Box Office USA 25 settembre 2013

prisoners

L'autunno è sceso sul mercato americano e questa volta il suo effetto si è fatto sentire: Prisoners ha aperto con venti milioni e non ha demeritato nonostante la penalizzazione censoria. Il thriller con Hugh Jackman e Jake Gyllenhaal dovrebbe fermarsi intorno ai cinquanta milioni: un risultato in linea con le attese. L'effetto depressivo sul week-end è stato causato da altri fattori: Insidious Chapter 2 ha perso un po' più del previsto e il dance-movie Battle of the Year è stato completamente rifiutato dal pubblico.

 

Questa volta il mercato americano ha subito una brusca frenata: il calo è andato oltre il fisiologico rallentamento autunnale e questo week-end è stato il secondo peggiore del 2013. Le colpe non devono essere attribuite a Prisoners ma alla mancanza di uno sparring all'altezza della situazione. Il thriller di Denis Villeneuve ha debuttato con venti milioni di dollari e difficilmente avrebbe potuto fare di meglio: l'anno scorso Argo di Ben Affleck aprì con la stessa cifra. Il thriller con Hugh Jackman e Jake Gyllenhaal ha fatto il suo dovere soprattutto alla luce della sua classificazione come restricted e la sua meta finale dovrebbe aggirarsi intorno ai cinquanta milioni. Prisoners non ha dovuto lottare per occupare la vetta e ha approfittato di avversari latitanti: la delusione del momento è il dance-movie Battle of the Year. Il titolo è stato lanciato in 3D e il suo flop ha determinato due conclusioni: il genere si è eclissato dopo gli interessanti successi della saga di Step Up e la stereoscopia ha perso lo smalto di partenza. La sensazione è che il film sia uscito con qualche anno di ritardo e il pubblico non gli ha lasciato nessuna possibilità. James Wan questa volta ha dovuto cedere al solito crollo degli horror e Insidious Chapter 2 ha perso il sessantacinque per cento rispetto all'ottima prestazione di sette giorni fa. Il regista non ha ripetuto l'exploit estivo di The Conjuring ma anche il suo ultimo film ha un rendimento al di sopra della media: il secondo episodio della saga che avva lanciato insieme ad Oren Peli dovrebbe avvicinare gli ottanta milioni. James Wan può festeggiare: i due horror più ricchi del 2013 hanno la sua firma e il genere ha dato dei segnali di ripresa dopo un paio di annate molto scialbe. Intructions Not Included ha tenuto un'andatura costante e il suo passo ha trascinato la commedia familiare ispanica sopra ai trenta milioni: la scommessa personale della star televisiva messicana Eugenio Derbez non è stata distribuita nemmeno in mille sale ma è in classifica da un mese e ha ottenuto uno score migliore di Blue Jasmine di Woody Allen. L'ultima impresa del cineasta new yorker ha fatto la sua discreta trafila nei selected theatres e si è arrampicata fino a sfiorare i trenta milioni: è il secondo migliore risultato degli ultimi venti anni della sua carriera.

---------------------------------------------------------------
Ecco il nuovo Sentieriselvaggi21st #10: CYBERPUNK 2021, il futuro è arrivato

---------------------------------------------------------------

 

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative