LAVORI IN CORSO. Sorrentino, Marinelli, George Miller, Kristen Stewart, Zombieland 2

Vincitore del Premio Oscar al Miglior film straniero per La Grande Bellezza (2014), Paolo Sorrentino divide da anni il mondo della critica, soprattutto italiana. Un dato che amplifica ulteriormente la sua presenza sulla scena, contribuendo a quel successo ormai noto a tutti. Il regista tornerà presto a lavoro con un progetto che ha immediatamente attirato l’attenzione globale già dai primi rumors: Mob Girl, titolo della pellicola, avrà per protagonista niente meno che la pluripremiata Jennifer Lawrence.
Tratto dall’omonimo romanzo del 1992 di Teresa Thompson, vincitrice del Premio Pulitzer, il film vedrà la Lawrence nei panni di Arlyne Brickman, donna cresciuta tra i malviventi del Lower East Side di New York e affascinata dal modo di vita glamour dei mafiosi della città. Divenuta presto moglie di uno dei boss, sarà completamente assorbita da quel mondo tanto da mettersi in gioco in prima persona. Gli eventi la porteranno a diventare un’importante informatrice della polizia e testimone di punta nel processo contro la famiglia mafiosa dei Colombo.
Una storia vera ricostruita da uno script di Angelina Burnett e co-prodotta dalla stessa Lawrence con l’italiana Wildside di Lorenzo Mieli.
Come strutturerà il racconto Sorrentino è tutto da vedere. Di certo sappiamo che se ne parlerà ancora, molto e presto.
——————————————————————————————————————-
Anche quest’anno l’annuncio dei film selezionati per il prossimo Festival di Venezia ha attirato il suo clamore. Tra questi, nei tre film italiani scelti per concorrere al Leone d’Oro, troviamo l’atteso Martin Eden, con protagonista Luca Marinelli.
Diretto da Pietro Marcello sulla base di una sceneggiatura scritta dallo stesso con Maurizio Braucci, il film è ispirato chiaramente all’omonimo romanzo di Jack London in un coraggioso esperimento di rilettura del classico. Vedremo infatti Marinelli districarsi tra vari scenari, dall’Italia dei primi ‘900 fino all’epoca contemporanea, senza dimenticare gli iconici anni ’80, in un miscellaneo senza precedenti.
Gli autori hanno dichiarato: “Martin Eden racconta la nostra storia, la storia di chi si è formato non nella famiglia, o nella scuola, ma attraverso la cultura incontrata lungo la strada. È il romanzo degli autodidatti, di chi ha creduto nella cultura come strumento di emancipazione e ne è stato, in parte, deluso. Ma è anche un libro in grado, specie ad una seconda lettura, di rivelare – al di là del melodramma – la capacità di Jack London di vedere come in uno specchio le fosche tinte del futuro, le perversioni e i tormenti del Novecento. Per questo Martin Eden è un romanzo di grande attualità politica, e per questo abbiamo immaginato il nostro Martin attraversare il Novecento, o meglio una “crasi”, una trasposizione trasognata del Novecento, libera da coordinate temporali, ambientata non più nella California del romanzo ma in una Napoli che potrebbe essere una qualsiasi città portuale (non solo) d’Italia“.

IL TRAILER:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

——————————————————————————————————————-
Quattro anni fa, nel 2015, Mad Max: Fury Road destabilizzò concretamente il cinema: George Miller creò infatti un nuovo linguaggio filmico, un sistema di virtuosismo visivo inedito che nessuno si sarebbe aspettato di tale portata nel mondo dei film d’azione. Nel corso di questi anni in molti si sono chiesti se la pellicola avrebbe avuto dei sequel e le problematiche di Miller con la Warner Bros (un caos legato al continuo cambio di dirigenze) non facevano sperare in bene. La saga iniziata nel 1979 con Interceptor era davvero destinata a finire?
E’ di pochi giorni fa la conferma che finalmente la situazione è in fase risolutiva e Miller ha già in mente due nuovi capitoli, uno riguardante Mad Max e l’altro incentrato su Furiosa, il personaggio intepretato da Charlize Theron in Fury Road.
Due progetti che saranno realizzati dopo il completamente del prossimo Three Thousand Years Of Longing, film con Idris Elba e Tilda Swinton sul quale il regista sta attualmente lavorando.
Insomma, l’epoca del nuovo action movie ideato da Miller è ben lontana dal concludersi e non possiamo che esserne estremamente felici.
——————————————————————————————————————-
Rilasciata una prima immagine di Seberg, pellicola diretta da Benedict Andrews che vede Kristen Stewart indossare i panni della storica icona della Nouvelle Vague Jean Seberg.
Il film, scritto da Anna Waterhouse e Joe Shrapnel, sarà presentato fuori concorso al prossimo Festival di Venezia e vede al centro della storia la figura della grande attrice e del suo ritorno negli States alla fine degli anni ’60, tra le Black Panters di Los Angeles e il flirt con l’attivista Hakim Jamal che la portò a finire sotto lo sguardo di J. Edgar Hoover, storico funzionario dell’FBI.
Prodotto da Amazon Studios, il film non ha ancora una data d’uscita italiana. Ricordiamo che accanto alla Stewart troveremo Jack O’Connell, Anthony Mackie, Colm Meaney, Margaret Qualley, Vince Vaughn, Zazie Beetz, Stephen Root e Yvan Attal.
——————————————————————————————————————-
A dieci anni esatti dall’uscita del primo capitolo arriverà presto nelle sale Zombieland 2, sequel del fortunatissimo Benvenuti a Zombieland.
Diretto nuovamente da Ruben Fleischer, il film arruola il precedente iconico cast: Woody Harrelson, Jesse Eisenberg, Abigail Breslin e Emma Stone.
I nostri strampalati eroi avranno a che fare con nuovi tipi di zombie e altri sopravvissuti, tra i quali Zoey Deutch, Rosario Dawson e Luke Wilson.
E tranquilli, non solo è confermato il ritorno di Bill Murray ma vi è menzione di una speciale new entry nel nome di Dan Aykroyd nei panni, anch’egli, di se stesso.

IL TRAILER:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *