newsletter 6/2/2013

DUE APPUNTAMENTI QUESTA SETTIMANA CON SENTIERI SELVAGGI

 

GIOVEDI' 7 FEBBRAIO, ora 20.30 (ingresso gratuito)

Storie del cinema – Sulla strada

storie del cinema 8 febbraio - sulla stradaCinema e Strada sono sinonimi? Proviamo ad assumere la provocazione: la strada è un (non) luogo che presuppone uno spostamento di corpi nello spazio e un tempo necessario per percorrerla. Esattamente come il cinema che presuppone le stesse tre costanti imprescindibili: tempo, spazio, movimento. Tentare di tracciare una storia del cinema “sulla strada” può significare, ancora oggi, interrogarsi sulle ragioni stesse della nostra eterna fascinazione-identificazione spettatoriale.

Con sequenze tratte da Buster Keaton, Wim Wenders, Monte Hellman, Jonathan Demme, Vincent Gallo, Todd Phillips. 

Lezione di Pietro Masciullo, caporedattore di www.sentieriselvaggi.it

A seguire: omaggio ad Arthur Penn con proiezione di un suo film a sorpresa.

Giovedì 7 febbraio ore 20.30
Via Carlo Botta 19 Roma
Tel. 06/96049768

INGRESSO GRATUITO

AperiCinema: i possessori della tessera gratuita di sentieri selvaggi potranno rilassarsi prima dell'inizio della lezione con un aperitvo a soli 3€ dai vicini del Rivas Bar

 

VENERDI' 8 FEBBRAIO, ore 19.00

Presentazione Corsi Primaverili 2013

Venerdì 8 febbraio alle ore 19 presso la sede di Via Carlo Botta 19 a Roma, la Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi presenta al pubblico i CORSI PRIMAVERILI che si terranno tra marzo e maggio 2013.

Rapidi, operativi, utili a formalizzare competenze di base, solidi da permettere un uso non superficiale delle conoscenze acquisite. Un percorso/sei corsi: sei discipline (più un'introduzione generale ai linguaggi del cinema) che compongono un corso completo, oppure altre combinazioni, modulabili a seconda degli interessi e del tempo.

I corsi saranno presentati dal direttore della Scuola, Federico Chiacchiari e dal responsabile didattico Demetrio Salvi. Interverranno tutti i docenti: FRANCO FERRINI, storica firma di C’era una volta in America e collaboratore di Dario Argento da Phenomena al metafilmico Ti piace Hichcock?, titolare del corso di SCENEGGIATURA; il sound designer STEFANO CAMPUS, che lancia il nuovo – fondamentale – corso di RIPRESA AUDIO; TONI TRUPIA, fresco docente del corso di REGIA; il maestro e compositore SANDRO DI STEFANO per il Laboratorio operativo di Musica per immagini, pensato per musicisti che vogliano imparare i segreti per comporre colonne sonore; l’attrice VALENTINA CARNELUTTI, con il laboratorio sul delicato rapporto interprete-regista, Dirigimi! E last but not least GIOVANNI BRUNO e BRUNO FRUTTINI, che ormai da anni sono le figure di riferimento per i nostri corsi di RIPRESA & MONTAGGIO.

A seguire, proiezione di un film scritto da Franco Ferrini, che curerà l’introduzione al pubblico.

INGRESSO LIBERO
Sentieri Selvaggi Via Carlo Botta 19 Roma Tel. 06/96049768

 

 

PROSSIMI CORSI IN ARRIVO:

Ripresa audio

 

Regia generale

 

Laboratorio operativo di Musica per Immagini

 

Sceneggiatura

 

Full immersion Documentario

 

Riduzione dialoghi per sottotitoli

 

Color Correction

 

Fotografia e ripresa video ad Arezzo

 

 

 


UNA SELEZIONE DI ARTICOLI DELLA SETTIMANA DA www.sentieriselvaggi.it – direttore Simone Emiliani

 

ROTTERDAM 42 – “Stoker”, di Park Chan-Wook (Spectrum)

nicole kidman in Stoker di Park Chan-wook

In anteprima su Sentieri Selvaggi la recensione del primo film americano di Park Chan-Wook, presentato in anteprima europea al festival di Rotterdam. Il cineasta coreano prende (al solito) a piene mani dal repertorio hitchcockiano, e compone una ricca calligrafia che solo apparentemente galleggia sul vuoto.

 

l trailer di "Tutti contro Tutti" di Rolando Ravello

Uscirà al cinema il 28 febbraio Tutti contro Tutti, l'esordio alla regia di Rolando Ravello, anche protagonista della pellicola. Nel cast anche Kasia Smutniak, Marco Giallini, Stefano Altieri, Lidia Vitale, Antonio Gerardi, Lorenza Indovina e Paolo Sassanelli. Le musiche originali, invece, sono di Alessandro Mannarino e Tony Brundo. Il film è tratto da una storia vera ed è ispirato allo spettacolo teatrale Agostino

 

Ben Affleck vince il Directors Guild

Dopo PGA e SAG anche i registi americani hanno incoronato Argo, conferendo al regista Ben Affleck il prestigioso Directors Guild of America, ovvero il massimo riconoscimento del sindacato dei registi americani. "Non credo che questo premio faccia di me un vero regista, ma sto facendo strada" ha detto con umiltà Affleck dopo il riconoscimento, consegnatogli dal vincitore dello scorso anno Michel Hazanavicious

 

"Cose cattive" di Simone Gandolfo

Cose cattive (Evil Things) è un progetto indipendente, un horror contemporaneo e una metafora sul significato del castigo. Quattro ragazzi entrano a far parte di un gioco perverso: chi posterà le cose più cattive, a insindicabile giudizio degli utenti e del misterioso Master, vincerà un altrettanto misterioso premio. E tu quanto sei cattivo?

 

DVD – "Monica e il desiderio", di Ingmar Bergman

Ingmar Bergman dirige Monica e il desiderio con una maestria minimale tale da tinteggiare d’estetica una linea narrativa semplice ridotta quasi a canovaccio. Il romanticismo di superficie tende presto ad un sottotesto amaro. Il dvd, nella collana Bergman Collection distribuita da Bim e 01 è un piccolo gioiello di nicchia per la versione originale tagliata, integrata direttamente nella visione già sottotitolata in italiano

 

Blu-ray – “Le paludi della morte”, di Ami Canaan Mann

Avvolgente e malata opera seconda della figlia di Michael Mann, un poliziesco che poi scivola nelle zone torbide del thriller, tra Carl Franklin e il mistero di Picnic ad Hanging Rock, dove gli alberi assumono quasi una valenza simbolica, elementi di un labirinto pieno di trappole, dove un'ipotetica superficie della fiaba si sventra e si apre veso i meandri più oscuri. Negli extra del blu-ray distribuito da Rai Cinema e 01 Distribution troviamo una serie di interviste molto interessanti agli attori e alla regista

 

Bill Emmott: "nessuno al Maxxi ha nemmeno visto il mio GIRLFRIEND IN A COMA…"

Giovanna Melandri, presidente del MAXXI, posticipa per non "turbare la campagna elettorale" la "prima" del 13 febbraio di Girlfriend in a Coma, il documentario sugli ultimi 20 anni di storia della politica italiana firmato da Bill Emmott, ex-direttore del The Economist, con Annalisa Piras. La rete si mobilita con petizioni (qui per firmare) e invii collettivi di mail di protesta (qui il testo da utilizzare). Ed Emmott dà la sua versione dei fatti con un articolo uscito ieri in Italia su La Stampa 

 

LIBRI DI CINEMA – "Alejandro Amenabar. L'ultimo spettacolo"

Luca Lombardini confeziona, per Sovera Edizioni, una monografia completa e dettagliata sul cinema di Alejandro Amenabar. Una filmografia che si confronta con i generi più disparati, dal thriller, all'horror, sino al peplum moderno, riletti con uno sguardo profondo in bilico tra la razionalità e l'irrazionalità.L'autore lo definisce un magico pifferaio che abbindola, incuriosisce, seduce e poi defalca”.

 

BERLINALE 63 – Il ritorno dei (gran)maestri

Un colpo questa 63ª Berlinale, in fondo, lo ha già messo a segno. È senz'altro il film più atteso, più volte annunciato e più volte rinviato: The Grandmaster segna il ritorno di Wong Kar-wai, a sei anni di distanza da My Blueberry Night.  Ma tra concorso e sezioni collaterali altri grandi nomi promettono scintille: Gus Van Sant, Jafar Panahi, Steven Soderbergh, Hong Sang-soo, James Franco. Fino al ritorno, inaspettato, del mitico River Phoenix

 

"Looper – In fuga dal passato", di Rian Johnson

Un film attraversato costantemente da un lacerante sentimento di perdita e abbandono, indipendentemente dall'epoca di appartenenza dei suoi personaggi. Il viaggio nel tempo è solamente un pretesto narrativo, in grado di proiettare Looper verso territori più consapevoli e dolorosi. Costruzione elaborata ma profonda, mai fine a se stessa. Un piccolo miracolo di intelligenza filmica.

 

Mood Indigo di Michel Gondry, il primo trailer

Finalmente vediamo il primo trailer di Mood Indigo: una celebrazione della sfrenata immaginazione di Michel Gondry a confronto con La schiuma dei giorni, romanzo di culto scritto nel 1947 da Boris Vian, ribattezzato come un celebre brano di Duke Ellington

 

Il trailer di Inside Llewyn Davis: il folk dei fratelli Coen

Farewell di Bob Dylan accompagna il primo trailer di Inside Llewyn Davis, incursione dei fratelli Joel e Ethan Coen nel paesaggio musicale americano degli anni '60: un film liberamente ispirato alla vita di Dave van Ronk, figura chiave nella scena folk e blues del Greenwich Village

 

Cronenberg, Huppert, Lavant: un film da Body Art di Don DeLillo

Arriva un nuovo adattamento da un romanzo di Don DeLillo: Body Art, prodotto da Paulo Branco, interpretato da David Cronenberg, eccezionalmente in qualità di attore, Denis Lavant e Isabelle Huppert. Regia di Luca Guadagnino