Tra gli scaffali di Walmart con gli NFT

La nota catena statunitense ha deciso di entrare a pieno regime nel mondo inaugurato da Mark Zuckerberg, attraverso una serie di decisioni volte ad aprire lo shopping al mondo del metaverso

-----------------------------------------------------------
NOVITA’ – CORSO ONLINE TEORIA DELLA SCENEGGIATURA


-----------------------------------------------------------

La discussione sulle criptovalute e sugli NFT (non-fungible tokens) non è nuova ormai alle orecchie di (quasi) nessuno. Eppure le novità continuano ad arrivare, soprattutto da oltreoceano. Stando ai media americani, a portare un grande cambiamento nel settore è la notizia che Walmart, il colosso dei colossi della vendita al dettaglio, ha deciso di entrare a grandi passi nel nuovo mondo virtuale. A consacrare definitivamente questo passaggio a livello mondiale si dice sia stato il cambiamento del nome dell’universo di Mark Zuckerberg, denominato Meta, in onore della sempre più vicina canonizzazione del Metaverso.

----------------------------
CORSO ESTIVO DI RIPRESA VIDEO

----------------------------

Walmart ha recentemente deciso di depositare diversi marchi che manifestano la scelta di voler produrre e vendere beni virtuali, nel settore dell’elettronica, dei giocattoli, degli articoli sportivi, dei prodotti per la cura personale e per la casa. Allo stesso modo Walmart ha confermato che permetterà agli utenti di utilizzare criptovalute e NFT e che quindi l’esperienza di acquisto sarà inevitabilmente modificata da questo nuovo approccio. Walmart ha ammesso di star tenendo un occhio su come le nuove tecnologie possano dare forma a nuove modalità di esperienza di acquisto. La notizia non arriva senza quello che qualche mese fa ha rappresentato un esperimento pilota messo in atto proprio dalla compagnia americana. Negli ultimi mesi del 2021 la compagnia ha infatti dato la possibilità ai suoi clienti di acquistare Bitcoin tramite dei bancomat in circa duecento punti vendita negli Stati Uniti. L’acquisto prevedeva una commissione di scambio del 7% e una commissione di acquisto di Bitcoin al 4%. Sicuramente è una modalità abbastanza costosa di acquistare criptovalute, ma non vi è alcun dubbio che lo scopo dell’operazione sia stato quello di introdurre proprio questi passi in avanti che Walmart sta facendo. Inoltre è un passaggio fondamentale per avvicinare i cittadini al mondo dell’acquisto digitalizzato, facilitandone l’approccio, reso più “analogico”, tramite l’utilizzo del supporto fisico dell’ATM.

Anche altre compagnie, come Gucci, Adidas, Nike e Gap, stanno iniziando ad espandere i loro orizzonti verso il mondo digitale attraverso diverse iniziative di vario genere. Il mondo dello shopping online non si limiterà quindi all’acquisto di beni tramite un click ma coinvolgerà l’acquirente in un’esperienza unica, per partecipare all’inarrestabile corsa al dominio dell’universo digitale. Su quello che al momento sembrerebbe l’unico universo alternativo collaudato, internet, non sono mancate le critiche e i commenti di confusione riguardo a che cosa sia davvero un metaverso o a che cosa serva. Specialmente su Twitter non è mancata l’ironia su questa nuova possibilità di fare la spesa in questo fantomatico (ancora per poco) universo intangibile.

--------------------------------------------------------------
Sentieriselvaggi21st #11: JONAS CARPIGNANO La nuova frontiera del cinema italiano

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative