Ettore Scola inaugura Europacinema a Viareggio

Ettore Scola inaugurerà la 30esima edizione di Europacinema, il festival internazionale di cinema, che si terrà dal 21 al 24 novembre a Viareggio. Assieme al taglio del nastro della trentennale, che avverrà attraverso la proiezione dell'ultimo lavoro – presentato a Venezia 70Che strano chiamarsi Federico, il cineasta riceverà la cittadinanza onoraria della città di Viareggio.“Sarà un piacere tornare a Europacinema – ha dichiarato Scola – per l’antico e proficuo rapporto che mi lega a questa manifestazione e alla città di Viareggio fin dai tempi della direzione di Laudadio”

Il festival fu ideato da Federico Fellini e Felice Laudadio, che ne è stato, inoltre, direttore fino al 2009.

 

Curato dal regista Daniele de Plano che presenterà “Europa Cinema 30: The Best of”, una selezione di 29 film, che meglio hanno rappresentato il festival nell'arco della sua storia, dalla fondazione ad oggi.

Saranno invitati i registi, gli sceneggiatori e gli attori che hanno popolato il trentennio di attività che saranno protagonisti di workshop, dibattiti e incontri con il pubblico in una celebrazione del “cinema europeo”.

Gli eventi speciali:

comprendono una retrospettiva tra le più complete mai realizzate sul regista Mario Monicelli, con 32 film. Completata da un ciclo di lezioni frontali con docenti di storia del cinema e una mostra dei costumi del film “L’Armata Brancaleone”, ideati da Piero Gherardi, curata da Cristina da Rold (presso il Centro Congressi Principe di Piemonte).

Saranno consegnati i premi:

Europacinema a Mario Monicelli attribuito da una giuria di studenti

Europacinema Città di Viareggio, assegnato a personalità che si sono distinte nel campo della Cultura Cinematografica più il Premio del Presidente della Repubblica

 

Si terranno le mostre:

la personale del pittore Valente Taddei, autore del manifesto ufficiale di EuropaCinema 2013; “The Best of” 60 gigantografie di Sergio Fortuna, che ritraggono attori, registi e personalità che hanno animato le trenta edizioni del Festival. La mostra è curata da Angelo Bertini. “I disegni di Federico Fellini”, un omaggio al grande regista a vent’anni dalla sua scomparsa, organizzata in collaborazione con Apulia Film Commission, Bifest di Bari e Città di Rimini (che insieme a Viareggio sono i tre luoghi dove si è svolto il Festival).

Daniele de Plano, dichiara "A distanza di trent’anni è ormai un Festival adulto, che ha raggiunto i suoi obiettivi principali e si prepara a una necessaria evoluzione. Quest’anno vogliamo celebrarlo in tutta la sua grandezza, in particolare, quale veicolo fondamentale di promozione, conoscenza e valorizzazione del Cinema contemporaneo europeo, nonché utile strumento di approfondimento culturale per le Università di tutta Europa, Italia inclusa, che hanno lo studio della cinematografia alla base dei loro percorsi di Laurea”. (m.t.s.)