LAVORI IN CORSO. De Angelis, Margot Robbie, Timothée Chalamet, Larrain, Friedkin

Sono in corso le riprese del nuovo film di Edoardo De Angelis, ritornato sul set dopo il grande successo di Indivisibili, vincitore del David di Donatello come Miglior sceneggiatura nel 2017.
Le riprese de Il vizio della speranza dureranno sei settimane con sede a Castelvolturno, sulla base di un soggetto originale di De Angelis e scritto a quattro mani con la collaborazione di Umberto Contarello.
Protagonisti troveremo Pina Turco, Emiliano Rossi, Marina Confalone, Cristina Donadio e Marcello Romolo, per una produzione di Attilio De Razza e Pierpaolo Verga e prossimamente distribuito da Medusa Film.

“Se devo morire, voglio morire come dico io”
Lungo il fiume scorre il tempo di Maria, il cappuccio sulla testa e il passo risoluto.
Un’esistenza trascorsa un giorno alla volta, senza sogni né desideri, a prendersi cura di sua madre e al servizio di una madame ingioiellata.
Insieme al suo pitbull dagli occhi coraggiosi Maria traghetta sul fiume donne incinte, in quello che sembra un purgatorio senza fine.
E’ proprio a questa donna che la speranza un giorno tornerà a far visita, nella sua forma più ancestrale e potente, miracolosa come la vita stessa.
Perché restare umani è da sempre la più grande delle rivoluzioni.
——————————————————————————————————————-
La vedremo presto nelle sale italiane con la sua straordinaria interpretazione per I, Tonya ma l’attrice australiana Margot Robbie, lanciata a suo tempo da Martin Scorsese con The wolf of Wall Street, tornerà sugli schermi americani con il film debutto di Vaughn Stein dal titolo Terminal.
Un neo-noir al neon dai chiari riferimenti allo sguardo di Nicolas Winding Refn che già dal primo breve teaser trailer rilasciato sembra promettere più che bene.
L’uscita, prevista per l’11 maggio negli Stati Uniti, porterà in sala anche i volti di Simon Pegg, Mike Myers, Max Irons e Dexter Fletcher.

Nel cuore nero di una città senza nome, Terminal segue le vicende intrecciate di due assassini alle prese con una sinistra missione, di un insegnante alle prese con una malattia terminale, di un misterioso addetto alle pulizie e di una curiosa cameriera che conduce una rischiosa doppia vita. Nel profondo della notte, l’intrecciarsi delle loro vite, orchestrato da un’oscura mente criminale ossessionata dalla vendetta, avrà conseguenze mortali.

TEASER TRAILER:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

——————————————————————————————————————-
E’ stata rilasciata una prima immagine dell’atteso Beautiful Boy, film drammatico che vede protagonisti Timothée Chalamet, attore in apertissima ascesa dopo il ruolo da protagonista in Chiamami col tuo nome, e Steve Carrell, il noto comico americano che torna sul set in dinamiche più complesse dopo un primo tentativo con Last flag flyng.
Sul set, nei panni di padre e figlio, i due porteranno alla luce il racconto biografico di David Sheff dal titolo Beautiful Boy: A father’s journey through his son’s addiction, in cui l’autore racconta la sua lotta per salvare il figlio Nic dalla dipendenza di metanfetamine.
Il film è diretto dal belga Felix Van Groeningen (Alabama Monroe) e uscirà in America il prossimo 12 ottobre.
——————————————————————————————————————-
Il prossimo progetto del cileno Pablo Larrain si tinge nuovamente di storia americana, arruolando i volti di Mark Ruffalo e Kumail Nanjiani, conosciuto come attore comico e che qui si prepara al suo esordio in una pellicola dal genere drammatico.
True American, titolo del film, è tratto dal libro The true american: murder and mercy in Texas, e ricostruisce una vicenda successa in Texas nei giorni successivi all’11 settembre 2001, quando un sedicente “vero americano” decise di prendersela per ritorsione con un immigrato mussulmano innocente che, sopravvissuto, invoca ora clemenza verso il suo assalitore.
Un progetto che passa nelle mani di Larrain dopo una prima candidatura alla regia di Kathryn Bigelow, la quale resta a bordo come produttrice.
——————————————————————————————————————-
In occasione dell’uscita il prossimo 20 aprile nelle sale di Los Angeles e New York, è apparso in rete il trailer ufficiale del documentario The Devil and Father Amorth, opera a cura dell’iconico regista e autore William Friedkin presentata in anteprima mondiale allo scorso Festival di Venezia con buon successo.
Agnostico, ebreo di nascista, da sempre affascinato al rituale cristiano e dalla Chiesa Cattolica, malgrado l’incredibile documentazione in merito per la preparazione del film L’esorcista, Friedkin non aveva mai assistito di persona ad un reale esorcismo. Da questo nasce la sua necessità nell’incontro con Padre Amorth, cattolico esorcista operante su migliaia di casi ufficialmente registrati dalla Chiesa. Scomparso pochi mesi dopo l’incontro con il regista (aveva 91 anni e non una ferrea salute), nel documentario troviamo un filmato del tutto inedito di un esorcismo compiuto da lui stesso.

IL TRAILER:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"