RAVENNA NIGHTMARE FILM FEST – Vince il serbo "T.T. Sindrom", premio del pubblico al giapponese "Alter Ego"



Si è chiusa sabato 25 ottobre la prima edizione del "Ravenna Nightmare Film Fest". La manifestazione ha avuto un netto successo, richiamando nella città romagnola appassionati di cinema horror e neofiti attratti dalla curiosità per un genere che rimane, evidentemente, uno dei più amati dal pubblico cinematografico. La giornata conclusiva si è aperta con una video-intervista al padre della trilogia degli zombi George A. Romero, che ha preceduto la proiezione del suo film Martin. È quindi proseguita con due omaggi al cinema horror del passato, Les Frissons des Vampires di Jean Rollin e Il mulino delle donne di pietra di Giorgio Ferroni, e con la proiezione dell'ultimo film in concorso, il giapponese Alter Ego di Takashi Shimizu e Issey Shibata. La cerimonia di chiusura è stata introdotta da un incontro a sorpresa con lo scrittore Valerio Evangelisti, membro del comitato scientifico del festival, che ha raccontato il suo rapporto con il cinema e le prospettive di un'eventuale riduzione cinematografica dei suoi romanzi.


Il premio al Miglior Film è stato quindi assegnato al serbo-montenegrino T.T. Sindrom, diretto da Dejan Zecevic, certamente uno dei prodotti migliori visti a questo festival, "per aver contribuito a rinnovare e aggiornare la tematica dello psyco-killer". La giuria ha poi assegnato anche due menzioni speciali, la prima ad Alter Ego e la seconda al francese Bloody Mallory, diretto da Julien Magnat. Il pubblico, che nel corso delle proiezioni aveva avuto modo di esprimere la propria opinione sui film, ha assegnato il premio "L'Anello" (disegnato appositamente dall'orafo Marco Gerbella), che è andato nuovamente al giapponese Alter Ego. Ha stupito il mancato riconoscimento a Dead Creatures di Andrew Parkinson, che avrebbe certamente meritato almeno una menzione.


In chiusura, il pubblico ha potuto vedere, in anteprima nazionale e con il contributo della Troma Italia, la proiezione dell'esilarante trailer del film Citizen Toxie: The Toxic Avenger Part 4 di Lloyd Kaufman. A seguire, l'evento speciale sempre in anteprima nazionale House of the Dead, coproduzione americana-tedesca-canadese ispirata all'omonimo videogioco di successo, troppo dichiaratamente commerciale per essere apprezzata da un pubblico attento e competente quale quello del Ravenna Nightmare Film Fest.