GIGATON. Una caccia al tesoro in AR per i Pearl Jam

Fino a pochi giorni fa, titolo, copertina e dettagli dell’imminente nuovo album dei Pearl Jam, intitolato Gigaton e previsto per il prossimo 27 marzo, erano ancora sconosciuti. Per scoprirli, la band di Eddie Vedder ha escogitato una caccia al tesoro tramite i social e una mappa interattiva postata sul sito ufficiale. C’erano undici città segnalate, luoghi esatti in cui, se raggiunti, era possibile scovare cartelloni virtuali servendosi dei filtri in realtà aumentata di Instagram o Facebook. Inquadrandola con lo smartphone, l’immagine prendeva vita, accompagnata da suoni di sottofondo. Così veniva rivelata la copertina dell’album e in alcuni casi, il titolo Gigaton. L’artwork, realizzato dal fotografo canadese Paul Nicklen, ritrae la calotta di ghiaccio Nordaustlandet che lentamente continua a sciogliersi creando enormi cascate. Tragic Beauty è il titolo della foto, che Nicklen ha scattato alle isole Svalbard, in Norvegia.

Il titolo dell’album invece prende il nome dal “gigatone”, un’unità di misura di massa utilizzata in climatologia per quantificare il distacco di ghiaccio dai poli. Il fenomeno climatico di cui lo stesso Nicklen si occupa da anni, in collaborazione con National Geographic. Dopo il rilascio delle prime immagini enigmatiche, la ricerca si è subito diffusa sui social, dove gli utenti hanno postato immagini e video degli indizi scovati.
Il climate change è dunque chiaramente il tema portante dell’album, come ulteriormente chiarito dal videoclip in tema antropocene del primo singolo, Dance Of The Clairvoyants, disponibile da ieri:

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"