che amano il cinema e la musica".

     

    Una curiosità: Bruce McDonald ha chiesto ai fan di spedirgli le loro personali riprese dal vivo dei concerti dei Broken Social Scene per utilizzarle nel suo film. Non è la prima volta che il filmaker, solito lavorare a basso budget, interagisce volentieri con chi non lavora da professionista nel cinema: per The Tracey Fragments aveva distribuito online l'originale e premiato le migliori versioni rimontate del suo film.

     

     

    ---------------------------------------------------------------
    Ecco il nuovo Sentieriselvaggi21st #10: CYBERPUNK 2021, il futuro è arrivato

    ---------------------------------------------------------------

      ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

      Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative