Visions du Réel 2024. Il programma completo

La 55a edizione del secondo festival svizzero per numero di nuovi film e cinema di non fiction svela il suo programma, dal 12 al 21 aprile. Tra gli ospiti, Jia Zhangke e Alice Diop

--------------------------------------------------------------
CORSO ESTIVO DI CRITICA CINEMATOGRAFICA DAL 15 LUGLIO

--------------------------------------------------------------

In sintonia con il presente, la 55ª edizione di Visions du Réel, il secondo festival svizzero dopo Locarno, in programma a Nyon dal 12 al 21 aprile 2024, svela la sua line up. Il programma si concentrerà sulla parità di genere. Tra i 128 nuovi film in mostra, sono 88 le anteprime mondiali e 14 quelle internazionali, con un ampio spazio concesso agli esordienti. Infatti, il Concorso Internazionale Lungometraggi include da solo dieci opere prime nella sua selezione di quindici film, un elemento che differenzia notevolmente Visions du Réel da molti altri festival cinematografici contemporanei.

--------------------------------------------------------------
CORSO ESTIVO DI SCENEGGIATURA (IN PRESENZA) DAL 24 AL 28 GIUGNO

--------------------------------------------------------------

L’apertura sarà affidata al danese As the Tide Comes In di Juan Palacios, la 55ª edizione di Visions du Réel annovera la presenza di tre ospiti di fama mondiale, quali il regista cinese Jia Zhangke (Ash Is Purest White), la regista francese Alice Diop (Saint Omer), e John Wilson (Temporary Color) la cui presenza è stata annunciata ormai diversi mesi fa. Come se non bastasse, il festival svizzero si prepara ad accogliere inoltre importanti personalità dello scenario cinematografico contemporaneo come Carlo Chatrian, Martín Rejtman, Carmen Jaquier, Eduardo Williams e l’autrice Christine Angot.

----------------------------
UNICINEMA QUADRIENNALE:SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Visions du Réel 2024. Il programma completo

Il Concorso Internazionale Lungometraggi sembra concentrarsi anche e soprattutto su titoli capaci di evocare universi e generi cinematografici focalizzati sul concetto di famiglia, come ad esempio Where the Trees Bear Meat, western di Alexis Franco ambientato nell’era dell’Antropocene prodotto dal regista Roberto Minervini, e Okurimono di Laurence Lévesque che racconta il ritorno di un giovane uomo a Nagasaki dopo vent’anni di fuga, per sgomberare una casa e riesumare così i ricordi della propria famiglia e infanzia.

Tra le altre questioni protagoniste della 55ª edizione di Visions du Réel vi è anche quella del conflitto, rintracciabile nella sezione del cinema di non-fiction, così come quella delle quote rose. Il Concorso Internazionale Lungometraggi è composto infatti da sette film diretti da donne, come Fragments of Ice di Maria Stoianova e We are Inside di Farah Kassem.

QUI per il programma completo.

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative