Time Is Up, di Elisa Amoruso

Bella Thorne e Benjamin Mascolo fanno coppia anche sullo schermo per il nuovo young adult diretto da Elisa Amoruso, presentato in Alice nella città

YOLO!, esclama ad un certo punto Bella Thorne prima di immergersi nella jacuzzi in lingerie, dove ad aspettarla c’è il carisma irresistibile del bello e dannato Benjamin Mascolo (tatuaggi minacciosi, abita in roulotte ecc). YOLO sta per you only live once, una delle formule più amate dalla corrente generazione social quando c’è da indicare una filosofia di vita basata sul cogliere le occasioni che ci si parano davanti. E davvero Elisa Amoruso potrebbe essere la nostra cineasta YOLO, in grado di passare dal bell’esordio nella finzione a tinte autobiografiche dello scorso anno, Maledetta Primavera, a questo young adult da high school USA con capatina a Roma interpretato da beniamini della generazione Z come Mascolo, ovvero il Benji del duo pop Benji & Fede, e soprattutto Bella Thorne – una figura, quella di Thorne, che istantaneamente crea un link tra questo Time is up e il titolo più celebre della filmografia di Amoruso, il centrale Chiara Ferragni Unposted. Come l’influencer cremonese, anche Bella è una delle figure decisive per tracciare una mappa del post-divismo sul web, compresi i suoi esperimenti con i materiali NSFW di OnlyFans o con il cinema porno vero e proprio (questo però solo dietro la mdp).

---------------------------------------------------------------
CORSO ONLINE DI CRITICA CINEMATOGRAFICA

---------------------------------------------------------------

Amoruso e la sua abituale dop Martina Cocco costruiscono l’intero apparato visivo del film proprio intorno al magnetismo anche apertamente sessualizzato dell’interprete, alla promessa costantemente rimandata da questa luce che ne accarezza forme e desideri: se su Ferragni l’obiettivo era alla ricerca di una tridimensionalità impossibile dell’icona, qui invece il percorso è quello di astrarre la trasfigurazione angelica di Thorne da una figura legata a una dimensione conturbante ben più consapevole.
La protagonista non è infatti tanto l’oggetto della contesa tra i due spasimanti quanto l’unico vero corpo desiderante del triangolo (c’è paradossalmente più carnalità nella liason omosessuale tra le docce di uno spogliatoio di piscina studentesca…), sia nella realtà che tra le visioni un po’ troppo patinate che scandiscono il film.

Tra test da preparare per il college, party che finiscono in rissa e genitori problematici che si riappacificano regalando una vecchia automobile, l’impianto segue le stazioni imprescindibili di un prodotto del genere (nobilitate dai riferimenti ritornanti al mito di Orfeo e Euridice…!) – anche formalmente e nel ritmo clippato del montaggio, sostenuto da una playlist a commento musicale praticamente ininterrotta. Compresa l’immancabile deriva ospedaliera: da quel momento in poi, le circonvoluzioni da feuilleton della sezione conclusiva, tra amnesie, inganni e indizi nascosti nelle polaroid, si abbandonano a più di un azzardo.
E però l’ambientazione tra le corsie di una piscina e le rivalità del team agonistico confermano nell’acqua l’elemento più personale e ricorrente dell’autrice che è stata anche una delle firme dello script di Cloro (dove già una piscina vuota frequentata di notte di nascosto, come fa qui il Roy di Mascolo, era al centro della vicenda): non solo le gare di nuoto ma flashback in mare aperto, giri in barca al laghetto di Villa Borghese, l’idromassaggio galeotto di cui sopra.

 

Regia: Elisa Amoruso
Interpreti: Bella Thorne, Benjamin Mascolo, Sebastiano Pigazzi, Roberto Davide, Nikolay Moss, Giampiero Judica, Giulio Brizzi
Distribuzione: 01 Distribution
Durata: 80′
Origine: Italia, 2021

La valutazione del film di Sentieri Selvaggi
3

Il voto al film è a cura di Simone Emiliani

Sending
Il voto dei lettori
1 (1 voto)
---------------------------------------------------------------
Ecco il nuovo Sentieriselvaggi21st #10: CYBERPUNK 2021, il futuro è arrivato

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative