LAVORI IN CORSO. Glass, Guadagnino, Jared Leto, Guy Ritchie, Aladdin

Sarà presentato nelle sale italiane a partire dal prossimo 17 gennaio l’attesissimo Glass, pellicola in cui M. Night Shyamalan fonde l’universo ideato in Unbreakable con il recente Split in una sorta di crossover unificato che ne amplia origine e struttura, sogno proibito e finalmente realizzato di ogni fan del regista indiano-americano.
In un tessuto enigmatico di trame e sotto-trame (nel pieno stile del cineasta) ritroveremo il David Dunn di Unbreakable, quello che per buona parte del film lasciava il dubbio sulla reale esistenza dei suoi superpoteri e che è stato possibile intravedere anche nel finale di Split, e che qui si presenta rinchiuso in una specie di manicomio destinato proprio a coloro che si credono dei supereroi. Nella stessa struttura, in cura presso la stessa psichiatra (nel volto di Sarah Paulson) anche la sua nemesi di allora, Mr.Glass (Elijah Price), e quella di oggi, la Bestia di nome Kevin Wendell Crumb, e che non poco contorto era altresì in Split.

IL TRAILER:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

——————————————————————————————————————-
In attesa di vedere finalmente in sala la sua personale versione del Suspiria di Dario Argento, il regista Luca Guadagnino sta lavorando già da tempo al sequel del grande successo Chiamami col tuo nome.
La sto già concependo con André Aciman, e sarà ambientato cinque o sei anni dopo, per cui quasi negli anni Novanta. – ha dichiarato l’autore – Sarà un film nuovo, dal tono differente. Vedrete molta east cost americana e andranno in giro per il mondo. I personaggi sono fantastici e voglio sapere cosa gli accade. Le ultime 40 pagine del libro raccontano circa vent’anni di vita di Oliver e Elio, per cui ho iniziato a pensare a Up di Michael Apted, al ciclo di Doinel di Truffaut, e mi sono detto che forse non era tanto questione di creare un sequel quanto di vedere i personaggi crescere nel corpo di questi fantastici attori”.
Recentemente anche gli interpreti Armie Hammer e Timothée Chalamet si sono mostrati molto favorevoli ad un possibile ritorno sul set al fine di ampliare la storia nata col primo film. A quanto pare sarebbe concreta anche l’ipotesi di una new entry nel nome di Dakota Johnson, ormai tra le muse del regista insieme a Tilda Swinton, che il settimanale The New Yorker ha dato quasi per certa nel ruolo della moglie di Hammer. Staremo a vedere.
——————————————————————————————————————-
Partiranno nel febbraio 2019 le riprese di Morbius, secondo cine-comic nell’universo villain di Spider-man dopo il successo del recente Venom con Tom Hardy.
Questa volta a vestire i panni della nemesi del supereroe ci penserà Jared Leto, attore e front man dei Thirty seconds to mars ormai ampiamente canonizzato nel circuito del genere comics dopo la sua interpretazione del Joker in Suicide Squad.
Lo spin-off, affidato alla regia di Daniel Espinosa, racconterà la storia del celebre succhiasangue che ha bisogno del liquido organico rosso per sopravvivere, oltre ad essere forte e ad avere i sensi iper-sviluppati. Un tempo brillante scienziato che, nel tentativo di trovare una cura per una leucemia da cui era affetto, si era fatto iniettare il sangue di un pipistrello vampiro, entrando poi in una macchina di sua invenzione e diventando “il vampiro vivente”.
——————————————————————————————————————-
Un ritorno alle origini per il regista Guy Ritchie che, dopo una serie di film in costume, è pronto a tornare sul set insieme a Matthew McConaughey, Kate Beckinsale e Henry Golding.
L’occasione è Toff Guys, di cui Ritchie è anche produttore e sceneggiatore con Marn Davies e Ivan Atkinson, in una storia incentrata sullo scontro tra i soldi sporchi europei e la moderna industria della marijuana, rappresentato da un boss della droga molto inglese che cerca di vendere il suo impero a una dinastia di miliardari dell’Oklahoma.
Le riprese avranno luogo questo autunno in Inghilterra.
——————————————————————————————————————-
Restiamo nelle buone mani di Guy Ritchie con le prime sequenze del live action Disney da lui diretto, Aladdin.
Dopo Cenerentola, La bella e la bestia, Maleficent e i tanti a venire (Il libro della giungla, Dumbo, Mulan ecc), il mondo dei classici Disney aggiunge un tassello importante alla sfilza delle pellicole in “carne e ossa” dei suoi originari capolavori.
Nel cast Will Smith nei panni del Genio, Mena Massoud in quelli di Aladino e Naomi Scott in quelli della Principessa Jasmine.
Il film uscirà negli States il 24 maggio 2019.

IL TRAILER:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"