Fare Critica. A Lamezia Terme fino al 23 febbraio

Con l’obiettivo di riflettere sul ruolo della critica ai tempi dei social network, nasce Fare Critica, il festival interamente dedicato alla critica teatrale e cinematografica, diretto da Gianlorenzo Franzì. Si terrà a Lamezia Terme dal 19 al 23 febbraio presso il Chiostro di San Domenico. Del festival fanno parte proiezioni di film, incontri con critici, dibattiti e una live musicale.

La prima giornata, il 19, si apre con la proiezione di Jeanne d’Arc di Georges Méliès alle 17:30, e a seguire Otello di Mario Bianchi. Alle 18:00, invece, la critica d’arte Teodolinda Coltellaro presenterà il libro Pezzi – Dal regno della litweb di Ippolita Luzzo. Si terrà poi un incontro con la critica Paola Abenavoli, il regista e attore Daniele Timpano e l’attore vincitore del Premio Ubu 2018 Piergiuseppe Di Tanno. La giornata si chiuderà con la messa in scena di Dux In Scatola di e con Daniele Timpano.

La seconda giornata, il 20 febbraio, si aprirà alle 17:30 con la proiezione di Le Voyage dans le Lune e Voyage à travers l’impossible di Georges Méliès e proseguirà con l’incontro con Roberto Gaetano, direttore della rivista Fata Morgana, con il critico Graziano Graziani e con il drammaturgo e regista Saverio Tavano. Dopodiché alle 21:00 verrà rappresentato il suo lavoro Formiche.

Il 21 inizierà con la rappresentazione di Moby Dick del Centro RAT alle 9:30. Alle 17:30 verranno proiettati Barbe Bleu e Le pantoufle merveilleuse di Georges Méliès, cui seguirà l’incontro con il presidente ordine dei giornalisti Giuseppe Soluri, la giornalista Maria Scaramuzzino, i registi e attori Giuseppe Carullo e Cristiana Minasi e a seguire un incontro con i vincitori del premio Ubu 2018 Antonello Antonante e Dora Ricca, e con Mario Mattia Giorgetti, direttore della rivista Sipario. Alle ventuno verrà rappresentato Due Passi Sono di e con Carullo e Minasi.

La giornata del 22 febbraio si aprirà con la proiezione di Le Sirène di Georges Méliès alle 17:30 e a seguire Io sono tempesta di Daniele Luchetti. Alle 19:00 ci sarà l’incontro con i critici Cristina Paternò e Gianluca Pisacane, con i registi Alessandro Redaelli e Daniele Luchetti e con l’attrice Sabrina Impacciatore. Alle 21:00 verrà proiettato il film Funeralopolis di Alessandro Redaelli.

L’ultima giornata, il 23, inizierà con la proiezione di Eclipse du Soleil en plein lune di Georges Méliès e a seguire Solo per amore di Giovanni Veronesi. Alle 18:30 si terrà un incontro con l’Università Pegaso con un intervento di Caterina Carbone. Alle 19:00 ci sarà l’incontro con il critico Antongiulio Mancino, con Marco Lombardi, ideatore della cinegustologia (un modo particolare di fare critica), e con i registi Giovanni Veronesi, Sergio Stivaletti e Adriano Giotti. Alle 21:00 verranno proiettati Rabbia Furiosa di Sergio Stivaletti, Sex Cowboys di Adriano Giotti e a seguire il live musicale di Rowan Coupland che chiuderà il festival.

QUI TUTTE LE INFO