DVD – "Il labirinto del fauno", di Guillermo del Toro

Titolo originale: El laberinto del fauno


--------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21st!
--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

Anno: 2006


Durata: 114'


Distribuzione: CDE/Eagles Pictures

--------------------------------------------------------------------
LE BORSE DI STUDIO PER CRITICA, SCENEGGIATURA, FILMMAKING DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------

Genere: drammatico/fantastico/horror


Cast: Ivana Baguero; Doug Jones; Sergi López; Ariadna Gil; Maribel Verdú; Alex Angulo

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

Regia: Guillermo del Toro


Formato DVD/Video: 1.85:1 anamorfico


Audio: italiano Dolby Digital 5.1 EX; italiano DTS 6.1; spagnolo Dolby Digital 5.1


Sottotitoli: italiano; italiano per non udenti; spagnolo


Extra: making of; commento audio del regista; bonus track; visita al set; interviste agli autori; speciale personaggi; trailer; galleria fotografica


 

IL FILM


Presentato al festival di Cannes e premiato con tre Oscar, come miglior fotografia, miglior scenografia e miglior trucco, il secondo film della trilogia spagnola firmata da Guillermo del Toro è un viaggio cupo e sospeso tra la proiezione liberatoria della favola, permeata da una visionarietà che si nutre della materia dell'incubo, e tra la consistenza brutale della realtà, in cui la violenza del reale viene resa attraverso una fisicità straziante. Fondendo l'immaginario fantastico e mitologico in cui Ofelia, la piccola protagonista interpretata da Ivana Baquero, progressivamente discende guidata da Pan (il Fauno che nella sua manifestazione fisica diventa il corpo della Natura in una totalità antecedente alla dicotomia morale tra bene e male), con la rappresentazione reale di una Spagna franchista, piagata orribilmente da una guerra fratricida tra lo spietato regime fascista e la Resistenza, anch'essa proiezione fantastica di un universo salvato dalla miseria umana, Il labirinto del fauno è un viaggio che contrappone alla negazione della libertà e della coscienza individuale, imposta dalla logica straniante del totalitarismo, la possibilità di non piegarsi alla perversità della cieca obbedienza alla paura e quindi di riappropriarsi di un'innocenza primigenia, capace di proiettare l'essere oltre i limiti della sua materia corporea. Superando le tre prove fantastiche e allo stesso tempo terrificanti alle quali viene sottoposta dal Fauno, Ofelia, in una temporalità circolare ed invertita che nega la linearità e lo scorrere del tempo stesso, torna a far parte di un universo salvifico, antecedente alla corruzione delle sovrastrutture umane che contaminano la vita naturale, riappropriandosi della memoria inizialmente smarrita, intesa come coscienza dell'universalità imperitura di un'esistenza non sporcata dalla brama di affermazione compiuta per mezzo della cancellazione del diverso da sé e non piagata dall'abbandono acritico all'omologazione come desiderio di fuga dalla sofferenza del dover pensare e scegliere. Al tempo mitico e liberato di Ofelia, Guillermo del Toro contrappone il tempo in cui è prigioniero il suo patrigno il capitano Vidal (Sergi López), l'incarnazione perversa e crudele del fascismo stesso e quindi del male, incapace di immaginare il suo essere oltre l'eredità di odio lasciatagli dal padre, costretto ad abdicare alla vita stessa divenendo, nell'aspirazione di un'immortalità impossibile, solo un'ombra che ha lasciato svanire la sua vera natura e che trova materia unicamente nel ricordo dell'ora della morte del padre. In un fitto intreccio di allusioni all'immaginario mitologico, di creazioni mostruose e fantastiche, come il terrificante Uomo Pallido e la sua mensa, e di esplicita condanna alla crudeltà ottusa della guerra e della dittatura, la dualità del mondo creato da Ofelia e di quello abitato da Vidal si sviluppa in un'ambiguità dove la fantasia e la realtà si compenetrano lasciando che l'una abiti nel riflesso dell'altra ed esista attraverso l'altra. Il reale e l'immaginario fantastico vivono paralleli e allo stesso tempo confluiscono in uno stesso corpo non solo nell'alternanza narrativa e nella caratterizzazione dei personaggi, ma anche nella splendida costruzione formale del film, dominata da un'atmosfera cupa e minacciosa, in cui gli elementi iconografici dell'universo della favola, caratterizzato da colori caldi, corposi e rassicuranti, irrompono e vivono nella rappresentazione dell'universo reale, dove invece predominano i toni freddi e dove l'immagine è pervasa da un'inquietante oscurità anche in pieno giorno.

IL DVD


L'edizione speciale composta da due dvd e curata dalla Videa-CDE è un prodotto di superba qualità, corredato da un'enorme quantità di contenuti speciali, ai quali si aggiunge la bella confezione digipak, arricchita da un interessante libretto in cui vengono descritte la genesi e le scelte formali del film, in cui viene tratteggiato il ritratto di Guillermo del Toro ed in cui è contenuta una breve introduzione alla figura mitologica del dio Pan. La qualità del video è ottima, la fotografia di Guillermo Navarro è perfettamente resa nei suoi toni cupi e minacciosi. La scelta cromatica di alternare colori intensi e vitali a colori freddi e sterili vive in tutta la sua bellezza. Di altissima qualità anche le tre tracce sonore, italiano Dolby Digital EX 5.1, italiano DTS 6.1 e castellano Dolby Digital 5.1 che mantengono inalterato il fascino intenso e quasi corporeo della complessa struttura sonora del film. Oltre al trailer italiano e alla galleria fotografica, dagli extra del primo dvd è possibile accedere all'interessante commento al film di Guillermo del Toro, che parla della genesi de Il labirinto del fauno, descrive la sua volontà di rappresentare la convergenza dell'elemento fantastico e del dato reale, analizza la costruzione scenografica del film, le sue connotazioni cromatiche, si sofferma sulla complessità del dato sonoro, parla dei personaggi, reali e fantastici, della loro evoluzione nella storia e della loro caratterizzazione. Le interviste agli autori, in un montaggio arricchito dalle immagini girate durante la progettazione e le riprese del film, vedono protagonisti Guillermo del Toro, nell'intervento più lungo dove il regista descrive la costruzione formale e narrativa de Il labirinto del fauno, Guillermo Navarro, il direttore della fotografia, che parla dell'utilizzo delle diverse tonalità cromatiche e dei complessi movimenti della macchina da presa, ed Eugenio Caballero, l'art director, che descrive le scenografie del film, soffermandosi sulla scelta dei materiali usati e sul processo di progettazione e realizzazione. I contenuti speciali del primo dvd si chiudono con la versione breve del making of. Nell'interessante ed ottimamente realizzata versione estesa del making of, contenuta tra gli extra del secondo dvd, le immagini girate sui diversi set sia durante le riprese, che durante la progettazione s'intrecciano alle voci di Guillermo del Toro, degli interpreti del film, di David Martì e Montse Ribé, entrambi agli effetti speciali, di Tom Williamson, compositing supervisor, di Arturo Balseiro, trucco, di Eugenio Caballero, di Guillermo Navarro, che guidano lo spettatore attraverso un approfondimento delle tematiche e dell'impianto visivo de Il labirinto del fauno. Sempre nel secondo dvd la visita ai set è un lungo percorso attraverso i luoghi della storia. Il mulino del capitano Vidal, il labirinto dove abita il Fauno, l'albero cavo del rospo gigante, la stanza dell'Uomo Pallido, il mondo fantastico, il treno sono illustrati dalle interviste degli autori e degli interpreti del film. Lo speciale personaggi è un viaggio in cui vengono analizzati, descritti ed in cui prendono corpo i personaggi di Ofelia, di Vidal, del Fauno, dell'Uomo Pallido e delle creature fantastiche che popolano il film. Infine nella bonus track sono contenuti alcuni estratti del doppiaggio del film e le riprese effettuate durante una festa nel paese dove è stato girato Il labirinto del fauno.

ACQUISTA IL DVD