#Oscars2017 – La first lady del West: una serata per Natalie Portman

Il 2016 è stato l’anno del grande rilancio di Natalie Portman dopo l’Oscar del 2011 vinto con Il cigno nero. La candidatura raggiunta quest’anno con Jackie di Pablo Larraín premia innanzitutto un’interpretazione che sa restituire luci e ombre, ossessioni e debolezze, fascino e perturbamenti di un’icona americana sapientemente costruita. Natalie Portman arriva pian piano ad aderire totalmente a quell’immagine segnando l’impossibilità di raggiungere la verità sentimentale che si agita dietro.

E allora diventa molto interessante che l’altra sua grande interpretazione del 2016 sia stata in Jane Got a Gun di Gavin O’Connor, ossia un western che (ri)porta tutti questi discorsi alle origini dell’immagine americana, nella frontiera tra realtà e rappresentazione, lì dove la scintilla di una civilizzazione (la casa nella prateria) viene già minacciata da istinti violenti che provengono dal passato.
E allora: ripercorriamo gli ultimi anni di carriera di un’attrice centrale per comprendere il cinema americano del nuovo millennio, con una proiezione a sorpresa a seguire.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

NATALIE PORTMAN, LA FIRST LADY DEL WEST
venerdì 24 febbraio h 20

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Sentieri Selvaggi, via Carlo Botta 19 a Roma
INGRESSO GRATUITO

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------