"Cani sciolti" in copertina su "Film TV"

Interviste con Baltasar Kormákur e Abdllatif Kechiche, ricordi di Giuliano Gemma e Patrice Chéreau

mark wahlberg e denzel washington su film tv 43Mark Wahlberg e Denzel Washington sono duri che a giocare si divertono un mondo, sulla copertina del nuovo numero: due Cani Sciolti a partire dal titolo di questa commedia testosteronica imbottita d'azione e humour, in sala dal 24 ottobre. L'autore Baltasar Kormákur ci parla approfonditamente della realizzazione e della scelta dei due perfetti protagonisti del film. Inoltre: è l'occasione per una ricca ricognizione sul piccolo grande cinema islandese, in ascesa, e dei suoi autori in via d'affermazione.
In tutt'altro clima (di complotto, di contestazione, di minaccia) ci catapulta Il quinto potere, dal 24 ottobre al cinema, biografia di Julian Assange e della genesi del sito di cui fu fondatore e che sconvolse l'America, WikiLeaks.
La controversia è differente, ma altrettanto persistente, per Abdellatif Kechiche, regista di La vita di Adele, Palma d'oro a Cannes. Tra lui e le sue protagoniste Léa Seydoux e Adèle Exarchopoulos c'è qualche conflitto in corso, ma sublimato dalla potenza dell'opera, di cui Kechiche ci racconta con fervore il percorso, la necessità, la passione.
In tv sfreccia un altro fenomeno, quello di Arrow, la cui seconda stagione è prevista dal 22 ottobre su Premium Action. Stephen Amell, che veste i panni del giustiziere mascherato Oliver, ci parla del suo rapporto con il già amatissimo personaggio e le sue aspettative per l'evoluzione di quest'ultimo.
Non potevamo dimenticarci di omaggiare ampiamente il re dello spaghetti western Giuliano Gemma, recentemente scomparso: ne ripercorriamo la carriera e stiliamo i suoi film migliori, le pellicole da riscoprire e rivalutare, e quelle che l'hanno portato a diventare mito.

--------------------------------------------------------------------
Il Black Friday prosegue ancora solo per Sentieriselvaggi21st, fino al 4 dicembre!


-----------------------------------------------------

Gli Scanners gettano uno sguardo a Lenny Abrahamson, autore irlandese pluripremiato ai Festival, e alla sua ultima fatica: What Richard Did, rigoroso dramma congelato sulla responsabilità individuale e sul senso di colpa, che schiva qualsiasi moralismo. Ma c'è anche spazio per portare alla luce il bistrattato film italiano La bella gente, su una coppia benestante che salva un'immigrata dal destino della prostituzione, gettandola però in un inferno quotidiano ancor peggiore; e per scovare il singolare indie americano Safety Not Guaranteed, che da una premessa fantascientifica sviluppa una malinconica commedia con sfumature romantiche.

---------------------------------------------------------------------
RIFF AWARDS 2020

---------------------------------------------------------------------

È tempo di grandi ritorni e la rubrica Muzik non se li lascia scappare: primo fra tutti quello di Justin Timberlake, con The 20/20 Experience 2 of 2 (RCA, già disponibile da settembre), seconda parte di un dittico tra pop e soul. Non è da meno Sting: il suo The Last Ship (A&M, uscito il 24 settembre) andrà in scena a Broadway come musical il prossimo anno. Nel loro piccolo, è inoltre piacevole riascoltare i Massimo Volume il cui nuovo album Aspettando i barbari (La Tempesta, già in vendita dal 1 ottobre) è rock e rarefatto al tempo stesso.

Debutta martedì 29 ottobre alle 21.10 su SkyUno Hd la prima stagione di Nymphs, nuova serie tv finlandese di cui Telepass intervista l'altrettanto debuttante protagonista Sarah Soulié: la sua Didi è creatura mitica, affascinante e letale.

I tre inquietanti volti che sorgono sulla locandina di questo numero sono i tre angoli di un triangolo particolare e morboso: quello di Persécution, capolavoro del maestro Patrice Chéreau, scomparso prematuramente. La sua ultima opera, passata al Festival di Venezia 2009, è un canto d'amor fou indimenticabile.

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7