La porta del cielo, il restauro alla Festa del Cinema di Roma

La pellicola di De Sica è stata restaurata dal CSC–Cineteca Nazionale e Associazione Officina Cultura e Territorio. Sarà introdotta dal figlio Christian De Sica.

-----------------------------------------------------------
UNICINEMA LAST MINUTE! – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ. APERTE ANCORA LE ISCRIZIONI PER IL 2023!


-----------------------------------------------------------

Dalla stazione di Roma Termini parte il “treno bianco” che porta gli ammalati a Loreto: c’è il ragazzino con le stampelle (Cristiano Cristiani) accompagnato da una giovane amica (Maria Mercader), l’uomo d’affari invalido (Giovanni Grasso jr) scortato da due avidi nipoti, il cieco (Massimo Girotti) aiutato dal compagno che ha causato l’incidente (Carlo Ninchi), la vecchina (Elettra Druscovich) che cerca la grazia di un’armonia familiare, il celebre pianista (Roldano Lupi) con la mano paralizzata che medita il suicidio… Tutti sperano in un prodigio, ma i veri miracoli che accadranno a Loreto non saranno quelli che si aspettano.

----------------------------
SENTIERISELVAGGI21ST N.12 – COVER STORY: TOM CRUISE, THE LAST MOVIE STAR

----------------------------

Sono questi i personaggi de La porta del cielo, pellicola del 1944 restaurata da CSC–Cineteca Nazionale e Associazione Officina Cultura e Territorio che verrà presentata alla Festa del Cinema di Roma nella sezione “Storia del Cinema” e introdotta dal figlio del regista, Christian de Sica.

--------------------------------------------------------------
SENTIERI SELVAGGI BLACK FRIDAY

--------------------------------------------------------------

Alberto Anile, Conservatore del CSC – Cineteca Nazionale commenta il progetto:

“Girato nella Roma del ’44 fra bombardamenti alleati e incursioni fasciste, La porta del Cielo di Vittorio De Sica viene in genere considerato un’opera minore. Un pregiudizio indotto dalla sua invisibilità: è invece un film degno di quelli che lo precedono e lo seguono nella filmografia desichiana…Il restauro è stata un’impresa non da poco: perduti da tempo i negativi, il film è stato rilavorato dalla Cineteca Nazionale a partire da materiali infiammabili con immagini lacerate e un sonoro spesso incomprensibile, riportando così alla luce del proiettore un tesoro leggendario ma misconosciuto”.

 

 

--------------------------------------------------------------
LAST MINUTE SCUOLA TRIENNALE 2022-23

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative