#Berlinale70 – Annunciato il concorso, con tre film italiani

Annunciati i film in concorso al Festival del Cinema di Berlino.

Sono tre i titoli italiani a competere per l’Orso d’oro: Favolacce di Damiano e Fabio D’Innocenzo (Italia, Svizzera), Volevo nascondermi di Giorgio Diritti (Italia), con Elio Germano nei panni del pittore Antonio Ligabue e Siberia di Abel Ferrara, coproduzione Italia, Germania, Messico).

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

Scelti per la capacità di aprire gli occhi dello spettatore sulla realtà contemporanea, senza velarli con illusioni – come affermato dal direttore artistico Carlo Chatrian – i film in gara sono quasi tutte opere presentate in prima mondiale (16 su 18).

Ecco i titoli, oltre gli italiani già citati: Berlin Alexanderplatz di Burhan Qurbani (Germania, Paesi Bassi), DAU. Natasha di Ilya Khrzhanovskiy e Jekaterina Oertel (Germania, Ucraina, Gran Bretagna, Russia), Effacer l’historique (Delete History) di Benoît Delépine e Gustave Kervern (Francia,Belgio), El prófugo (The Intruder) di Natalia Meta (Argentina, Mexico), Irradiés (Irradiated) di Rithy Panh (Francia, Cambogia), Le sel des larmes (The Salt of Tears) di Philippe Garrel (Francia, Svizzera), The Roads Not Taken di Sally Potter (Gran Bretagna), Schwesterlein (My Little Sister) di Stéphanie Chuat e Véronique Reymond (Svizzera), Sheytan vojud nadarad (There Is No Evil) di Mohammad Rasoulof (Germania, Repubblica Ceca, Iran), Todos os mortos (All the Dead Ones) di Caetano Gotardo e Marco Dutra (Brasile, Francia), Undine di Christian Petzold (Germania, Francia), Domangchin yeoja (The Woman Who Ran) di Hong Sangsoo (Korea), Rizi (Days) di Tsai Ming-Liang (Taiwan), First Cow (USA) di Kelly Reichardt e Never Rarely Sometimes Always (USA) di Eliza Hittman.

--------------------------------------------------------------------
LE BORSE DI STUDIO PER CRITICA, SCENEGGIATURA, FILMMAKING DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------

Annunciati anche i film che completano la sezione Special della Berlinale: Onward di Dan Scanlon (USA), Curveball di Johannes Naber (Germania), DAU. Degeneratsia (DAU. Degeneration) di Ilya Khrzhanovskiy e Ilya Permyakov (Germania, Ucraina, Gran Bretagna, Russia), Speer Goes to Hollywood di Vanessa Lapa (Israele).

Per restare aggiornati sul Festival potete cliccare qui.