Wasp Network: su Netflix la nuova versione

Dopo aver presentato il suo lavoro più recente, Wasp Network, all’ultima Mostra del cinema di Venezia, e con il film che ancora stava venendo presentato in Canada al festival di Toronto, il regista Olivier Assayas aveva preso la decisione di tornare in sala montaggio per modificare alcuni passaggi del suo progetto; l’opera modificata sarebbe stata portata al New York Film Festival.

“La mattina dopo aver visto il film a Venezia ho mandato un messaggio al produttore Rodrigo Teixeira sul cambiare alcuni elementi presenti nella seconda metà del film. Ho percepito che c’erano dei momenti in cui gli spettatori avevano dei dubbi, o in cui sarebbero potuti essere in difficoltà con gli aspetti politici, e ho pensato che sarebbero stati degli aggiustamenti facili da compiere” dichiarò, ancora fresco dal confronto festivaliero con pubblico e critica.

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

Wasp network – che ha come protagonisti Penelope Cruz, Gael Garcia Bernal, Edgar Ramirez e Wagner Moura – ha ottenuto critiche discordanti fin dalla prima presentazione mondiale a Venezia, e per la maggiore il progetto è stato reputato ambizioso ma confusionario, un film che vuole racchiudere al suo interno troppi elementi al punto che si perde di vista il focus principale dell’opera. Lo stesso Assayas considera però questo suo lavoro uno tra i più complessi e ambiziosi che abbia mai provato a realizzare, il che è uno dei motivi per cui ha sentito la necessità di rimetterci mano. L’insoddisfazione del regista viene anche dal fatto che, dal momento che le riprese sono terminate il 4 Maggio 2019, preparare il film in tempo per Venezia è stato complesso, e – come spesso accade in queste occasioni – si decide di dare priorità all’opera nei festival e sistemarne il montaggio successivamente.

“Ci sono alcune cose che hanno bisogno di essere chiarite. Ci sono degli aggiustamenti che farò sul film. Potrei accorciare alcune parti e allungarne altre. La durata non dovrebbe cambiare in modo significativo, ma si tratta di guadagnare fluidità”, ha spiegato Olivier Assayas, “Voglio che il film venga capito da chi non è consapevole della complessità delle politiche locali. Gli aggiustamenti verranno compiuti prima della proiezione in programma al New York Film Festival”. Secondo l’autore francese era importante anche aggiungere più momenti con protagonista Penelope Cruz, essendo il personaggio per cui reputa si provi la maggior empatia.

--------------------------------------------------------------------
I NUOVI CORSI ONLINE LIVE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------

Wasp Network rientra tra i film che sarebbero dovuti uscire in sala ma che non hanno potuto a causa della pandemia mondiale, cosicché oggi è disponibile su Netflix, nella nuova versione rimontata, uscito questo 19 giugno.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *