#Berlinale69 – Premio Fipresci per Dafne di Federico Bondi

Dafne di Federico Bondi è, al momento, il primo film italiano premiato alla 69° Berlinale; ha infatti ottenuto il premio FIPRESCI (Federazione Internazionale della Stampa Cinematografica) con la seguente motivazione: “per il ritracco toccante e profondamente umano  di una figlia coraggiosa e del suo amorevole padre che cerca di superare il dolore e per le indimenticabili interpretazioni di Carolina Raspanti e Antonio Piovanelli”. Il film è stato presentato nella sezione Panorama.

Per il concorso è stato invece si è aggiudicato il riconoscimento Synonymes di Nadav Lapid: “Sorprendentemente originale, scuote i confini delle narrazioni attraverso un personaggio complesso. Il film coinvolge diversi tipi di cultura e identità. È un lavoro potente con un acuto senso dell’umorismo e un sottile messaggio politico”.

La giuria del Premio Fipresci alla Berlinale 2019 è stata formata da: Rita di Santo (Gran Bretagna), Orlando Margarido (Brasile), José Romero (Perù), Salome Kikaleishvili (Georgia), Angelika Kettelhack (Germania), Massimo Lechi (Italia), Eithne Mary O’Neill (Francia), Suncica Unevska (Macedonia settentrionale) e Ricardo Brunn (Germania).