L’Apocalisse fuori campo di Stefano Gallone in libreria

Edito da Crac Edizioni, il saggio tratta il tema dell’Apocalisse nell’arte che serve a Gallone per parlare dell’oggi segnato dalla pandemia attraverso il cinema

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #9


Dal 10 giugno è disponibile in libreria e nei principali store online l’ultimo lavoro di Stefano Gallone, L’Apocalisse fuori campo – Relazioni umane e configurazioni visive. Edito da Crac Edizioni tratta il tema dell’Apocalisse nell’arte, in particolare quella cinematografica. L’Apocalisse diventa argomento di fondamentale importanza per comprendere la nostra condizione, soprattutto nel periodo della pandemia. Fin dalle prime pagine si cerca di analizzare esattamente cosa sia un’Apocalisse. Vista per la maggiore come punto finale dell’esperienza di vita, tramite un’approfondita lettura che tiene conto dei vangeli, si arriva a definirla non solo come punto critico e di rottura, ma anche come punto di totale svelamento. Riconoscerla vuol dire riconoscere la propria perdizione e l’abbandono umano che ci circonda. Comprenderla e vederla, ci permette di ammettere le nostre colpe e da qui nasce la possibilità di rinascita e redenzione.

La narrazione apocalittica esprime, attraverso un certo tipo di cinema, una grande metafora di rivelazione. L’analisi di sei autori che hanno costruito i propri lavori tenendo bene a fuoco il concetto di Apocalisse, serve a Gallone, introdotto da Raffaele Meale e Marco Triolo, per parlare di un inferno in Terra (guardando a Calvino) fatto di ostacoli da superare prevalentemente da un punto di vista spirituale e relazionale.

Stefano Gallone – L’Apocalisse fuori campo – Relazioni umane e configurazioni visive
Pagine 154 
Prezzo 14 euro
Crac Edizioni

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------