Unfrosted – Storia di uno snack americano, di Jerry Seinfeld

Una commedia con un cast eccezionale, che segna l’esordio di Jerry Seinfeld alla regia nella discarica digitale di Netflix. Una parodia sotto steroidi di Oppenheimer sulla nascita delle Pop Tarts

--------------------------------------------------------------
INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA POSTPRODUZIONE, CORSO ONLINE DAL 17 GIUGNO

--------------------------------------------------------------

Quando hai a che fare con i rifiuti, devi lasciar andare le aspettative convenzionali. Combina semplicemente quel che hai.

Due bambini che rovistano nei rifiuti. Unfrosted

Uno dei luoghi simbolici centrali per la nostra contemporaneità e che ne racchiude molte traiettorie (e per questo, come spesso accade, rimosso e sommerso) è senz’altro la discarica. Lì, si incontrano gli scarti del consumo, si mescolano, fermentano e diventano altro. Sul fondo di YouTube, dei social network, dei servizi streaming, un video girato per sbaglio, caricato per scherzo o semplicemente gettato, può trasformarsi spontaneamente in cianuro. Jerry Seinfeld, all’esordio alla regia con Unfrosted – Storia di uno snack americano a 70 anni appena compiuti (quindi quasi in linea con la media italiana), sembra chiedersi: sarà così anche per la library di un servizio streaming come Netflix?

--------------------------------------------------------------
CORSO ESTIVO DOCUMENTARIO DAL 24 GIUGNO!

--------------------------------------------------------------

La trama è vagamente ispirata alla vera storia della creazione di uno degli snack più amati dagli statunitensi: pop tarts, delle crostatine ripiene di jell-o da riscaldare nel tostapane. Siamo negli anni ’60, il mondo sembra colorato direttamente dallo scenografo di Edward mani di forbice e Kellogg’s domina il mercato della colazione. Jerry Seinfeld è Bob Cabana, il capo dello sviluppo dell’azienda e principale autore di questo dominio, che però sembra avere i giorni contati. La Post, principale rivale della Kellogg’s, ha rubato una loro vecchia ricerca e sembra pronta a lanciare sul mercato un prodotto che spazzerà via la concorrenza: una crostatina ripiena di frutta. Un effetto vertigo segna la realizzazione di Cabana, innescata da due bambini intenti a rovistare nella spazzatura della Post. Soffia, quindi, alla NASA la scienziata del cibo e sua ex-collega Donna Stankowski, interpretata da Melissa McCarthy. I due formeranno un dream (o nightmare) team disposto a tutto per superare la concorrenza e non far perdere il dominio del mercato alla Kellogg’s.

----------------------------
UNICINEMA QUADRIENNALE:SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Unfrosted appare come una parodia sotto steroidi di Oppenheimer, con il laboratorio della compagnia che diventa una Los Alamos con tanto di barattolone di vetro riempito di gomme da masticare colorate. Se il film di Nolan è la traccia centrale, questa viene trapassata da numerosissime schegge stereotipate. Le confezioni di ciò che abbiamo mangiato e buttato nel secchio si accumulano pian piano insieme agli interpreti a cui sono legati. Unfrosted è infatti pieno di apparizioni illustri: Christian Slater nel ruolo dell’inquietante e misterioso lattaio alla Mr. Robot, Peter Dinklage come suo spietato capo alla Game of Thrones, Bill Burr nei panni di un JFK ossessionato dal sesso e irascibile alla Bill Burr… La lista è lunghissima e lasciamo allo spettatore l’eventuale piacere di scoprirli scena dopo scena, citazione dopo citazione. Il tutto è orchestrato da Jerry Seinfeld (che alla fine interpreta sempre sé stesso) e da una scrittura che mantiene un ritmo alto capace di tenere testa alla concentrazione scadente dello spettatore di Netflix.

Unfrosted è in parte deludente, che vive di sprazzi che raramente vengono sviluppati e seguiti in profondità e con una comicità tutt’altro che fresca. Bisogna, però, ricordarsi dell’avviso dei due bambini nella pattumiera, immersi nelle feci dell’originalità e che potrebbero esser usciti da Crimes of the Future di Cronenberg: “Quando hai a che fare con i rifiuti, devi lasciar andare le aspettative convenzionali”. Forse siamo come l’attore fallito e dalle aspirazioni fuori scala interpretato da Hugh Grant. Forse siamo ancora in attesa che il nostro corpo sviluppi un enzima capace di digerire queste sostanze. Nel mentre, il lavorio della discarica non conosce sosta. Tutto si contamina, compresi noi.

Titolo originale: Unfrosted
Regia: Jerry Seinfeld
Interpreti: Jerry Seinfeld, Melissa McCarthy, Amy Schumer, Jim Gaffigan, Hugh Grant, Bill Burr, Peter Dinklage, Christian Slater
Distribuzione: Netflix
Durata: 93′
Origine:
USA, 2024

La valutazione del film di Sentieri Selvaggi
3.3
Sending
Il voto dei lettori
0 (0 voti)
----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative