Pharrell Williams e il successo di Hidden Figures

Dopo la hit di Cattivissimo Me 2, il brano Happy, Pharrell Williams è tornato al cinema come produttore e co-autore della colonna sonora de Il diritto di contare, ora in sala. Ascolta la soundtrack

----------------------------
MASTERCLASS ONLINE DI REGIA CON MIMMO CALOPRESTI

----------------------------

Un sacco di gente esce dalla sala dicendo “Non posso credere di non aver mai sentito questa storia. Dovrebbe trovarsi nei libri di scuola“. Pharrell Williams, musicista, compositore e produttore cinematografico, è una delle menti dietro il successo di Hidden Figures (Il Diritto di contare). Diretto da Theodore Melfi, il film ha ricevuto tre nomination all’Oscar e si è aggiudicato il Satellite e il National Board of Review Award per il miglior cocktail di interpreti. Protagoniste tre donne black che ebbero un ruolo di primo piano nel lancio spaziale dell’astronauta John Glenn.

----------------------------
CORSO ONLINE DI CRITICA CINEMATOGRAFICA CON LA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI

----------------------------

Williams, oltre ad aver partecipato ai finanziamenti con la sua casa di produzione IamOther insieme alla Fox, è stato autore con Hans Zimmer della colonna sonora del film. Originario della Virginia, location in cui si sviluppa la vicenda, il musicista aveva già conosciuto la scienziata Katherine Johnson, interpretata da Taraji P. Henson, molti anni prima durante un evento culturale. Joel Klaiman, executive della Columbia Records, ha confessato a Billboard la sua ammirazione per l’artista: “Ciò che mi piace è che mostra un lato completamento inedito di Pharrell. Un uomo che ha avuto riscontri come scrittore, produttore musicale, ora produttore cinematografico, influencer, stilista e potremmo andare avanti. Questa è solo un’ulteriore tacca alla sua collezione di successi“.

--------------------------------------------------------------
SENTIERISELVAGGI21ST N.13 – PRENOTA LA COPIA IN OFFERTA SCONTATA ENTRO IL 31 GENNAIO!

--------------------------------------------------------------

Williams ha iniziato le trattative con la Fox già ad inizio 2016 affinché avesse un ruolo sia nella parte musicale che in quella produttiva. “Volevamo a tutti i costi che fosse un lavoro fatto bene“. L‘exploit de Il diritto di contare arriva circa sette anni dopo l’incursione del cantante nella fabbrica dei sogni. Dopo aver ascoltato la soundtrack di Curious George, composta da Jack Johnson, ha deciso di tentare questa strada e gli outcome sono stati a pharrell-and-hans-zimmerdir poco ottimi: Cattivissimo Me e il sequel contenente il brano Happy, nominato all’Oscar e diventato in pochissimo tempo virale, soprattutto a causa del video, riedito in qualsiasi salsa anche da personaggi celebri. La collaborazione con Zimmer, autoesclusosi dai credits de Il diritto di contare agli Oscar 2017, considerando che l’Academy non consente l’attribuzione a più di due artisti, era già avvenuta nel 2014 con The Amazing Spider-Man 2, film per cui Williams scrisse il brano It’s On Again, eseguita da Alicia Keys e Kendrick Lamar.

Creare una colonna sonora è estremamente complesso, motivo per cui non lo faccio da solo” afferma il cantante,”ma ti offre una grande libertà. Sei legato a quanto richiede la scena e il regista, ma non sei davvero legato perché puoi decidere quale tono abbinare all’immagine. Potrebbe trattarsi di una lavatrice oppure di un’arpa. Dipende sul serio solo da te“.

----------------------------
BANDO PER IL CORSO DI CRITICA DIGITALE 2023

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative