Colt 45, di Fabrice Du Welz: poster e prima foto

Colt 45, di Fabrice Du Welz: poster e prima foto

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

----------------------------------------------------------------

 

Dopo l'originale horror Calvaire (2005) e l'inquietante avventura psicologica nella giungla di Vinyan (2008) il regista belga Fabrice du Welz ha diretto un nuovo film, sceneggiato con il critico cinematografico Fathi Beddiar, dichiaratamente ispirato al polar francese e ai poliziotteschi italiani degli anni settanta: Colt 45 (info e prime foto dal set) coproduzione tra La Petite Reine e Entre Chien et Loup. Un progetto dal budget più ambizioso dei film precedenti (11,5 milioni di euro).

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------

Il regista afferma che ha provato a ispirarsi al polar originale (quello di Clouzot, Dassin, Corneau, Melville) e allo spirito politicamente scorretto dei film di Don Siegel, più che alle sue rivisitazioni contemporanee (come ad esempio i film di Olivier Marchal).

FColt 45, di Fabrice Du Welz: il posterorte di un cast d'eccezione, il film, girato nella periferia parigina, segue la discesa all'inferno di Vincent Milès, istruttore di tiro venticinquenne (interpretato dal giovane Ymanol Perset La Désintégration, esperto in pugilato e boxe thailandese) talmente valido da essere soprannominato "Mozart delle armi", ma in rapporti non idialliaci con i colleghi della polizia. Verrà manipolato da un altro poliziotto, un individuo ambiguo e corrotto, Milo Cardena (Joey Starr da rapper a attore davvero convincente in Polisse di Maïwenn, visto anche in Bye Bye Blondie, L'Amore Dura Tre Anni e Une autre vie. Un uomo dalla fama di duro anche sul set, sembra che ci siano stati diversi problemi durante le riprese, dando grattacapi al produttore francese Thomas Langmann).

Vincent si troverà a dover sopravvivere, al centro di un conflitto brutale che metterà in contrapposizione due agenti (Chavez, capo della squadra anti-rapina, ovvero Gérard Lanvin (Nemico pubblico N. 1, Les Lyonnais) e il mentore di Vincent, Denard, capo della squadra anti-gang, interpretato da Simon Abkarian (L'armée du crime, Zero Dark Thirty).

Tra gli attori, anche gli immancabili Philippe Nahon e Jo Prestia, volti familiari agli appassionati di horror e cinema di genere d'Oltralpe, Philippe Petit (My Little Princess) Alice Taglioni (La proie, Zaytoun) Richard Sammel (Bastardi senza gloria, La belle & la bête) e Antoine Basler (Irma Vep, Un profeta). La fotografia è di uno dei più promettenti direttori in circolazione in Europa, Benoît Debie (Calvaire, Vinyan, Carriers, The Runaways, Spring Breakers).
 

In futuro Fabrice du Welz potrebbe dedicarsi al primo progetto americano: Children of the gun, con protagonista Channing Tatum (Magic Mike, This is the end, Jupiter Ascending) action movie che vede due uomini dal passato violento, in un futuro desolato, costretti a unirsi per sopravvivere.

Nella nostra gallery, poster e prima foto ufficiale da Colt 45.