Midnight, il corto di Miike girato con un iPhone

Dopo gli esperimenti di Soderbergh e Baker, anche Takashi Miike ha girato il suo nuovo cortometraggio con un iPhone 15 Pro per una campagna promozionale targata Apple

--------------------------------------------------------------
BANDO BORSE DI STUDIO IN CRITICA, SCENEGGIATURA, FILMMAKING

--------------------------------------------------------------

Alla sua lunghissima filmografia (oltre 100 opere tra film ed episodi di serie tv), Takashi Miike ha da poco aggiunto un nuovo progetto, un cortometraggio realizzato in collaborazione con Apple dal titolo Midnight, disponibile gratuitamente su Youtube. Basato su un manga di Osamu Tezuka, tra i mangaka più celebrati di sempre, il film racconta la storia di un tassista notturno che aiuta una giovane donna a vendicare la morte del padre camionista avvenuta per mano di una gang di criminali locali. Ci sono tutte le caratteristiche del miglior Miike, tra entusiasmanti inseguimenti e combattimenti, senza mai mettere da parte una forte componente comica.

--------------------------------------------------------------
OFFERTA DI LUGLIO SULLO SHOP DI SENTIERI SELVAGGI!

--------------------------------------------------------------

L’elemento che però è destinato a catalizzare l’attenzione dei più curiosi è l’uso esclusivo di un iPhone 15 Pro come macchina da presa. Lo stesso Midnight altro non è infatti che una pubblicità per il nuovo cellulare di casa Apple, con la peculiare scelta di non mostrare il prodotto in sé, ma ciò che questo sarebbe in grado di realizzare, come a saggiarne le qualità performative. Va detto, sembra difficile pensare all’iPhone come in primis uno strumento cinematografico; anzi, tale aspetto appare come uno specchietto per le allodole necessario per segnare una presunta differenza con i modelli precedenti. Va altrettanto segnalato però come in passato altri registi abbiano scelto di girare i propri film proprio con uno smartphone. Tra tutti gli esempi possibili, quelli più rilevanti troviamo certamente Sean Baker, che girò Tangerine interamente con un iPhone 5s, e Steven Soderbergh, che ha addirittura ripetuto due volte l’esperimento (Unsane e High Flying Bird).

----------------------------
UNICINEMA QUADRIENNALE:SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Tuttavia gli intenti nei tre casi sono piuttosto distanti tra di loro. Sean Baker decise di girare con un cellulare per meri motivi economici. Ai tempi di Tangerine non era ancora un cineasta particolarmente riconosciuto e l’esiguo budget di cui disponeva non avrebbe permesso l’utilizzo di una vera macchina da presa. Per quanto riguarda Soderbergh invece, parliamo di un regista che ha da sempre giocato con la sperimentazione e quindi l’uso di un iPhone nel suo caso è da intendere in tal senso, senza nessuna volontà di usarlo come una classica cinepresa, ma al contrario esasperandone le caratteristiche.

Midnight, al contrario, intende sottolineare una sorta di assimilabilità del nuovo iPhone alle macchine da presa in tutto e per tutto, lavorando affinché non si percepisca una differenza tra gli strumenti. Ovviamente, si tratta di pubblicità. Per quanto lo stesso Miike abbia sottolineato i pregi dello smartphone, definendolo migliore di qualsiasi mezzo convenzionale – “La modalità Action cattura accuratamente le espressioni facciali dei soggetti in una scena in modo dinamico, riflettendo al contempo le loro emozioni e pensieri. Va oltre ciò che uno stabilizzatore convenzionale può fare senza compromettere l’alta qualità della pellicola” -, tali migliorie sono effettivamente impercettibili e va constatato che la buona resa delle immagine è resa possibile dall’impiego di un’infinità di altri mezzi, sia in termini di attrezzatura che di software. Difficile ritenere che la buona riuscita di Midnight, che non stona per niente all’interno della filmografia del suo autore, capace di essere tanto adrenalinico quanto divertente, non dipenda dalle abilità del regista, così come si può pronosticare con una certa tranquillità che Miike difficilmente girerà il suo prossimo film con un iPhone.

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative