Zeros and Ones, il nuovo thriller politico di Abel Ferrara con Ethan Hawke

Al via le riprese di Zeroes and Ones di Abel Ferrara con protagonista Ethan Hawke salvatore di una Roma post pandemia, assediata dopo la distruzione del Vaticano

La pandemia, il caos, ha dato nuova linfa ad un autore che nel caos c’è nato. A quanto pare il 2021 potrebbe vedere un nuovo esperimento di Abel Ferrara; con un film concepito durante la pandemia che sembra suonare come un blockbuster. Zeros and Ones, questo il titolo del nuovo thriller scritto dallo stesso Ferrara, dove Il regista newyorchese collaborerà nuovamente, dopo Sportin’Life, con il direttore della fotografia Sean Price Williams, nome associato negli ultimi anni soprattutto ai Safdie Brothers con cui ha girato Good Time e Heven Knows What, qui in veste di produttore esecutivo. Dopo Tommaso e Siberia, dove Willem Dafoe diventava totalmente alter ego del regista  e dopo il viaggio mentale fatto di frammenti privati e riflessi sulle vetrate chiuse in via Merulana; il cineasta sembra poter tornare sul tema che caratterizza gran parte delle sue opere, quello dei peccatori che cercano redenzione. Nel nuovo film con la distruzione del Vaticano, che si presta già come una tra le immagini più forti del suo cinema sacro e profano, di peccati ce ne saranno molti da scontare. Sarà JJ, soldato americano di stanza a Roma, interpretato da Ethan Hawke, a dover farsi martire per cercare di salvare il mondo da un nemico misterioso.

--------------------------------------------------------------------
Il Black Friday prosegue ancora solo per Sentieriselvaggi21st, fino al 4 dicembre!


-----------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------
RIFF AWARDS 2020

---------------------------------------------------------------------

Zeroes and Ones continua la trasfigurazione sullo schermo della Piazza Vittorio di Roma, ad opera di Ferrara: in questo, sembra un aggiornamento fantascientifico di Tommaso.
Dafoe per redimersi veniva crocifisso in quella Termini crocevia di culture che a fatica comunicano tra loro, pronte però ad arrestare la propria corsa di fronte al simbolo più riconoscibile di tutti: la croce. La croce a Termini è un’altra delle immagini più potenti del cinema di Ferrara e nel nuovo film sembra che proprio Hawke, incontrato da Ferrara già in Chelsea on the rocks, possa prendere il posto di Dafoe. Non c’è niente di più centrale nel mondo cristiano del Vaticano, non c’è nulla che colleghi così tante culture diverse e come Dafoe era costretto a passare dai sottopassaggi della metro tra luci e ombre, ritrovandosi in solitudine nelle stradine e nei pub a scontare il suo inferno, Ethan Hawke dovrà attraversare una Roma in preda al caos dove l’inferno ha alzato ancor di più le sue fiamme. Anche lui come Tommaso dovrà trovare il modo di redimersi e di aprirsi ad un mondo che brucia in cui è difficile dialogare (Tommaso poteva solo sognare di donare il cuore sotto al Colosseo). Mentre il pericolo cresce dovrà esporsi JJ sotto le lenti della fotocamera e cercare un punto zero da cui ripartire; un modo per cercare di ricostruire una rete che possa catturare i misteriosi attentatori e far scattare quel agognato numero uno. Tra zero e uno c’è la corsa contro il tempo di un salvatore in tuta militare; dopo… il ritorno di uno degli autori più anarchici di sempre.

“Zeros and Ones è un film sulla guerra, sul pericolo e sullo spionaggio, con soldati americani, intermediari cinesi, santoni del Medio Oriente, provocatori, diplomatici, canaglie della CIA e del KGB. Non vedo l’ora di iniziare a girare la prossima settimana perché questo film è stato scritto durante e capendo la pandemia.” (Abel Ferrara)

 

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7


Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *