Lisbeth Salander secondo David Fincher. Remake o non remake?

Rooney Mara sul set di THE GIRL WITH THE DRAGON TATTOO di DAVID FINCHER

 

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

 
Rooney Mara, l'hacker Lisbeth Salander in The Girl with the Dragon Tattoo, remake americano di Uomini che odiano le donne, invia dal set di Stoccolma una mail a Entertainment Weekly, che l'ha inclusa nell'ambita lista degli Entertainers of the Year 2010.

"Fuori siamo a -9 gradi. Ogni volta che (Fincher) dice: “Ok, questa è l'ultima”, ci casco. Ogni. Singola. Volta. Se solo avessi il diritto di andarmene con un'alzata di spalle, forse potrei entrare a riscaldarmi e il mio piercing al capezzolo potrebbe scongelarsi…”

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

La giovane attrice aveva raccontato che già in The Social Network aveva dovuto ripetere moltissime volte la sua breve scena nei panni di Erica Albright, e sembra che David Fincher non abbia abbandonato il suo perfezionismo.

 

Annunciato a dicembre dello scorso anno, il nuovo Fincher è il remake del film  diretto nel 2009 dallo svedese Niels Arden Oplev e tratto dal primo volume della Millennium Trilogy, serie di bestseller polizieschi di Stieg Larsson dal clamoroso successo editoriale in tutto il mondo.

Oplev ha contestato duramente sia la scelta di un'attrice americana per il ruolo di Lisbeth (in ogni caso Rooney Mara è entrata in gioco dopo il rifiuto di Yo-landi dei Die Antwoord) sia la decisione in sé di realizzare un remake. Così il regista svedese:

La chiave del successo dei libri di Larsson, il suo vero colpo di genio, è Lisbeth Salander. Questa squatter-punk che sembra uscita da Berlino o dalla Copenhagen degli anni '80, e allo stesso tempo, la migliore hacker svedese, e una donna con il peggior passato che si possa immaginare: cosa che invece di fare di lei una vittima, ne fa una combattente. Noomi Rapace ha conquistato questo ruolo e dovrebbe conservarlo. Spero che ottenga una nomination agli Oscar”.

 

Anche a Hollywood ormai circola una certaRooney Mara VS Noomi Rapace - The girl with the dragon tattoo insofferenza verso i remake. Tutti coloro che amano il cinema dovrebbero vedere l'originale. In fondo, cosa vuoi vedere, la Nikita di Luc Besson o il remake americano [di John Badham, del 1993, ndr]?

 

Le parole di Oplev si possono adattare anche a Let Me In, recente remake del film dello scandinavo Tomas Alfredson Låt den rätte komma in: qualcuno, come Jason Wood, direttore della programmazione di un cinema indipendente, ha scelto di non proiettarlo considerandolo inferiore all'originale, e il film di Reeves in effetti non è andato benissimo al botteghino. Lo riporta il Guardian in un interessante articolo sulla pratica del riadattamento, prendendo però le distanze da ogni generalizzazione e ricordando che ad esempio I magnifici sette di John Sturges non è nient'altro che un ottimo remake del capolavoro di Kurosawa I sette samurai, o che Tutti i battiti del mio cuore di Audiard è un superbo rifacimento del gangster movie americano di culto Fingers, di James Toback.

Tornando al film di Fincher, ecco gli altri nomi del cast: Daniel Craig nei panni del giornalista Mikael Blomkvist, Robin Wright, Stellan Skarsgård, Christopher Plummer, Joely Richardson (Nip/Tuck), il veterano Steven Berkoff (Arancia Meccanica, Barry Lyndon, Rambo II) e David Dencik (Soap, Uomini che odiano le donne).
La sceneggiatura è di  di Steven Zaillian (Gangs of New York, Mission: Impossible, Hannibal, American Gangster, premio Oscar per Schindler's List, regista di Tutti gli uomini del re).

L'uscita di The Girl with the Dragon Tattoo (girato con la EPIC CAM che Peter Jackson userà per Lo Hobbit) è prevista per l'11 dicembre 2011.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------