Dune – Tra le sabbie del mito, il saggio sul capolavoro di Frank Herbert

Le oltre 600 pagine a cura di Filippo Rossi sono un’esplorazione puntuale e approfondita di un mondo fantascientifico che ha affascinato il cinema sin dalla sua uscita nel 1945.

“La fantascienza comincia a fare capolino nell’editoria libraria dopo la guerra, ma è ancora un approccio timido. Bisogna attendere il 1965 per un completo cambio di paradigma, una sorta di inversione dei poli magnetici del genere, e l’evento che cambia le cose è proprio l’uscita in volume di Dune.” Silvio Sosio nella prefazione di Dune- Tra le sabbie del mito, scritto da Filippo Rossi per le edizioni NPE, mette già in chiaro l’operazione rivoluzionaria che l’arrivo nel mondo della fantascienza dei capolavori di Frank Herbert ha rappresentato. In effetti Dune, uscito nel 1945, rappresenta per gli amanti del genere una vera e propria pietra miliare e il cinema non è rimasto estraneo al fascino esercitato dal romanzo.

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------

Dall’idea mai realizzata di Jodorowsky, ai vari progetti televisivi (Dune – Il destino dell’universo, miniserie del 2000 seguita nel 2003 da I figli di Dune) fino ad arrivare ai due adattamenti cinematografici di grande respiro, quello di Lynch da un lato e il recentissimo Dune di Denis Villenueve. Quest’ultimo è un adattamento della prima metà del romanzo, il regista ha previsto infatti un prossimo film, nel quale verrà completata la parte restante.Citando la presentazione Dune- Tra le sabbie del mito, il saggio “segue le messianiche tracce tra le dune di Paul “Muad’Dib” Atreides e dei suoi figli, per comprendere l’ossessione e distinguere le visioni dai miraggi nascosti nelle sabbie.”

“Mi sono concentrato moltissimo sul rendere il libro adatto alla lettura di qualsiasi tipo di lettore, dal curioso neofita al ferratissimo esperto. Non è detto che ci sia riuscito, certo, ma almeno ci ho provato” ha dichiarato in un’intervista Rossi. Ampio spazio a Villeneuve, uno fra i registi preferiti di Rossi. Un lavoro estremamente accurato, che troverà sicuramente spazio nella libreria degli appassionati, ma che forse sulla scia del film da poco uscito, porterà molti ad avvicinarsi al mondo di Dune.

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8