"China Heavyweight" vince il 17° Milano Film Festival

china heavyweightLa 17° edizione del Milano Film Festival è stata vinta dal documentario China Heavyweight, una coproduzione Cina/Canada, diretta da Yung Chang. Il premio come miglior film è stato assegnato dalla giuria composta dall'artista e fotografa Mimi Chakarova, dal critico Andrea Fornasiero, dal regista italiano Gustav Hofer e da quello rumeno Adrian Sitaru con la seguente motivazione: "Per la sua narrazione avvincente che ridefinisce il concetto di ciò che significa perdere, utilizzando lo sport del pugilato come veicolo per rivelare una verità più grande sulla crescita e le aspirazioni di un individuo". Menzione speciale al rumeno Toata lumea din familia noastra di Radu Jude "Per la sua capacità, attraverso la scrittura intensa e la recitazione, nel descrivere come i conflitti possano scaturire e degenerare nella vita familiare normale. Un incubo quotidiano come metafora per conflitti più grandi".

Il premio per il miglior cortometraggio, attribuito dalla giuria composta da ZeLig, scuola di documentario, televisione e nuovi media di Bolzano è andato al francese Notre corps est une arme: prisons di Clarisse Hahn. Menzione speciale sempre alla Francia con Vilaine fille, mauvais garçon di Justine Triet.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

Tra gli altri riconoscimenti, ci sono stati quelli allo spagnolo Voice Over  di Martin Rosete (Premio Staff Milano Film Festival) e all'italiano L'esecuzione di Enrico Iannaccone (Premio del pubblico).

.

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------