#Venezia73 – Rumors sui film italiani alla Mostra

Dopo l’annuncio dell’anteprima di 7 Minuti di Michele Placido al prossimo Festival di Roma e la presenza nella selezione delle Giornate degli autori di Indivisibili di Edoardo De Angelis e La ragazza del mondo di Marco Danieli, alcuni dei titoli italiani più accreditati a partecipare al concorso della settantatreesima Mostra del Cinema di Venezia hanno trovato il proprio posto (facendo saltare, anche quest’anno, la nostra “schedina”).  A meno di quarantotto ore dall’annuncio ufficiale del Direttore Alberto Barbera, i rumors per la rappresentanza nostrana al Lido si sprecano, andando a coinvolgere tutti i registi con film pronti (o quasi) in questo momento. Non sapendo bene se i film italiani in corsa per il Leone d’oro saranno tre o quattro (personalmente optiamo per la seconda ipotesi) tra gli addetti ai lavori sembra sicura la partecipazione di Questi giorni di Giuseppe Piccioni e Sole, Cuore, Amore di Daniele Vicari. Buone possibilità anche per La vita possibile di Ivano De Matteo, già presente a Venezia con le sue due ultime pellicole. Per la presenza di Kim Rossi Stuart come Presidente della giuria Premio Venezia Opera Prima, non ci stupiremmo se la sua seconda regia L’intelligenza del maschio fosse presente nel fuori concorso, magari insieme a L’estate addosso di Gabriele Muccino, pronto per uscire in sala il 15 settembre.

Considerati per certi Vicari e Piccioni, chi potrebbe occupare i due posti mancanti nella selezione ufficiale?  Non sappiamo se La tentazione di essere felici di Gianni Amelio sarà pronto per tempo (sembra davvero di no) mentre qualche speranza maggiore c’è per Rosso Istanbul di Ferzan Ozpetek, ritorno del regista nella sua amata Turchia. Alcune riviste anglosassoni, invece, danno per certa la scelta de Il padre d’Italia di Fabio Mollo, con un lanciatissimo Luca Marinelli come protagonista.  Infine, ci sono possibilità anche per Piuma di Roan Johnson, Tutto quello che vuoi di Francesco Bruni e Tutto per una ragazza di Andrea Molaioli, pronti, in caso, a “debuttare” in Orizzonti.